venerdì 19 agosto 2016

Giornata mondiale della fotografia: un album scozzese


Oggi è la giornata mondiale della fotografia. L'anno scorso avevo scritto un post dedicato soprattutto alle fontane. Questa volta ho pensato invece di spendere qualche riga per parlarvi di un nuovo album della mia pagina Un istante per sempre che vi invito ad andare a vedere e supportare, se vi piace, con qualche condivisione.
Si tratta di Scozia, l'album in cui sto raccogliendo una foto al giorno del viaggio in Scozia avvenuto tra fine maggio e inizio giugno. Ogni giorno una sola foto (ed è difficile sceglierla) che sia rappresentativa ma soprattutto dia uno sguardo particolare su quei bellissimi paesaggi (o almeno così io provo a fare).

giovedì 18 agosto 2016

La blogosfera condivide - luglio 2016

Ve lo dicevo che senza programma avrei pubblicato ben poco, no? E, infatti, ecco qui il terzo post del mese (a quindici giorni di distanza dal precedente). Idee ne ho avute tante, ma, senza il pungolo delle scadenze, ho finito con il dedicarmi a tutt'altro (di una cosa piccola vi parlo a fine post).
Ho comunque deciso, pur con qualche tentennamento, di portare avanti almeno questa rubrica fissa (visto che è collettiva!) e quindi eccoci qui con il settimo appuntamento del 2016 di La blogosfera condivide.  Come vi ho spiegato nel post introduttivo, si tratta di una rubrica a più voci  in cui ogni blogger che ha aderito presenta un suo post e uno scelto tra quelli della blogosfera del mese precedente.
Se qualcuno vuole iscriversi e aggiungersi al gruppo, aspetto le vostre iscrizioni via mail (tamericiromina@gmail.com).

mercoledì 3 agosto 2016

"Routine pericolose"

Oggi è il 3 del mese e, come è consuetudine, qui sul blog ci occupiamo di parole in disuso. La parola da (ri)scoprire di questo mese è, come da programma…

Ecco, il mio cervello oggi si è svegliato così, con un misto di ansia e nervosismo.
È incredibile come cinque anni di programmi e rubriche blogghesche modifichino il modo di affrontare le routine.

lunedì 1 agosto 2016

I post di agosto 2016! (Il primo NON programma del mio blog)

Sto rimandando inutilmente, quindi basta: è il momento di fare uscire il post di oggi, di dire quello che c'è da dire e amen.
Niente programma del mese. Ciao a tutti e tanti saluti, buon mese di agosto.

Questo non è mai successo in cinque anni. MAI.
Il blog è andato avanti con i suoi programmi nei momenti peggiori della mia vita, quando chiunque mi avrebbe (e mi ha!) consigliato una pausa. Il blog non si è fermato nemmeno quando sono partita in luna di miele e non si è fermato per nessun'altra ragione, né bella né brutta. MAI. Perché io sono fatta così: non sono una che si ferma e, se c'è da sputare sangue, lo sputa, punto e basta.  Però continuate tutti a dirmi che se il blog mi stanca così tanto, forse c'è qualcosa che non va, che ho bisogno di una pausa e allora… ecco, mi prendo una pausa.

venerdì 29 luglio 2016

"Il giorno in cui" la Morte ascolta le storie (spettacolo teatrale)

C'è un giorno in cui la Morte ascolta le storie degli uomini e delle donne a cui ha tolto la vita, per farsi più vicina al genere umano, per apprezzare ciò che normalmente spegne e spezza.
Dolore, bei ricordi, vite interrotte troppo bruscamente o smorzate come candele, sogni spezzati o vissuti così intensamente da uccidere…
Quando la Morte ascolta le storie degli uomini, non può che far male a chi in silenzio nel buio le ascolta con lei, mentre lei rimane impassibile.
La Morte mi ha fissata negli occhi per lungo tempo e nemmeno sapevo che era lei, ma un senso di angoscia profondo mi ha attraversata, accompagnato dal mio «No, non sediamoci qui, voglio stare più lontana». Qualcosa di oscuro, potente e catartico era troppo vicino, quasi insopportabile.

mercoledì 27 luglio 2016

"La stanchezza del blogger" (come essere orgogliosi di essere stanchi)

Vita da blogger: qualche riflessione su questi anni

Sono stanca.
Stanca di tante cose.
E stanca anche del blog.
Ecco qual è la verità sulla vita da blogger, o quanto meno sulla mia vita da blogger.
Questo non significa che io continui per inerzia o che mi pesi eccessivamente quello che faccio, ma, dopo cinque anni, come si può non sentire la stanchezza?, come si può non cadere almeno un po' nella routine? È stupido pensare che sia tutto semplice, tutto facile, tutto meraviglioso. Lo può essere forse gestire un blog senza alcun tipo di programma o pubblicando un post quando capita, ma, farlo con impegno, costanza e contributi da pensare e per cui documentarsi non lo è. E non voglio essere ipocrita con voi: è faticoso e toglie tempo ed energie ad altre cose che se lo meriterebbero di più, probabilmente: alla famiglia, alla casa, al lavoro… tempo rosicchiato qua e là dove possibile e anche dove non sarebbe in realtà possibile.

domenica 24 luglio 2016

Regole: "e" seguita da vocale

Continua oggi il nostro viaggio nella corretta pronuncia delle parole. Per vedere gli articoli precedenti vi consiglio di cliccare sull'etichetta Come si dice? oppure sul link al post introduttivo.

Come ormai sapete, questa rubrica alterna regole a casi particolari e oggi è tempo di esplorare una nuova regola, quella della e seguita da vocale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...