sabato 28 dicembre 2013

La scuola "Haiku Neri" di Marco Pilotto

Post a sorpresa oggi e molto breve, ma per segnalarvi una cosa importante.
L'anno scorso ho scritto un post sugli haiku, un particolare tipo di poesia giapponese. Come ho scritto oggi anche in calce a quel post ci sono decisamente troppe cose che ho dato per scontate e, addirittura, gli esempi che ho proposto non possono nemmeno essere ritenuti haiku perché non hanno alcune caratteristiche indispensabili.



Vi state chiedendo come me ne sono resa conto? Be', oggi mi sono iscritta alla scuola di haiku tenuta da Marco Pilotto sul forum Abaluth e mi sono ritrovata a fare i conti con un mondo misterioso e magnifico. Ho scoperto che rispettare la sequenza di sillabe 5-7-5 è solo una delle condizioni necessarie per la creazione di un haiku degno di dirsi tale.
La mia strada per comporre haiku decenti è ancora lunga, ma se volete potete percorrerla con me iscrivendovi alla scuola di Marco, totalmente gratuita e davvero molto interessante.
Andate liberamente a dare un'occhiata, anche solo per leggere le spiegazioni o vedere le bellissime illustrazioni realizzate da Marco. Poi deciderete se iscrivervi o no.


Insomma, queste poche righe per invitarvi alla scuola Haiku Neri e per scusarmi per le imprecisioni e gli errori del post dell'anno scorso.



Hanno parlato di questo articolo:


4 commenti:

  1. Brava Romina! Più siamo meglio è :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto pubblicizzando qua e là! Voglio ancora più compagni di classe!

      Elimina
  2. Una scuola di haiku? Quasi, quasi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dai! Ti assicuro che Marco è davvero bravissimo. Corregge e commento ogni haiku e aiuta a migliorare. A me si è aperto un mondo! In caso ci si vede anche di là. E poi Marco è anche un bravissimo illustratore, quindi avete passioni comuni.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...