lunedì 5 dicembre 2011

"Autostima"

“Autostima”: un inno a credere in più in se stessi… detto da me?!

Sarà che a dicembre siamo tutti più propositivi, sarà che il Natale ormai alle porte ci spinge a essere tutti più buoni, sarà l’aria di feste, … sarà che ho parlato con troppi ottimisti nel mese di novembre? Non lo so, ma l’aforisma di questo mese spinge a credere di più nelle proprie capacità.


Se non sarai tu a lottare per i tuoi sogni, nessuno lo farà al posto tuo.
A ben leggerlo non sembra nemmeno così ottimista, ma rispetto ai miei standard… però è vero!
Se avessi avuto un euro per tutte le volte che ho detto “non ce la farò mai” ora potrei comprarmi anche la luna! Se io, però, dubito spesso delle mie potenzialità, come posso pensare che qualcuno creda in me fino in fondo e sostenga la mia carriera di scrittrice o un altro qualsiasi dei miei progetti? Io sono una persona che si lancia in mille sfide, si mette in gioco, rischia tutto e crede fino in fondo in quello che fa, ma mai senza dubbi, mai senza timore di fallire. E forse è un bene, mettersi sempre in discussione, non sentirsi mai arrivati… però, anche se è difficile lottare ogni giorno con le proprie paure, con le proprie imperfezioni e i propri fallimenti, è importante rialzarsi dopo ogni caduta e fare ancora un passo avanti, per quanto doloroso. Quel passo avanti è la forza di lottare e nessuno può farlo al nostro posto. Ci sarà qualcuno che ci aiuterà, che ci tenderà la mano, che farà il tifo per noi, ma non potrà caricarci sulle spalle e fare per noi la fatica. Dobbiamo essere noi a credere di più nei nostri sogni, non sentendoci onnipotenti, ma senza nemmeno buttarci il fango in faccia da soli. Forse è una questione di equilibrio tra l’avere la testa tra le nuvole e i piedi ben ancorati per terra… nell’anno nuovo spero di acquisire questo equilibrio, anche se sono troppi anni che lo cerco e mi sembra difficile… ecco che ci ricasco! È proprio una missione impossibile, senza speranza… ma allora sono una recidiva!!!
Va beh… voi cosa ne pensate? Riuscite a lottare per i vostri sogni, credendo nelle vostre forze o tendete troppo spesso a buttarvi giù? Vi appoggiate di più sulla forza che vi danno gli altri piuttosto che su quella interna?



Hanno parlato di questo articolo:




8 commenti:

  1. Sai come la penso sui sogni e sai quanto mi batta affinché le persone seguano il loro sogno; è normale che durante il tragitto ci sia un po' di sconforto, ma alle volte il dubitare ci aiuta a perfezionare le azioni che compiamo per raggiungere il nostro sogno.
    Il mio motto è: SEGUIRE UN SOGNO FA SENTIRE VIVI.
    Certo un'appoggio esterno è sempre un buon sostegno, mai privarsene.

    RispondiElimina
  2. Io passo da un eccesso all'altro, da momenti di abbattimento a momenti in cui sono io ad incoraggiare gli altri.
    Sono fatto così.Ma ai sogni non si rinuncia.

    RispondiElimina
  3. @Lisa: Bello il tuo motto! E poi è una grande verità... seguendo il tuo post sulla legge di attrazione ho fatto un post-it con il mio sogno di pubblicare un libro... se funziona ti faccio sapere!

    @Nick: Anche tu fai "l'altalena"? Benvenuto nel club! Un po' su e un po' giù... per incoraggiare gli altri però io ci sono sempre... mi viene naturale avere fiducia nelle capacità degli altri... sono le miei che mi creano più dubbi...

    Grazie a entrambi per essere passati!

    RispondiElimina
  4. La modestia fa bene allo scrittore, ma piangersi addosso lo distrugge. Bisogna osare. Come diceva D'Annunzio: Memento audere semper. Mi è sempre piaciuto quel motto.

    RispondiElimina
  5. Il mio motto invece è "Lascia tutto e seguiti". L'ho mutuato da una canzone di Battiato. Più autostima di così si muore!

    RispondiElimina
  6. @Daniele: Una bella perla di saggezza! Non sapevo che quella frase fosse di D'Annunzio! Certo, lui non era un modesto, però, sul fatto di osare sempre la sapeva davvero lunga!

    @Ivano: Di motto in motto siamo arrivati alla parodia del testo sacro? Poveri noi! Però c'è davvero tanta autostima in quelle poche parole!

    Grazie a tutti! Bellissimi motti!!!

    RispondiElimina
  7. La mia autostima fa schifo, sfioro il narcisismo
    ma rendere la vita un sogno a occhi aperti e la cosa più bella che si possa fare e il resto vada al diavolo :-)

    RispondiElimina
  8. @Ferruccio Gianola: Per certi versi ti invidio... deve essere bello credere in se stessi senza mai un ripensamento. Comunque sono d'accordo: rendere la vita un sogno dà un senso a tutto il resto. Grazie per essere passato e benvenuto ufficialmente nel blog (anche se eri già tra i membri fissi)!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...