giovedì 4 dicembre 2014

Affabulare: concorso per racconti di 200 caratteri

Come vi ho annunciato ieri nel post della rubrica Una parola al mese dedicato alla parola di dicembre che è affabulare, apro questo post in cui potete postare i vostri racconti di massimo 200 caratteri contenenti la parola del mese.


Il mio, apparso nel post di ieri, è questo:

Promesse vane 
Erano assurde le sue promesse, vane, perché prive di ogni possibilità di divenire concrete, eppure le sue parole l'affabulavano e lei nemmeno per un istante dubitò della sua buona fede.



Vi ricordo di postarli in modo anonimo ed entro il 22 dicembre, poi il 23 ci sarà un post con il vincitore che avrà il diritto di scegliere la parola di dicembre tra quelle di un mio elenco o di proporne un’altra con certe caratteristiche.

E il torneo continua! Spartaco Mencaroni, con un abile colpo di coda, a un solo mese dalla fine del torneo, passa in vantaggio con 23 punti, superando Maria Todesco (19 punti), che era ai vertici del podio da mesi. Il bronzo, al momento, rimane di Marco Lazzara (14 punti).

Manca solo un mese… chissà chi vincerà?

Di seguito tutta la classifica.

Punteggi del torneo (aggiornamento di fine novembre)
  • Spartaco Mencaroni: 23
  • Maria Todesco: 19
  • Marco Lazzara: 14
  • Ivano Landi: 11
  • Patrizia Benetti: 7
  • Dramaqueen: 6
  • Nicola Mannai: 5
  • Seme Nero: 5
  • Gianluca: 3
  • Maria Giulia Cirronis: 3
  • Alessandro: 1
  • Michele: 1
  • Michele Scarparo: 1


Date un’occhiata al post su affabulare e, se vi va, sostenete l’iniziativa con un raccontino! E vi ricordo che potete scrivere anche un post con questa parola e segnalarlo per aderire.

Insomma, affabulatemi



Racconti partecipanti al concorso

Riassunto delle puntate precedenti 
Il concorso fu organizzato senza ricorrere a meccanismi arzigogolati o proclami stentorei; l’adesione fu lo stesso pletorica: con la sua ricca introduzione aveva affabulato i partecipanti.

haiku 1 
In un bar buio
t’affabulo ardente,
ma tu pensi lei.

haiku 2 
All’ombra dei peschi
m’affabulavi,
galeotto poeta

Il principe del foro 
 Il procuratore rideva dell'arringa dell'avvocato difensore. “Non si faranno certo affabulare dalle sue sciocchezze!” pensò. Ebbe modo di ricredersi quando la giuria esplose in un fragoroso applauso.

L’ultima sbruffonata del Generale John Sedgwick durante la battaglia di Spotsylvania Court House Questo genere di vigliaccheria è indegna alla causa del Nord: tutti che scappano come lepri, affabulati dalle frottole sui cecchini Sudisti! Da questa distanza i Confederati non colpirebbero un elefan

Il Settimo
I sei erano intenti a discutere la differenza tra lapalissiano, pleonastico, e tautologico. E non si accorgevano invece della settima figura, che, invisibile, li aveva affabulati con vera maestria.

Un venditore irresistibile 
 Distinto, ben vestito e sicuro di sé, aveva una maniacale attenzione per i particolari. "Ciò che conta è nei dettagli", diceva. Mi aveva subito affabulato; firmai il contratto, e fu l'inferno.

Senza titolo (01) 
Il meteorite stava per colpire la Terra. Il terrore serpeggiava, quando una bimba affabulò tutti esclamando: -Ma è solo un grosso sasso!- E la Terra fu salva. Perché è l'ironia che salverà il mondo.

acrostico bizzarro [Racconto fuori concorso per assenza della parola del mese]
Avanti,
Farai
Fatica
A
Buggerarmi,
Unendo
Lacrime
A
Racconti
Estemporanei

42 
Si diceva che l'anziano eremita avesse scoperto il senso della vita e lo scopo dell'universo. Così partii per la montagna dove viveva... Vi ho affabulati a sufficienza?

Il cantastorie 
Questa è una storia vera! Il vento la racconta fischiando fra i rami e la luna ne canta l'eco alle stelle. Ora siedi, ascolta la favola antica: il tempo affabula la verità, ma non la cambia.

Pregiudizio evolutivo 
“Ma chi ti credi di affabulare, con questo comportamento eccentrico? Smetti di fare il pagliaccio, ritto su due zampe, e torna subito sull’albero!”. Mamma scimmia era proprio infuriata.

Senza titolo (02) 
 - Il premio per il vincitore del torneo è di centomila euro, giusto? -
- Ma no! É la gloria! -
OK, Romina ci aveva davvero affabulato tutti quanti.

Non è mai amore
Sceglievo di non capire, affabulandomi di sempre nuove scuse e paure. Poi vidi la verità nei suoi occhi rossi, riflessi sulla lama del coltello; ma fu troppo tardi.

Natale
L'uomo vestito di rosso parlava parlava parlava, affabulando la bimba. Con un filo di voce, lei chiese:
"Ma i regali?"
"Odio anche quelli. Io sono il Grinch!"

Arringhe
"Sono la voce del passato e del futuro, dei sogni e delle paure, l'impronta di vite che furono e saranno. Avrai il dono d'affabulare chiunque..." e il diavolo convinse l'avvocato.

Tra i due litiganti, il terzo gode
I due tentavano a colpi serrati d'affabularsi a vicenda e di ottenere il massimo favore affabulando la platea. Stremati, entrambi i politici si ritirarono, lasciando un terzo e unico candidato.

Senza titolo (03)
Erano un gruppetto e pendevano tutti dalle sue labbra. Perché li affabulava con le sue parole? No, perché lui era Gulliver e loro lillipuziani!



Hanno parlato di questo articolo:


45 commenti:

  1. Titolo: Riassunto delle puntate precedenti

    Il concorso fu organizzato senza ricorrere a meccanismi arzigogolati o proclami stentorei; l’adesione fu lo stesso pletorica: con la sua ricca introduzione aveva affabulato i partecipanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo riassunto! Grazie per aver inaugurato il concorso di questo mese!

      Elimina
  2. titolo: haiku 1

    In un bar buio
    t’affabulo ardente,
    ma tu pensi lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una grande esperta di haiku... chissà cosa ne penserebbe Marco Pilotto!

      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
    2. Credo che inorridirà, perché la mia preparazione si limita ad una sfogliata a wikipedia prima di scrivere 17 more (sempre che le abbia contate giuste).

      Elimina
    3. Tranquillo, non gli ho detto di venire a leggere... è un maestro molto severo ma può insegnarti tantissimo!
      (Se ti va di curiosare: http://abaluth.forumfree.it/?f=11487832)

      Elimina
  3. titolo: haiku 2

    All’ombra dei peschi
    m’affabulavi,
    galeotto poeta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il commento... vedi sopra! Ahah!
      Specifico solo che Marco Pilotto è colui che gestisce la scuola di haiku su "Abaluth" e ha ottenuto anche vari premi per i suoi scritti!

      Grazie per il tuo haiku!

      Elimina
  4. Il principe del foro

    Il procuratore rideva dell'arringa dell'avvocato difensore. “Non si faranno certo affabulare dalle sue sciocchezze!” pensò. Ebbe modo di ricredersi quando la giuria esplose in un fragoroso applauso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da piccola per un periodo volevo fare l'avvocato... sai che bello affabulare durante le arringhe?

      Grazie per il racconto!

      Elimina
  5. L’ultima sbruffonata del Generale John Sedgwick durante la battaglia di Spotsylvania Court House

    Questo genere di vigliaccheria è indegna alla causa del Nord: tutti che scappano come lepri, affabulati dalle frottole sui cecchini Sudisti! Da questa distanza i Confederati non colpirebbero un elefan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto torna, visto che lui non era un elefante! Ahahah!

      Bell'idea e titolo furbamente lungo!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  6. A volte un buon titolo vale quanto il romanzo intero ;-)

    RispondiElimina
  7. Il Settimo

    I sei erano intenti a discutere la differenza tra lapalissiano, pleonastico, e tautologico.
    E non si accorgevano invece della settima figura, che, invisibile, li aveva affabulati con vera maestria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui era lì, lo sappiamo tutti e sei, anche se non vogliamo ammetterlo! Ahaha!

      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  8. Titolo: Un venditore irresistibile

    Distinto, ben vestito e sicuro di sé, aveva una maniacale attenzione per i particolari. "Ciò che conta è nei dettagli", diceva. Mi aveva subito affabulato; firmai il contratto, e fu l'inferno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna sempre fare attenzione ai venditori, questo si sa, però se sono irresistibili...
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  9. Il meteorite stava per colpire la Terra. Il terrore serpeggiava, quando una bimba affabulò tutti esclamando: -Ma è solo un grosso sasso!-
    E la Terra fu salva.
    Perché è l'ironia che salverà il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo dico sempre! Ahaha! Mi piace questa bimba!

      Grazie per il racconto e scusate per il ritardo nell'inserimento!

      Elimina
  10. Titolo: acrostico bizzarro

    Avanti,
    Farai
    Fatica
    A
    Buggerarmi,
    Unendo
    Lacrime
    A
    Racconti
    Estemporanei

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto originale! Però, tecnicamente, non contiene la parola del mese... magari la possiamo inserire nel titolo?

      Elimina
    2. Non sentirti obbligata a inserirla; sapevo che sarebbe stata più fuori che dentro il regolamento. Comunque te la rimetto, e poi decidi tu come preferisci.

      Titolo: "Affabulare: acrostico bizzarro"

      Avanti!
      Farai
      Fatica
      A
      Buggerarmi,
      Unendo
      Lacrime
      A
      Racconti
      Estemporanei.

      Elimina
  11. 42

    Si diceva che l'anziano eremita avesse scoperto il senso della vita e lo scopo dell'universo. Così partii per la montagna dove viveva...
    Vi ho affabulati a sufficienza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! Io voglio sapere come prosegue!

      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  12. Ma gli ultimi tre racconti non vengono inseriti? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo scusa, tanto, tantissimo... lo sto facendo ora, lo so che è passato tanto tempo. Mi dispiace molto...

      Elimina
  13. penso proprio di sì: appena Romina avrà tempo, immagino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... grazie per la comprensione!

      Elimina
  14. Titolo: Il cantastorie

    Questa è una storia vera! Il vento la racconta fischiando fra i rami e la luna ne canta l'eco alle stelle. Ora siedi, ascolta la favola antica: il tempo affabula la verità, ma non la cambia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro i cantastorie! Sono così... così... magici!

      Grazie per il racconto!

      Elimina
  15. Pregiudizio evolutivo

    “Ma chi ti credi di affabulare, con questo comportamento eccentrico? Smetti di fare il pagliaccio, ritto su due zampe, e torna subito sull’albero!”. Mamma scimmia era proprio infuriata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, le mamme! Se non ci fossero sarebbe un dramma, ma ogni tanto tarpano le ali! Ahah!
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  16. - Il premio per il vincitore del torneo è di centomila euro, giusto? -
    - Ma no! É la gloria! -
    OK, Romina ci aveva davvero affabulato tutti quanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, no, non sarà 100.00 euro. Assolutamente no! Ahah!

      Grazie per la partecipazione.

      Elimina
  17. Titolo: Non è mai amore

    Sceglievo di non capire, affabulandomi di sempre nuove scuse e paure. Poi vidi la verità nei suoi occhi rossi, riflessi sulla lama del coltello; ma fu troppo tardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si capisce sempre troppo tardi, aimè...

      Grazie per il racconto!

      Elimina
  18. Natale

    L'uomo vestito di rosso parlava parlava parlava, affabulando la bimba. Con un filo di voce, lei chiese:
    "Ma i regali?"
    "Odio anche quelli. Io sono il Grinch!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo lì, pronto a insidiare lo spirito del Natale! Uff!

      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  19. Arringhe

    "Sono la voce del passato e del futuro, dei sogni e delle paure, l'impronta di vite che furono e saranno. Avrai il dono d'affabulare chiunque..." e il diavolo convinse l'avvocato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che tra un diavolo e un avvocato non so proprio chi potrebbe vincere?

      Grazie per il racconto.

      Elimina
  20. Tra i due litiganti, il terzo gode

    I due tentavano a colpi serrati d'affabularsi a vicenda e di ottenere il massimo favore affabulando la platea. Stremati, entrambi i politici si ritirarono, lasciando un terzo e unico candidato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Succede anche questo sull'arena politica? Ormai se ne vedono di tutti i colori!

      Grazie per la partecipazione.

      Elimina
  21. Erano un gruppetto e pendevano tutti dalle sue labbra. Perché li affabulava con le sue parole? No, perché lui era Gulliver e loro lillipuziani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la serie "ti piace vincere facile, Gulliver"... ahaha!

      Grazie per il racconto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...