sabato 10 agosto 2013

Lista di cose da scrivere

Una lista di cose da scrivere: serve davvero e funziona?


Gli anglofoni la chiamano to write list, io personalmente preferisco definirla all’italiana lista di cose da scrivere, magari sembra meno interessante, ma preferisco così… comunque è di questa cosa che vi voglio parlare oggi.

L’ispirazione per questo post, sono sincera, deriva in larga parte dalle liste di cose da scrivere del blog di Aislinn (la ringrazio per lo stimolo!). Ogni mese ne fa una (la chiama all’inglese, ma ha un senso visto che il suo blog ha spesso parti in inglese) e poi cerca di rispettarla e allora mi sono chiesta: può essere un’idea anche per me? E oggi rifletto con voi sul tema.


Il senso di una lista
Io ho sempre una lista di cose da scrivere, però si tratta di un file con idee, progetti, appunti, scene, frasi… non si tratta di una vera lista di cose da scrivere, non nel senso in cui la intendo in questo post. Qui intendo una lista di progetti da realizzare a breve, magari a cadenza mensile, come fa Aislinn.
Scrivere è una passione per me e non deve assolutamente diventare un obbligo, però è anche vero che io adoro le liste (in un modo lievemente maniacale, probabilmente, per la media della popolazione), quindi chissà che una lista non possa aiutarmi a riprendere in mano il mio ultimo romanzo.

La lista giusta per ognuno
Riprendere a lavorare al mio nuovo romanzo sta diventando davvero una cosa non ulteriormente procrastinabile, perché dopo anni di idee e pensieri su di esso si merita di essere terminato, poverino. I romanzi sono un po’ come dei figli per uno scrittore e non si meritano di essere trascurati neanche nei periodi più incasinati. Entro un anno spero di finire la prima versione, ma non lasciatevi abbindolare: questa non è una lista di cose da scrivere! Le liste devono essere chiare, articolate, per punti, specifiche, almeno per me, altrimenti con me non funzionano. Poi ognuno deve scrivere le liste che funzionano per lui. E la maggior parte della gente vive benissimo anche senza.

Limiti e sfide
Forse potrebbe essere utile fare una lista con dei limiti di caratteri da scrivere per spingersi a sfidare il tempo scarso e la testa persa in ben altre faccende. Ci vorrebbe un progetto, una sfida, un po’ come in Na.No.Wri.Mo., per aggiungere un po’ di pepe sulla mia lista di cose da scrivere (che ancora non esiste, forse esisterà…). Odio perdere le sfide con me stessa, quindi con me ciò funziona quasi sempre!

Conclusioni
Io, nonostante la mia passione per le liste, non ho mai pensato di scrivere una lista di cose da scrivere, mentre ora mi sto ricredendo…


Voi utilizzate le liste di cose da scrivere? Secondo voi funzionano? Come le strutturate?



Hanno parlato di questo articolo:






10 commenti:

  1. Liste?
    Ci provo. Ma non le seguo. Per me, per come sono fatta, non hanno il minimo senso: il loro effetto è scarso. In più usare del tempo per scrivermi, rileggere, rivedere, ecc, una lista mi priva di tempo utile...
    Quindi tento di spronarmi in base alla semplice volontà e, se non lo faccio, mi rimprovero fino a farlo. Anche perché, non le saprei appuntare: continuo a cambiare idea e precedenze!
    In verità, invidio molto coloro che riescono a rispettare le liste. Visto come ti programmi il blog, comunque, penso ti potrebbero invece essere molto utili. Come dico sempre, in ogni caso un tentativo non fa male! E se ora ne senti il bisogno, fallo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto, c'è gente che vive bene senza liste... io invece sono un "tipa da liste", quindi in futuro chissà!

      Elimina
  2. Io ormai faccio delle liste su tutto: impegni con i figli. appuntamenti, telefonate da fare, liste di cose da comprare,....poi immancabilmente le perdo, le dimentico, le mescolo e confondo...insomma...a volte mi sembra di aver perso solamente del tempo. Ma non è così. Un giorno poi le riscopro e vi trovo dentro idee per la cena, frasi carine, piccoli schizzi e disegni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, allora non sono l'unica appassionata di liste! Bene, bene.
      A volte la vita distrugge le nostre liste, fa saltare programmi e ci mette in balia dell'imprevisto, ma nemmeno io credo sia tempo perso.

      Elimina
  3. Con me no.
    Di liste ne ho fatte, eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, be', magari con te funzionano altri metodi...

      Elimina
    2. No, ma ti pare? Un consiglio... solo un consiglio!

      Elimina
  4. Non scrivo nemmeno la lista della spesa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No? Ed è possibile? Per come sono io, decisamente no. Ah!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...