sabato 27 giugno 2015

"Cose che devono finire", "È proprio la fine", "Qualcosa finisce... qualcosa comincia": racconti in 200 caratteri (trilogia sulla fine)

Tre racconti in 200 caratteri.


Visto che luglio sarà un mese particolare per il blog, voglio salutare giugno con questa trilogia che parla di inizi e di fini…


Cose che devono finire
«Ci sono cose che devono finire per lasciare spazio ad altre» disse Giorgio, cercando di capire come affrontare il discorso.
«Niente dura per sempre» lo aiutò Marta, che aveva già capito tutto.

È proprio la fine
I loro sguardi erano spenti, come se entrambi non fossero più presenti.
Involucri vuoti si fissavano, incapaci di trovare le parole.
Quando resta solo il silenzio, allora è proprio giunta la fine.

 Qualcosa finise… qualcosa comincia
Marta si svegliò dal torpore: «Be', direi che non abbiamo altro da dirci».
Si voltò e si allontanò. Giorgio rimase lì, paralizzato da quel senso di irrisolto.
Fino all'arrivo di Giulia…

C'è aria di cambiamenti qui nel blog, nella mia carriera lavorativa, nella mia vita… ma comunque vadano le cose ricordate che niente dura per sempre e che comunque tutto trova un modo per andare avanti, mutando.

Sono stata decisamente tignosa nel regalarvi sorprese e post questo mese… ma il programma del mese prossimo sta per arrivare.







Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di giugno 2015 è tignoso (al link maggiori informazioni).








Aggiornamento del 1/08/2015
Le trilogie questa volta hanno fatto un giro anche fuori dal mio blog e ne sono molto contenta.
Patricia Moll del blog Myrtilla's house ha scritto un racconto in 200 caratteri, punzecchiata da Anna Maria Fabbri di Se vuoi una vita da sogno... dormi! ha scritto il seguito e infine entrambe hanno scritto un finale (nei rispettivi post, quello di Patricia e quello di Anna Maria).
Già questa era una cosa simpatica e meritevole di un aggiornamento qui nel post, ma in più ci si è messo pure Ivano Landi del blog omonimo con il suo finale alternativo.
Insomma, una bella ventata di creatività in questa torrida estate! 
Bravissimi tutti!

E, per ringraziarmi di avermi citata più e più volte qua e là (mi fa piacere, ragazzi, ma non è che ho inventato io la narrativa in 200 caratteri, sappiatelo!), ecco a voi anche il mio finale alternativo!

Il salto 3 (Romina Tamerici)
Più scendevano in profondità più si sentiva soffocare. 
Lei lo bacio, infondendo nei suoi polmoni un ultimo soffio di vita. 
Invano lui cercò di risalire, lei lo trascinò ad affogare negli abissi.


18 commenti:

  1. Spetta che è da poco che partecipo ai tuoi concorsi.....
    Allora... dobbiamo mandarti tre racconti diversi da 200 battute l'uno, giusto?
    Incomincio a pensare....
    Buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non è un concorso, Pat, però se vuoi scrivere una trilogia (tre racconti di 200 caratteri legati tra loro), puoi fare un post sul tuo blog, magari!
      Buon fine settimana anche a te!

      Elimina
    2. L'ho fatto anch'io Romina!!!
      E' programmato per il 5 luglio perchè prima avevo già altre cose.... (così se devo ritoccarlo facico ancora in tempo ahhahaha)
      Ciaoooo

      Elimina
    3. Bravissima! Lo leggerò, quando uscirà! Grazie.

      Elimina
  2. Guarda che tu non puoi chiudere il blog almeno finché io non vinco il concorso del mese... Quindi non ci provare! ;)
    Belli i racconti, ma troppo troppo tristi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi vincere, mi aspetto che tu partecipi il mese prossimo, allora! Ahaha, scherzo, so che sei molto occupata.

      E, alla fine, l'ultimo racconto porta in sé molta speranza, no? Le cose cambiano, non sempre è un male.

      Elimina
    2. Romi scusa ho cancellato il commento ma al solito ho sbagliato... :)))
      Ciao Romi,
      ecco qui la mia piccola trilogia....
      QUI

      Pubblicato oggi
      Ciao e buona domenica

      Elimina
  3. Stai diventando una vera filosofa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Uhm, starò invecchiando... ahaha!

      Elimina
  4. Ma grazie Romina!!!!
    E' un enorme piacere ricevere anche il tuo finale! L'ho subito scritto nel mio blog linkandoti.
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Pat!
      Partecipi sempre alle mie iniziative, per una volta è stato bello ricambiare! E mi sono divertita!

      Elimina
  5. Wawww!!! Bellisssimo! Grazie per esserti unita alla Combricola degli spericolati. ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vostra energia era irresistibile!

      Elimina
  6. Bello! Anche tu come me hai scelto la via degli abissi, ahahah!
    Questo, oltre che da finale alternativo, potrebbe anche funzionare come raccordo tra il Salto 2 di Patricia e il mio Salto 3.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto i finali solo dopo aver scritto il mio per non farmi influenzare troppo, però sì, anch'io ho scelto quella via!
      Be', le possibilità sono tante, in fondo! Mi ha ricordato i "bei" tempi del Dedalo!

      Elimina
  7. Bellissimo ... mi piace molto Romina ....mi piace questo modo breve di raccontare tanto ... bravissima
    giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta sul mio blog, Giusi! E grazie per i complimenti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...