sabato 18 agosto 2012

Olimpiade: giveaway per scrittori – Le votazioni e non solo


Oggi avrei dovuto scrivere il post per spiegare ai partecipanti del giveaway L’Olimpiade come procedere alla fase di votazione e calcolare poi la classifica finale. In realtà c’è ben poco da calcolare. I partecipanti sono solo tre: Abisso, Salomon Xeno e Kinsy! Ora vi riporto le loro prove, un po’ di onore al merito per il tempo speso per partecipare!


Le prove di Abisso
1. Acronimi. SOGNO: Scivolare Ogni Giorno Nell'Oblio.
2. Similitudini. Scrivere è come piangere: gocce su un foglio; poi un gran senso di liberazione.
3. Rime.
Aiutarmi sia il tuo unico intento
additando con garbo ogni mio errore
Ché se dicessi “sei proprio un portento”
Solo saresti un vano adulatore
4. Accenti. In un mattino qualunque di febbraio, scegliendo fra i suoi capi invernali, d'improvviso capì che qualunque abito avesse messo sarebbe per sempre rimasta nuda.
5. Descrivere un personaggio. Alberto aveva una folta chioma verde, da cartoni giapponesi, che spiccava sul corpo brunito e massiccio. Era un solitario, che amava passare le giornate al parco, a respirare fragranze floreali e riposare sull'erba, sovrastato da cieli d'ogni umore. I passeri, che adorava, lo avvicinavano sempre senza timore; meno graditi, ma ugualmente attratti erano i cagnuzzi che scorrazzavano ovunque nonostante il divieto. Sarebbe stato davvero un tipo bizzarro, Alberto! Ma invece era solo un ippocastano.

Le prove di Salomon Xeno
1. Acronimi. REGALO: Regale E Galante Appare L'Oro.
2. Similitudini. Scrivere è come inciampare: non si sa mai quanto durerà la convalescenza.
4. Accenti. I prìncipi di Roccascura erano uomini di saldi princìpi.

Le prove di Kinsy
1.      Acronimi. SOGNO: Scrivere Ogni Giorno Nonostante gli Ostacoli.
2. Similitudini. Scrivere è come tuffarsi in un oceano i cui fondali sono pullulanti di frasi e parole.
4. Accenti. Per vendicarsi del getto d’acqua che l’aveva appena colpita, con un gesto di stizza, Simona gettò con rabbia tutta la sua spesa contro il fiorito giardino del signor Verdi.
5. Descrivere un personaggio. La prima cosa che colpiva di lei era il suo pallore: bianchissima. E poi la sua magrezza: le si potevano contare le costole; il bacino era pronunciato, e senza pancia; il viso incavato, gli occhi infossati, l’espressione eternamente vuota; le dita lunghe ed affusolate. Era una presenza taciturna nel laboratorio di scienze. Noi studenti di medicina la chiamavamo simpaticamente “Lucia, lo scheletro di anatomia”!

I punteggi e il vincitore
I tre partecipanti dovrebbero stilare la classifica in ordine di preferenza escludendo se stessi. Ora vi spiego il senso di quel dovrebbe.
Il punteggio assegnato al primo di ogni classifica individuale è pari al numero di partecipanti al giveaway (3) per procedere poi a scalare (2 punti al secondo e perciò ultimo in classifica).
Quindi ogni partecipante potrebbe ottenere al massimo 6 punti (venendo messo primo da entrambi il gli sfidanti) o minimo 4 punti (venendo messo secondo da entrambi gli sfidanti).

A ciò si devono aggiungere i punti per le partecipazioni alle gare e, come spiegato nel regolamento, si tratta di 5 punti per ogni gara e 5 punti extra in caso di partecipazione a tutte le gare. Questo fa sì che Abisso, che ha partecipato a tutte le gare, guadagna 30 punti (5 punti x 5 gare + 5 punti extra) mentre Salomon Xeno, che ha partecipato a 3 gare, guadagna 15 punti (5 punti x 3 gare) e Kinsy, che ha partecipato a 4 gare,  guadagna 20 punti (5 punti x 4 gare).

A questo punto non serve che io lasci loro due settimane per decidere, perché il voto non è influente (lo sarebbe stato con più partecipanti), infatti…
  • Abisso: 30 + 4 (o 6) = 34 (o 36)
  • Salomon Xeno: 15 + 4 (o 6) = 19 (o 21)
  • Kinsy: 20 + 4 (o 6) = 24 o (26)
 Se vogliono, i partecipanti possono comunque fornirmi le classifiche ma non intaccheranno il risultato finale.
 Vince pertanto Abisso e si aggiudica una copia di Voliamo Insieme con la Fantasia  e una di La mia amica Clorinda come previsto dal regolamento (attendo via mail un indirizzo  a cui mandare il premio).

Congratulazioni al vincitore e un ringraziamento speciale a tutti e tre i partecipanti per aver preso parte a questo giveaway.

Amara conclusione
Mi dispiace veramente per come sono andate le cose. Avrei voluto più competizione, perché così le classifiche avrebbero dato più senso all’iniziativa. Speravo che ci fossero più partecipanti. So che molti hanno ritenuto diabolica la complessità di questo piccolo concorso, ma è davvero un peccato che nell’altro giveaway ci siano stati ben 26 partecipanti e qui solo 3. Comunque io ho fatto il possibile, almeno credo. Anche se ritengo che questo tipo di giveaway sia migliore dell’altro perché era strutturato per premiare la creatività e il lavoro rispetto alla mera fortuna, non so quanto entusiasmo potrò avere per ritentare una cosa del genere, visti i pochi riscontri ottenuti. Comunque ne riparleremo con il prossimo giveaway.


Hanno parlato di questo articolo:




23 commenti:

  1. Mi spiace che sia andata così. L'idea era piuttosto divertente. Complimenti ad Abisso, che si è cimentato in tutte e cinque le prove!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me dispiace molto, soprattutto per voi che avete partecipato. Grazie per il sostegno dato all'iniziativa. Forse un giorno ci riproverò...

      Elimina
  2. Io avrei partecipato, se solo il lavoro non mi avesse assorbito quasi interamente... :(
    E dire che da domani sarei stato in ferie e non mi sarebbe mancato il tempo per partecipare...
    Peccato, davvero, anche perché la cosa era stimolante.

    Però, dai, non ti abbattere. Considera anche il periodo, non dei migliori per attirare partecipanti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato! Forse avrei dovuto lasciare più tempo, ma un mese mi sembrava sufficiente.

      Be', almeno adesso puoi goderti le ferie.

      Il periodo non ha certo aiutato. La prossima volta, se e quando ritenterò, troverò una stagione più indicata.

      Grazie per il commento!

      Elimina
  3. Mi spiace fare il pignolo, ma il regolamento parla chiaro, e non si può cambiare in corso d'opera.

    "Ogni partecipante dovrà poi, dopo la scadenza, stillare una classifica di gradimento con il nome degli altri partecipanti (pena l’esclusione dal giveaway)."

    Perciò chi non dovesse stilare la classifica di gradimento verrebbe escluso. I giochi sono ancora aperti dunque, almeno in teoria.

    Inoltre mi accorgo ora che non era stato specificato il sistema con cui sarebbero stati assegnati i punteggi. Supponevo che la classifica avrebbe inciso di più rispetto alla semplice partecipazione. È vero che "ciò che conta è partecipare" però il pensiero che un qualunque scemo che avesse partecipato a tutte le prove con degli scritti orrendi si sarebbe comunque classificato sopra Salomon e Kinsy è un po' deprimente.

    Paradossalmente, era più facile vincere questo "diabolico" (in realtà divertente e stimolante) giveaway dell'altro, a conti fatti.

    Comunque per il momento non stilo una classifica quindi non ho ancora vinto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok… non ti piace vincere facile! Questo lo immaginavo!
      Comunque hai ragione, anche se a me sembrava abbastanza scontato il risultato…

      Visto che hai sollevato il problema ora aspetterò le vostre classifiche secondo le modalità precedentemente pattuite.

      Non avevo specificato le modalità di calcolo del punteggio, comunque sarebbero state determinanti a partire da ben pochi partecipanti, in realtà. Già con cinque, credo, se uno si fosse classificato primo in tutte e quattro le classifiche degli sfidanti avrebbe totalizzato 20 punti, ampliamente sufficienti quindi a incidere nella classifica. E sinceramente mi aspettavo più di cinque partecipanti! Almeno una decina, magari con poche gare. L’ottimismo non è una cosa che pratico spesso e in questo caso non ha dato grandi risultati.

      Visto che al momento la tua è una condizione di vantaggio, fammi sapere tranquillamente se ritieni errato il mio metodo di calcolo.

      Grazie per aver sollevato queste obiezioni. Mi scuso per la mia decisione affrettata e invito te, Salomon Xeno e Kinsy a stillare la vostra classifica.

      Elimina
  4. Faccio i miei complimenti ai tre blogger che si sono cimentati con queste prove.
    Credo anch'io che il periodo non sia dei migliori. Se vuoi riprovare, ti consiglio di non farlo in estate.

    P.S.: Nuovi colpi di scena aspettano Aulonia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dovevo aspettarmelo: d'estate ci sono già le Olimpiadi vere! Ah!

      P.S. Domani vengo a curiosare.

      Elimina
  5. Ok, a questo punto svelo che il mio piano era convincere gli altri a stilare la classifica e non inviare la mia, auto-escludendomi dal concorso. Però riguardando la situazione mi sono accorto che in tal modo se Kinsy avesse postato la sua classifica avrebbe vinto automaticamente lei. Perciò decade il mio piano di creare una battaglia leale.

    Prolungare la scadenza mi sembrerebbe decisamente fuori luogo: a mio parere era già incredibilmente sproporzionata visto il tipo di "esercizi". Chiunque in mezz'ora poteva farli tutti quanti, anche se non necessariamente tutti bellissimi. Io ho fatto così, prendendo l'attività come un gioco e divertendomi. Comunque, anche a volerli fare con estremo puntiglio, un giorno sarebbe stato più che sufficiente.

    Ma bando alle ciance, propongo una soluzione alternativa: visto che le gare a cui abbiamo partecipato tutti sono la 1, la 2 e la 4, stiliamo tre classifiche su quelle. Ciascuna avrà un primo e un secondo posto (per escludere che uno possa auto-votarsi).
    Chi avrà più primi posti vincerà la competizione.

    Faccio un esempio per chiarire. Mettiamo che i partecipanti siano A, B, C. Io sono A.

    Gara 1:
    1° B
    2° C

    Gara 2:
    1° B
    2° C

    Gara 3:
    1° C
    2° B

    Quindi con questo scenario B è in testa con 2 punti, seguito da C con 1 punto e A con 0.

    Le classifiche vanno inviate privatamente a Romina, per evitare d'essere influenzati e poi lei sommerà i punteggi e decreterà il vincitore.

    Scusate ma la mia più che una vittoria sembrava una sconfitta. E di certo questo esito sancisce una sconfitta della creatività, della meritocrazia e del gusto agonistico. Pensare che più di sette persone su otto preferiscono affidarsi alla fortuna piuttosto che fare un piccolo sforzo è davvero deprimente.

    Onore dunque a Salomon e Kinsy, per essersi cimentati.

    Fatemi sapere che decidete (Romina compresa).

    Salutoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea originale dell'Olimpiade prevedeva molte più gare di quelle che vi ho proposto e un sistema per calcolare il punteggio simile a quello che hai enunciato tu. Poi temevo che il tutto fosse troppo contorto, quindi ho tenuto solo cinque gare e semplificato le classifiche. Probabilmente combinando uno dei miei celebri pasticci...

      A questo punto per me può anche andare bene anche la tua soluzione, però voglio prima sapere cosa ne pensano Salomon Xeno e Kinsy.

      Intanto grazie per il suggerimento.
      Onore anche a te che continui a batterti in difesa della creatività!

      Elimina
    2. La notte porta consiglio, dicono. E mi è venuta in mente una cosa. Il tuo metodo per arginare l'effetto della partecipazione a più gare lo elimina del tutto dal conteggio, quindi non sarebbe giusto comunque che si stillino delle classifiche anche per le altre due gare? Non so... è solo un dubbio che mi è venuto... Se invece preferite basarvi solo su queste tre gare, va bene lo stesso. Bisogna essere flessibili di questi tempi, quindi mi adeguerò a quello che deciderete!

      Elimina
    3. Ho un'idea migliore, che spero possa essere più bilanciata. Sparisce il bonus per il numero di gare, e si vota per ogni gara dando un punto (scrutinio segreto) alla prova migliore, esclusa la propria. Dico un punto perché così si evita di mettersi necessariamente per ultimo. Si vota però su tutte le gare, così chi ha partecipato a più gare mantiene un piccolo vantaggio come è giusto che sia. Così Abisso, per esempio, può andare da 0 a 10 punti, Kinsy da 0 a 8, io da 0 a 6. Fatti due conti, è la cosa più equa che mi viene in mente.

      Elimina
    4. Non è male la tua idea. Diciamo che è una fusione tra le varie ipotesi emerse finora e credo potrebbe funzionare. Gli altri cosa ne dicono?

      Elimina
  6. Comincio dicendo che la scarsa affluenza non ha nessun collegamento con l'organizzazione dell'evento, secondo me. Dipende da com'è fatta la gente. Aggiungo anche che il modo in cui ho fatto notare il cavillo legale era semi-serio: è chiaro che avrei potuto stilare subito la mia classifica invece di scrivere quel messaggio e avrei avuto la vittoria in pugno.
    Penso si sia capito che a me interessa un sistema che non mi regali la vittoria senza che abbia alcun merito.

    Se ho capito il tuo metodo Salomon, c'è un errore nel range che riguarda il mio punteggio possibile. In realtà dovrebbe essere da un minimo di 4 a un massimo di 10. A quanto ho capito ciascun partecipante vota la miglior prova degli altri, quindi ogni prova può regalare al partecipante da 0 a 2 punti. Però se soltanto io ho partecipato alla 3 e alla 5 suppongo che il voto andrebbe automaticamente a me. Otterrei quindi un voto da te e uno da Kinsy per ciascuna prova, per un totale di 4 punti.
    Questo mi avvantaggia enormemente e sempre a prescindere dalla qualità dello svolgimento di quelle due prove, che non mi va.
    Con ciò rispondo anche a Romina: che senso ha stilare una classifica delle prove 3 e 5 se sono l'unico partecipante?!?!

    Non ha senso parlare di equità: diciamo che regole alla mano avrei vinto semplicemente stilando la classifica. Perciò qualunque altra soluzione è iniqua in un certo senso. Lasciatemi però, in qualità di vincitore ipotetico, scegliere almeno il nuovo metodo di votazione, dai! Che mi svantaggi o meno, poco importa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà alla prova 5 ha partecipato anche Kinsy... comunque hai ragione sul fatto che verresti avvantaggiato molto dal metodo di calcolo proposto da Salomon Xeno.

      Dato che tu senza sollevare problemi avresti vinto tranquillamente, per me, va bene che sia tu a scegliere il metodo di votazione. E credo che non sia un problema per Kinsy e Salomon Xeno, visto che ciò li rimette in gioco e dà loro una nuova possibilità di vincere.

      Quindi fatemi sapere se va bene la proposta di Abisso, così poi ci lanciamo nelle classifiche via mail.

      Come mai ogni volta che organizzo qualcosa finisco per perdermi in questioni burocratiche? Mah...

      Elimina
  7. Mi dispiace molto per la poca partecipazione, ma credo anch'io sia dipeso dal periodo...
    Personalmente vista l'esigua partecipazione non ha senso nemmeno stilare una classifica e per cui non credo importante tornare a votare. Se poi insistete...
    A questo punto a me basta sapere solo una cosa da Abisso: cosa intendi per deprimente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se per te non è un problema, potresti scrivere le classifiche e inviarmele? Basta comunicare il primo nelle tre categorie, poi io faccio i calcoli. Grazie mille!

      Elimina
    2. Certo, lo faccio subito!

      Elimina
    3. Dalla tua domanda Kinsy, ho il forte timore che tu abbia frainteso quella frase. Io intendevo dire che è deprimente pensare che chiunque avesse partecipato a tutte e 5 le gare si sarebbe classificato sopra te e Salomon (soltanto per una questione numerica, non di merito). Tu invece mi sa che hai letto "Kinsy è deprimente", altrimenti non mi spiego la tua richiesta.

      Comunque è stato un bel qui pro quo, uno dei migliori mai capitati. E incredibilmente Romina non c'entra niente! :D

      Elimina
    4. Come è possibile? Un qui pro quo e senza il mio zampino?! Be', la questione mi sembra chiarita, ora. Si tratta di uno di quei casi in cui un segno di interpunzione può fare la differenza!

      Elimina
  8. Scusa Abisso, in effetti avevo frainteso: avevo capito che era deprimente la mia prova...
    Prendiamola così: stiamo movimentando in tre il questo gioco-concorso! Un gran bel risultato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! L'importante è che tutto si sia chiarito!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...