lunedì 13 luglio 2015

Quattro anni di blog!

Quattro anni. Sono tantissimi.
Non me lo aspettavo quando ho aperto questo blog con l'idea di scrivere solo qualche articolo sui miei libri. No, non me lo aspettavo proprio.
È stata una bellissima avventura, che nel tempo è cresciuta dandomi tante soddisfazioni, facendomi incontrare belle persone, insegnandomi moltissimo.
Nel tempo però ho iniziato anche a sentirne il peso, l'entusiasmo si è affievolito, il tempo dedicato è diminuito…
Ho riletto gli incipit di tutti i post di compleanno e… non so, in questo nuovo c'è dentro più malinconia che gioia, come succede nei compleanni di chi non è più un bambino e sa che sta invecchiando.


Che ne sarà di questo blog?
Ci ho pensato spesso e la voglia di chiudere baracca e burattini mi è venuta troppe volte in questi quattro anni, ma era quella voglia che ti viene per disperazione, per stanchezza, per un senso di soffocamento dato dalle troppe cose da fare, dai troppi pensieri in testa. Quei pensieri non sono mai lucidi e la notte in genere porta consiglio e la voglia di rimettersi in gioco. Mi preoccupa di più la lucida presa di posizione degli ultimi mesi, la sensazione di avere tra le mani qualcosa che procede per inerzia, come attaccato a un respiratore.
«Se è così, perché non ti prendi una piccola pausa?» mi ha detto chi mi conosce bene.
Il problema è che io non credo alle pause di riflessione… preferisco un addio che poi si dimostra  non definitivo a un arrivederci che sa benissimo di essere un addio.
Già a gennaio ho deciso di ridurre il numero di post al mese e l'ho visto come una sconfitta personale, come un'incapacità mia di tenere il ritmo e di gestire le energie condivise tra troppe cose, ma… non voglio tenere aperto un blog solo per paura di chiuderlo: mi serve un motivo per tenerlo aperto. Un tempo le ragioni erano tante, ora mi sembrano sempre meno, sempre più fragili e precarie…

Un motivo: voi
Un motivo per continuare siete sicuramente voi che leggere il mio blog. I vostri commenti e le vostre visite mi lasciano credere di avere qualcosa che vale la pena di dire e mi regalano un pochino di coraggio…
Quindi grazie a tutti voi che ancora restate qui, dopo tutto questo tempo.

Un ringraziamento particolare va a chi ha scritto dei guest post in questo anno e nei precedenti e, soprattutto, a Davide Rigonat che tuttora si occupa de La biblioteca dimenticata.
Un altro grande grazie va a Salomon Xeno de Il pozzo e lo straniero perché collabora con me ai video di Un libro in due e mi lascia infestare il suo blog con la mia rubrica Avventure ai fornelli.  

Le statistiche in breve
Già dallo scorso anno, ho perso interesse per le statistiche e smesso di controllarle con frequenza. Quando le ho guardate per cominciare a pensare a questo post, ho notato che il blog dopo aver toccato i suoi massimi storici l'anno scorso (12.270 visite nel solo mese di giugno), ha subito una pesante decrescita, il che è sicuramente causa del mio progressivo maggiore silenzio nei blog altrui.

Come ho fatto nel post di un anno fa, ho confrontato il mese di giugno dell’anno scorso con quello di quest’anno (luglio non è ancora finito, quindi non è sensato), le visite sono passate da 12.270 a 7.519 (come vedete, c'è ben poco da festeggiare… sono persino meno di quelle di giugno 2013, quindi una sconfitta su tutta la linea).
La colpa è solo mia e ne sono consapevole: ho ridotto il numero dei post e, soprattutto, le mie interazioni con il resto della blogosfera, complici tanti cambiamenti nella mia vita. Questo non poteva che avere effetti nefasti per il blog.

Questo post è il 768esimo (l’anno scorso, quello di compleanno era il 579esimo, quindi quest’anno ho scritto 189 post (19 in meno dell'anno scorso).

Il post più visualizzato ora è Tenere un piede in due scarpe & Tenere due piedi in una scarpa che con le sue 10.302 visualizzazioni scalza il post A posto o apposto? (che per anni è stato in cima alla classifica ed ha comunque ben 9.759, mentre ne aveva 8.250 lo scorso anno).

Il numero di commenti totali apparsi sul blog è 11.761 (di cui 1.446 il primo anno, 3538 il secondo, 4910 il terzo e 3.313 quest'anno). Le visite totali hanno superato le 313.000 (in tre anni ero arrivata a circa 208.500).

Il mio canale YouTube, a cui io tengo tantissimo, purtroppo, ha poche visite e visualizzazioni… alcuni video hanno un numero davvero ridicolo di visite (e ora sto tentando di migliorare la situazione con la promozione su Facebook dei video meno visti).
Il video con più visualizzazioni al momento è La farfalletta (con 11.362 visualizzazioni), quello con meno è la dodicesima puntata di Letteralmente Sparlando (con 18 visualizzazioni).

E questo direi che è sufficiente per inquadrare un po' la situazione…

Se poi vi va di fare altri confronti, potete leggere i miei post di compleanno del blog (il primo, il secondo e il terzo).

Programma dei festeggiamenti
Sapete già dal programmadi questo mese che cosa vi aspetta in questo fine di luglio e vi ho già avvertito che per il compleanno non ci saranno cose sorprendenti, ma qualcosina sì…
  • 14/07/2015: Un concorso per il compleanno del blog. Preparate le penne, gente!
  • 17/07/2015: Una nuova passione… e voi cosa vorreste su questo blog?


Il 27, nel post già in programma, conto di tirare le fila di quel che sto combinando e di decidere cosa fare di questo spazio. Forse resterà tutto uguale, forse lo stravolgerò, forse chiuderò tutto e amen, però non voglio pensarci ora, in questo giorno di festa.

Ci sarebbe anche in programma una sorpresa più grande questo mese, ma ha subito rallentamenti imprevisti e non credo sarà pronta per la fine di questo afoso luglio. Forse verrà sostituita con altro, chissà…

Per concludere…
Vi ringrazio ancora tutti e vi mando una fetta di torta virtuale.

Se vi va di farmi un regalo, vi do dei suggerimenti (modalità faccia tosta on).
Promuovete la mia pagina in cui offro servizi editoriali o vocali (ho bisogno di voi).
- Condividete il mio video youtube che vi è piaciuto di più nei social, perché ho un disperato bisogno di visualizzazioni per poter continuare a credere che non sto solo perdendo tempo.
- Ditemi che cosa potrei migliorare e che cosa vorreste leggere su questo blog (anche in vista del post di 17)
Lo so, non sono mai stata così sfacciata, però, se vi piace ciò che faccio, vi assicuro che in questo periodo ho disperatamente bisogno di sapere che, almeno un po', ne vale la pena, altrimenti ho tante altre cose su cui concentrarmi e tanti altri sogni da rincorrere.


Insomma, tanti auguri, blog, nonostante tutto…

32 commenti:

  1. Tantissimi auguri per questo compleblog!!!!!
    Capita che queste indecisioni, questa malinconia sia un'occasione di crescita dove magari vengono smantellate alcune nostre certezze, degli elementi che davamo per scontato.
    Se ti può consolare, anche il mio blog ha avuto un drastico calo di visite, col passare del tempo le visite sono diminuite e pensa che l'idea de "Ho sempre disegnato tutti i giorni" alla fine non è più così.
    Detto questo, io spero che tu continui a tenere vivo il blog e non lo dico solo per "La blogosfera condivide" :D
    Tantissimi auguri cara Romina.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'incoraggiamento e gli auguri! Be', in questo ultimo anno ho smantellato tantissime delle mie certezze... posso sopravvivere anche a qualche modifica qui sul blog.
      Vedrai che anche tu tornerai a disegnare tutti i giorni!

      Elimina
  2. Buon compleblog "ufficiale" dopo quello anticipato di inizio mese ;-)
    La diminuzione di visite e commenti può capitare a tutti i blog, tu pensa sempre a fare ciò che ti piace fare, non preoccuparti troppo se ha più o meno followers ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio blog è sempre stato in crescita, per questo un calo così radicale mi ha dato da pensare...
      Non è che io mi preoccupi di quanti mi seguono, in realtà, ma credo che se la gente mi segue meno, probabilmente ho apportato cambi di rotta sbagliati e da rivalutare.
      Grazie per i rinnovati auguri!

      Elimina
  3. Trapela davvero tanta insoddisfazione in questo tuo post. Magari hai bisogno di una pausa più che di chiudere tutto. Oppure di fare le cose in modo diverso, tipo lasciando perdere gli appuntamenti fissi e concedendoti più improvvisazione. Il calo delle visite è sicuramente uno specchio della tua mancanza di entusiasmo e forzarti non te lo farà ritrovare secondo me.
    Io ho notato che a volte ho bisogno di ritirarmi un po' per ritrovare la voglia di bloggare o visitare i blog altrui.
    In ogni caso auguri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una persona da "pause", purtroppo. Per indole, combatto per ciò in cui credo e, se non ci credo più, lascio stare. Quando me ne vado, non so più tornare indietro, spesso, proprio per carattere.
      Il programma è l'unica cosa che mi rende piacevole bloggare, perché mi piace avere appuntamenti fissi e scadenze: sono abituata a lavorare così. Probabilmente più che di una pausa avrei bisogno di ritrovare l'entusiasmo, dopo un po' di delusioni.
      In ogni caso, grazie per i consigli e gli auguri!

      Elimina
  4. Buon compleblog! Lo sai che io mi sentirei sola, senza la compagnia dei tuoi post, quindi spero di essere un motivo che ti fa venire voglia di continuare. Mi dispiacerebbe tanto se tu decidessi di chiudere, ma la decisione è tua, ovviamente.

    Allo stesso tempo, sono convinta che dovresti prenderti una vacanza da tutto, ma proprio da tutto. Ok, dimenticarsi di tutto non è possibile, purtroppo... Però un periodo in cui pensare più alle cose belle che ai problemi, questo sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sicuramente un motivo per continuare a tenere aperto, però io per te ci sarei a prescindere dal blog, ovviamente.

      Una vacanza da tutto forse mi servirebbe, ma finalmente credo di aver trovato il mio equilibrio e, lo dico sottovoce, ma forse potrei anche trovare un po' di serenità... Intanto sono felice, felice, felice, ed è già tanto!

      Elimina
  5. Romi, passo velocemente per augurarti un buon compleblog: non vedere la riduzione di post come una sconfitta, alla fine si fa quel che si può e la qualità dev'essere sempre al primo posto :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri e l'incoraggiamento, Miki!

      Elimina
  6. Quadruplici auguri! Per quanto mi riguarda, ti regalerò la condivisione di un video del tuo canale. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Regalo graditissimo, così come gli auguri! Grazie!

      Elimina
  7. Augurissimi e buon compleblog!
    Per quanto riguarda la stanchezza...beh, fa parte del gioco ma la supererai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo, Nick, speriamo...
      Grazie per gli auguri!

      Elimina
  8. Auguri per i 4 anni.
    Prova a fare così: rinnova la grafica del blog, ripensa agli argomenti da trattare, controlla i post che hanno avuto più seguito (numero di letture e commenti), tieni conto che i post che pubblichi devo riflettere i servizi che offri.
    Come ha detto Miki, ridurre i post - cosa che anche io ho fatto - non è una sconfitta, ma un atto di responsabilità.
    Ripensa anche al calendario editoriale. Fa' tutto questo durante l'estate, come compiti per le vacanze :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i consigli, Daniele!
      Credo che sarà una bella estate e che porterà i suoi frutti.

      Elimina
  9. Potrei portarti la mia esperienza personale ma temo non sia calzante. Ho aperto Obsidian Mirror quando avevo 43 anni e una discreta (di questi tempi anche invidiabile) stabilità professionale e familiare. Il tuo blog invece l'hai creato quando eri una studentessa e ora, il blog come te, si trova ad affrontare dei momenti che solitamente sono i più difficili nell'arco di una vita, quelli in cui ci si trova a dover decidere cosa fare da grandi e con chi.
    Vado quindi controcorrente rispetto ai commenti che ho letto qui sopra. Se il blog non ti regala più la felicità che ti regalava un tempo, allora è giunto il momento di pensarci sopra seriamente e, nel caso, fare il doloroso passo. Lo dico contro il mio interesse perché, è ovvio, se dovesse sparire questo spazio verrebbe a mancare anche un pezzettino di me. Ti seguo praticamente dall’inizio e non sarebbe lo stesso se dovessi chiudere, sarebbe spiazzante così come è stata spiazzante la chiusura di Argonauta Xeno (sebbene mai ufficialmente dichiarata). Ma tu devi prima di tutto pensare a te stessa e alla tua serenità che, prima che in un blog, puoi trovare in te stessa e nella persona che hai accanto. Considera che non sarebbe un addio: molti di noi li hai incontrati di persona e ancora lo incontrerai, molti altri potrai andarli a trovare da lettrice, magari una volta ogni tanto quando ti verrà la nostalgia, giusto per lasciare un saluto.
    E qualunque sia la tua scelta, non è detto che debba essere definitiva. Magari tra un po’ ti vedremo aprire un nuovo blog 2.0
    A ogni modo, buon quarto anniversario! La fetta di torta era davvero buona. Spero sempre di poterne mangiarne molte altre…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se confrontassi la me di oggi con quella che quattro anni fa ha aperto il blog, credo che potrei trovare ben poche somiglianze. La mia vita è stata stravolta in maniera così radicale negli ultimi anni che non si può semplicemente dire che "sono diventata più grande".

      Non credo che chiuderò del tutto, però forse è il caso di ripensare alle priorità. Sicuramente non sarà un addio perché tanti di voi sono diventati amici anche al di fuori dello schermo e non credo smetterò mai di ficcanasare nei blog altrui, anche se con meno frequenza di qualche anno fa.

      Grazie davvero per le parole che hai detto... mi hai commossa.
      Molte cose mi hanno resa infelice nella mia vita, ma ora il destino ha cambiato rotta e, non so, magari ci sarà un tempo per me anche per la serenità... mi piace pensare che sia tanto vicino... Questo a prescindere dal blog.

      Lieta che la fetta di torta ti sia piaciuta... magari presto sarà meno virtuale.

      Elimina
  10. Buon quarto anniversario, Romina! :) So di esser passata qui meno del solito, negli ultimi tempi, ma come te sto vivendo un periodo parecchio intenso. Io spero solo che tutto si risolva, ovviamente, per il meglio. Nel frattempo ti mando un forte abbraccio :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi abbracci stritolanti sono sempre apprezzati. Grazie!

      Elimina
  11. Auguri per il compleblog, quattro anni sono un bel traguardo.
    Posso dirti che il tuo chiedere consiglio a noi commentatori/utenti/blogger su cosa proporre "perché ne valga ancora la pena", penso non ti aiuterà concretamente? Per te deve valere la pena, a prescindere dalle difficoltà. Non faccio nemmeno discorsi di visibilità e simili, sai bene quale sia la mia "vita" di blogger XD
    Io aspetto le video recensioni, su tutto :D Ma mi aspetto, più che altro, che tu esca da questa impasse fastidiosa. Se riesci a vivere bene il blog, vale la pena; se ritieni che ti tolga tempo, spazio, aria, fiducia... forse devi concentrati su altro, almeno per un po'.
    Ha ragione Moz, quando ti dice della qualità mantenuta a prescindere dal numero di post pubblicati, e ho apprezzato molto il lungo intervento di TOM.
    Auguri Romina, per tutto! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le video recensioni divertono moltissimo anche me, così come i video in generale, anche se sono i post più faticosi in termini di tempo...
      Non è che io scriva qui "per gli altri", ma capire che rotta può essere migliore intraprendere mi è sicuramente utile. Se volessi scrivere solo "per me", allora mi comprerei un diario, no?
      Grazie per gli auguri e per il contributo alla mia riflessione!

      Elimina
    2. Ovviamente! Non intendevo però lo scrivere per gli altri, ma cercare la spinta propulsiva in te!

      Elimina
  12. Buon compleblog, Romina!
    Riduzione dei post? Calo delle visite? E che dovrei dire io, che per mancanza di tempo saranno 6-7 mesi che pubblico 1 post al mese (che, tra l'altro, è la segnalazione de "La Biblioteca Dimenticata")! Prima o poi però il tempo tornerà e ripartiranno anche i post e, forse, le visite. Morale: mai buttarsi giù, specie se il blog è una cosa che tu fai (anche) "per te"! Altrimenti... inutile perdere tempo, anche se a molti dispiacerebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse potresti ripubblicare sul tuo blog i post che hai scritto per il mio, partendo dall'inizio, magari. Hai poco tempo per scrivere e lo dedichi al mio spazio, questo mi fa molto onore e mi porta a ringraziarti ancora una volta.
      Per il resto, vedremo...

      Elimina
  13. Tanti auguri! Il tuo blog è sempre una gradita e divertente lettura.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...