venerdì 3 aprile 2015

Fedifrago: la parola di aprile 2015

Eccoci giunti al 3 del mese, data in cui si scopre finalmente la nuova parola per la rubrica Una parola al mese. L'elenco completo delle parole salvate finora è presente nel primo post di questa rubrica. A gennaio di quest'anno ci siamo occupati di  imperituro, a febbraio di giaculatoria e a marzo di eteroclitoquesto mese ci occupiamo della parola fedifrago.

Questa parola, per la prima volta dall'apertura del concorso, non è stata scelta dal vincitore del concorso di racconti di 200 caratteri con la parola eteroclito. Spartaco Mencaroni, infatti, avendo già vinto molte volte, ha deciso di cedere questo compito al terzo classificato, Enrico che ha quindi deciso la parola del mese con la seguente motivazione:
Perché, chissà, nella vita potrebbe tornare utile conoscere bene il significato di questa parola.


In questo post, cercherò di spiegarvi etimologia, definizione e tante altre cose relative a questa parola, come ormai è usanza della rubrica. 

Etimologia della parola
La parola fedifrago deriva dal latino foedifragus ed è un composto di foedus (patto) e frangere (rompere).

Da ciò deriva il significato di fedifrago: aggettivo relativo a chi rompe un patto, viene meno a una promessa fatta solennemente.

La prima attestazione del termine, secondo alcune fonti, risale al XVI secolo.
Vediamo ora l'uso moderno…

Definizione

  • Che non presta fede a un giuramento, che rompe un patto, che viene meno a un impegno, che non mantiene la promessa fatta.
  • (per estensione, scherzoso) Infedele, traditore, che infrange il patto di fedeltà tra coniugi

Il secondo significato, nonostante sia definito dai dizionari un uso scherzoso è piuttosto comune nelle notizie di giornale. Me ne sono resa conto cercando citazioni e informazioni sulla parole del mese e trovando, tra le altre, una notizia dal titolo: Evira per due volte il marito fedifrago.

Questo aggettivo può essere usato anche come sostantivo con i medesimi significati.

Pronuncia, forme, eventuali derivati
La parola fedifrago si pronuncia con l’accento tonico sulla i [fe-dì-fra-go].

Si tratta di un aggettivo maschile che presenta anche forma plurale (fedifraghi), femminile singolare (fedifraga) e femminile plurale (fedifraghe).

Come già detto sopra, questo termine può essere utilizzato anche come sostantivo.  

Non ho trovato interessanti derivati, esiste tuttavia una forma arcaica: fedigrafo.

Frasi d’autore
Questo mese cominciamo con una citazione tratta da una graphic novel degli anni '80.

Si chiama anarchia e come amante mi ha insegnato ben più di te! Lei mi ha insegnato che la giustizia non ha senso senza la libertà. Lei è onesta. Lei non delude... a differenza di te, fedifraga!
Alan Moore e David Lloyd, in V for Vendetta.

La seconda citazioni invece riguarda un romanzo di un autore statunitense.
La filosofia di Stroheim è semplice. Nei titoli di testa della Chiave del Diavolo, il regista riprodusse questa citazione dal filosofo americano Elbert Hubbard: «È meno vergognoso essere ingannati che essere sospettosi», e, nei suoi film, il carattere dei mariti sospettosi è sempre stato molto meno simpatico di quello delle mogli fedifraghe.
Peter Noble, in Fuggiasco da Hollywood

Sicuramente ce ne sono altre, ma meglio evitare… a meno che non ne conosciate qualcuna voi!

Qualche esempio
Ora inserisco qualche breve frase scritta da me con la parola fedifrago.
  • Far fare promesse a un fedifrago è del tutto inutile.
  • Il patto era siglato, ma Lucia non si fidava di lui: lo riteneva un fedigrafo.
  • Il ricco imprenditore fedifrago si rese rapidamente conto che il divorzio gli sarebbe costato caro.


Un racconto di 200 caratteri
E ora un mio racconto in meno di 200 caratteri con la parola fedifrago.

Per sempre
«Ti amerò per sempre».
«Sei solo un fedifrago».
«Non ti ho mai tradita, lo giuro!».
«Intendevo solo dire che verrai meno alla parola data, ma ora mi pare tu abbia la coda di paglia».

Bisogna stare attenti alle parole che hanno più significati! Ahaha!

I sinonimi non esistono
I dizionari suggeriscono vari sinonimi per la parola del mese: spergiuro, rinnegato, disertore, transfuga, sleale…
Ogni termine ha però un'accezione molto particolare. Si pensi, per esempio, a disertore: una parola usata soprattutto in campo militare. E che dire di una persona sleale? Dietro il suo violare i patti c'è una sfumatura diversa di macchinazione (una precisa volontà di ingannare già a prescindere) oppure non c'è proprio un patto.
Insomma, non mi stancherò mai di ripeterlo: i sinonimi non esistono!

Scopo dell’iniziativa
Andiamo con le clausole? Pronti, partenza, via!

Io mi impegno a usare questa parola in almeno un post durante il mese.
In tali post evidenzierò in modo evidente la parola fedifrago, inserirò questa immagine e questa dicitura (con il link a questo post):




Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di aprile 2015 è fedifrago (al link maggiori informazioni).





Chi vuole partecipare all’iniziativa deve segnalarmi in un commento il post (o i post) in cui ha utilizzato la parola (sono validi tutti i post fino al 30/04/2015 compreso). Volendo potete anche inserire l’immagine di questo post e il link, ma non è indispensabile: l’importante è che la parola rimbalzi di blog in blog il più possibile. Maggiori informazioni le trovate nel post che introduce la rubrica Una parola al mese (lì c'è anche l'elenco completo delle parole che ho adottato).

Nella barra laterale del blog, per il mese di aprile, ho già inserito la nuova immagine per accedere direttamente a questo post, così che possiate trovarlo con facilità.

E, come sapete, da quest'anno ci sono due tornei.

Il concorso e il Torneo Racconti
Come ogni mese, parallelamente all'iniziativa, parte il concorso per racconti di massimo 200 caratteri contenenti la parola fedifrago.
Aprirò il post dedicato al concorso tra tre giorni e avrete tempo fino al 22 aprile. Il racconto deve essere lasciato secondo le indicazioni fornite e non firmato, così non mi accuserete di fare preferenze. Poi il 24, decreterò il vincitore che potrà scegliere la parola di maggio o tra un mio elenco di dieci parole o proponendone lui direttamente purché rispettino le poche regole spiegate nel post introduttivo. A quel punto ognuno potrà dire quale era il suo racconto, così aggiungerò i vostri nomi nel post.

Il Torneo Sostenitori di Una parola al mese
Con il Torneo Sostenitori di Una parola al mese, ogni post varrà tre punti, ma solo per i post su blog (non per post promozionali sui social) e solo per quelli che riporteranno anche banner e/o link all'iniziativa. Si possono scrivere più post al mese, ma i punti attribuiti saranno massimo 6 ogni mese (cioè, due post). 
Chi partecipa al concorso del mese (anche senza vincere o classificarsi) otterrà anche un punto per questo torneo (un solo punto al mese, indipendentemente dal numero di racconti partecipanti).

Le situazioni aggiornate dei tornei verranno fornite mese per mese nei post relativi al concorso per racconti (quindi tra tre giorni) e, siccome non sono fedifraga, ve l'ho promesso e lo farò!

E ora un ringraziamento a chi ha partecipato per salvare eteroclito:  
 Nel post dedicato a eteroclito trovate le frasi tratte dai post qui citati che contengono la parola eteroclito. Ringrazio i partecipanti!
Io ho usato la parola in un solo post:
Il concorso per i racconti questo mese ha avuto un buon numero di partecipanti, considerando la difficoltà della parola (i primi tre racconti sono stati segnalati).
Spero che il prossimo mese parteciperanno più persone!
 


Elenco sempre aggiornato dei post partecipanti all’iniziativa 

[...] Nella kermesse si parla di mestieri matematici e noi, l'unica scusa che abbiamo, è sostenere che ci sia anche un mestiere della burla, del grottesco e della cialtronaggine; che ci crediate o meno, la matematica serve anche ai fedifraghi![...]

[...] Voglio fare un patto: d'ora in avanti, poco prima di scoppiare, mi fermerò e "viaggerò" fino ad un posto del cuore per fare un bel respiro a pieni polmoni e ripartire con coraggio. Non voglio essere fedifraga, voglio rispettarlo. [...]


[...] E allora, partendo da questo presupposto, che cosa può giustificare l'azione di una moglie fedifraga che prima tradisce il marito e poi, al suo ritorno dalla guerra, lo uccide senza pietà? [...]

[...] Ci tengo però ad avvisarvi, siccome non sono una fedifraga, che prima della fine di aprile sul blog vedrete una sorpresa, sia perché è una cosa che ho promesso da tempo, sia perché ho anticipato questa rubrica al 27 appositamente per avere uno spazio a fine mese, quindi restate connessi! [...]


[...] Questa volta ho pensato di scrivere un racconto, sfruttando fedifrago nel suo essere aggettivo, ma anche sostantivo, sia maschile che femminile e pure singolare e plurale. [...]



Hanno parlato di questo articolo:


24 commenti:

  1. Stavolta si tratta di una parola che conoscevo. Peraltro "fedifrago" è una parola che, unitamente a "fellone", mi fa automaticamente venire in mente le opere teatrali francesi del seicento, dove c'è sempre qualche sleale doppiogiochista che viene apostrofato "Tu! Fedifrago fellone!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La conoscevo anch'io, però soprattutto nella sua estensione di significato.
      Credo che da ora il poi "fedrifrago fellone" diventerà una delle mie esclamazioni preferite!

      Elimina
  2. Scusa ma... "Evira per due volte il marito fedifrago": la prima cosa che ho pensato è stata che l'uomo fosse, diciamo, eteroclitamente dotato. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, invece no. Ed è una notizia vera. I medici la prima volta gliel'hanno riattaccato, allora la seconda volta lei ha pensato bene di buttare il "pezzo" dalla finestra.

      Elimina
  3. Oddio, quella notizia! Ricordo di averla letta! :D
    Bene bene, parola interessante. E che conoscevo nel significato esteso, pure io. Vediamo che ci sappiamo combinare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi raccomando, fate i bravi! Ahaha! Non vorrei che questo post passasse come un'istigazione a delinquere o a essere fedifraghi!

      Elimina
    2. Io le promesse non le faccio proprio, ahahah!
      Però a delinquere potrebbe essere una buona idea, ora che l'hai suggerita... ;)

      Elimina
    3. Ehm, no, dai, scherzavo... ahahah!

      Elimina
    4. http://maria-todesco-marytod.blogspot.it/2015/04/una-serie-di-tradimenti.html
      Questa volta non ho aspettato proprio l'ultimo, dai... :D

      Elimina
    5. Grazie mille! Corro a leggere!

      Elimina
  4. I fedifraghi non mi piacciono per niente e avrei fatto volentieri a meno di salvarli :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salviamo solo la parola, per il resto possiamo anche non salvarli, magari senza arrivare a fare quello che ha fatto la moglie di quello della notizia! Ahah!

      Elimina
    2. Ecco il mio tentativo di salvataggio: http://it-drama-queen.blogspot.it/2015/04/esperienze-personali-sartre-mosche-clitennestra-madre.html
      Guarda caso, c'è proprio una moglie molto arrabbiata con il marito!

      Elimina
    3. Grazie mille! Ho appena finito di leggere il tuo bel post!

      Elimina
  5. Una parola tra le più impronunciabili del nostro dizionario. Se ci provo mi esce sempre "fedigrafo".... (che forse significa "disegnatore di anelli nuziali")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti farò dire qualche scioglilingua alla prima occasione, allora!

      Comunque, secondo alcune fonti, "fedigrafo" è una grafia arcaica di "fedifrago". Anche se a me sembra più un errore di stampa! Ahah!

      Elimina
    2. Ah, allora non è un errore? Bene! Allora posso dire anche Fredigafo ?

      Elimina
    3. In una delle fonti che ho consultato, "fedigrafo" è considerata forma arcaica di "fedifrago"...
      Però ora non esagerare: non è che ogni anagramma va bene! Ahahah!

      Elimina
  6. Ottima scelta, sono contento di aver abdicato! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così almeno hai potuto avere una bella sorpresa!

      Elimina
  7. Dai, mi lancio e partecipo anch'io :) ecco il post http://caramalu.blogspot.it/2015/04/ci-vorrebbe-il-mare.html Bella iniziativa!

    RispondiElimina
  8. Ciao, come ti ho detto ieri per questo mese non partecipo ma domani posto sul mio blog il primo raccontino brevissimo.
    Sei citata.
    Caioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la citazione! Buona scrittura.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...