mercoledì 15 aprile 2015

"Amy Foster" di Joseph Conrad - Un libro in due #2


Vi ricordate cosa è successo su questo blog esattamente due mesi fa? Se non ve lo ricordate, magari è stata colpa di una rimozione dovuta allo shock! Ahaha, scherzo. Tranquilli, ora vi rinfresco la memoria: due mesi fa su questo blog è apparso il primo video della rubrica Un libro in due, cioè delle video recensioni a due voci che Salomon Xeno (blogger di Argonauta Xeno prima e de Il pozzo e lo straniero poi) e io registriamo per regalarvi qualche minuto spensierato con la nostra sit-com libresca.
Il primo appuntamento è stato dedicato a Uno scontro accidentale sulla strada per andare a scuola può portare a un bacio? di Shintaro Kago (edizione Hikari) e potete rivedere l'episodio al link.

Questo mese ci eravamo ripromessi di recensire un bel libro che ci avesse convinti, ma… be', lo scoprirete vedendo il video, un video che parla del progetto Gutenberg, della lettura in lingua originale, di divagazioni varie, di confronti tra film e libri e, molto poco, di Amy Foster di Joseph Conrad.


Eccolo qui! 




Fateci sapere cosa ne pensate, noi intanto ci siamo divertiti e speriamo di avervi anche fatto divertire.

L'unica cosa davvero frustrante è che sto studiando dizione come non mai in questo periodo e riesco a utilizzarla quasi bene mentre recito, poi mi metto davanti alla telecamera a parlare a ruota libera e… niente, uno sfacelo! Ahaha, viva la spontaneità, dai! Tanto questa rubrica è sul canale del buon Salomon Xeno, lo sapete, quindi non dovrebbe farmi perdere il lavoro!

P.S. Su questo video potete leggere anche il post di Salomon Xeno sul suo blog.


Precedenti video recensioni:

18 commenti:

  1. Ma lo Yamcho di cui parla il romanzo è quello che stava con Bulma all'inizio di Dragonball? ;) Simpaticissima recensione, grandi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm... credo di no! Ahaha!
      Grazie per il commento e benvenuto sul mio blog!

      Elimina
  2. Siete troppo forti in due! :)

    RispondiElimina
  3. Molto carina l'iniziativa! Conosco il progetto Gutenberg perché tempo fa ho preso qualcosa proprio da lì (forse Oroonoko di Aphra Behn? Non m i ricordo :°D) e ammiro assolutamente tantissimo questa iniziativa e... posso dirvi che la scorsa estate ho finalmente terminato una lettura proprio su Conrad in lingua originale, si trattava di una raccolta in cui erano presenti The Heart of Darkness, Youth e The end of the tether!

    La volontà di leggere in originale mi è nata dal fatto che studiando letteratura inglese all'epoca dell'università mi sono resa conto di come un testo nella propria lingua sia irrimediabilmente diverso da quello tradotto, ma qui si dovrebbe aprire una parentesi gigantesca sul problema della traduzione cosa che non voglio fare perché era nelle mie intenzioni solo apportare la mia esperienza condividendola con voi e quindi farvi i complimenti per l'impresa! Siete simpaticissimi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il progetto Gutenberg è sicuramente una buona cosa, perché aiuta a condividere il sapere.
      Ti ammiro tantissimo per aver letto Conrad in lingua originale senza troppe difficoltà! Sicuramente la traduzione altera il testo originale... inoltre un buon traduttore non si dovrebbe limitare a tradurre, ma in un certo senso a riscrivere un testo. Mi viene in mente la versione italiana di Eco di "Esercizi di stile"...

      Qui puoi aprire tutte le parentesi che vuoi, sappilo. Puoi anche scrivere un guest post. La mia porta qui è sempre aperta! Grazie per l'articolato commento!

      Elimina
  4. Conosco il progetto Gutenberg perché mi ha permesso di leggere un sacco di copioni senza dovermi neanche staccare dal pc, quindi potete immaginare quanto lo apprezzo :)

    Ma Romina, parti con qualcosa di più semplice se devi iniziare a leggere in inglese...
    Magari lo leggerò. In lingua originale. Ma tra un po' di tempo perché sto già leggendo "A dance with dragons" e "Lord of the flies" in lingua originale.
    Sì, ora smetto di vantarmi e me ne vado. Comunque non capisco proprio tutto, quindi non ha neanche tanto senso che io mi vanti... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... copioni! Molto bene!

      Eh, lo so, sarei dovuta partire da qualcosa di più semplice, ma leggere questo testo in inglese non è stata proprio un'idea mia! Ahah!

      Di solito non ho problemi grandissimi con l'inglese scritto, però qui c'erano troppe parole che non conoscevo...
      Vantati pure quanto vuoi, tanto per me sei già un modello per tante cose!

      Elimina
  5. Pensa che proprio mentre guardavo il vostro video un mio vecchio post ha ricevuto un commento (il primo no-spam) da un anglofono...
    Reitero il commento della volta scorsa... sono nate due stelle! Secondo me se vi scopre un talent-scout che ha fiuto vi arruola subito per condurre una rubrica televisiva o radiofonica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le coincidenze! Bene, è giusto che gli anglofoni si accorgano dei tuoi post.

      Due stelle?! Addirittura? Io il sogno della rubrica radiofonica a due voci ce l'ho da tanto, magari ora ho trovato la seconda voce giusta... chissà!

      Elimina
  6. Siete fantastici!!! XD
    Io ho visto il film, ma non ricordo nulla, ahahhah! Non credo sia un buon segno!
    Attendo la prossima video recensione, braviiiiiiiiiiiiiii! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un film indimenticabile, evidentemente! Ahahah! A me è piaciuto molto e l'ho rivisto volentieri, però non lo considero imperdibile.

      La prossima video recensione sarà il 15 giugno.
      Grazie!

      Elimina
    2. C'è anche un'altra possibilità: che io sia leggermente smemorina XD Quasi quasi se capita lo rivedo! Anche perché, dalle vostre parole, sembra più interessante del libro ;)

      Elimina
    3. È uno dei pochissimi casi in cui a me è piaciuto più il film del libro, però è solo la mia opinione! Se lo rivedi, facci sapere, se ti va.

      Elimina
  7. Come dicevo altrove mi sembrate Sandra e Raimondo. In senso positivo, naturalmente. Bravi e continuate così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Che barba che noia, che noia che barba!

      Elimina
  8. Io parlo malissimo... ma siamo simpatici. :)
    (Sì, me lo dico da solo.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su, su, io vedo ampi margini di miglioramento!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...