martedì 27 ottobre 2015

"Troppo tempo per rimuginare...", "... e poco tempo per vivere", "A suo tempo": racconti in 200 caratteri (trilogia sul tempo)

Tre racconti in 200 caratteri.

Ecco il post con i tre racconti in 200 caratteri di questo mese. Anche questa volta tento una trilogia! Siccome sono diventate tante, vi lascio il link dove potete leggerle tutte e vi ricordo solo l'ultima che è stata quella sulla fotografia. Oggi il tema sarà il tempo!


Troppo tempo per rimuginare…
Le lunghe attese senza senso favorivano ricordi caustici, ripetuti mille volte nella mente. Era una non-vita, sospesa nel nulla, in cui il tempo per rimuginare era troppo e quello per vivere troppo poco.
 … e poco tempo per vivere
Le giornate breve, gli impegni incalzanti, senza mai la possibilità di perdersi in uno sguardo o in un sorriso. Era una non-vita, sospesa nel nulla, in cui il tempo per vivere era troppo poco.
  
A suo tempo
Fu un'illuminazione repentina: chiuse l'agenda, spense il telefono, liberò la mente dai cattivi pensieri.
«Da oggi comincio a vivere».
Non l'aveva mai pensato prima, ma tutto avviene a suo tempo.


E questa è la mia trilogia brevissima sul tempo…
Qual è il vostro rapporto con il tempo? Come vivete il suo scorrere?

Oggi post breve, ma, anche se i post in programma sono già usciti tutti, avrete mie notizie prima del primo di novembre, perché sto preparando qualche sorpresina per voi!



Hanno parlato di questo articolo:


8 commenti:

  1. Bellissimi! Esperimento riuscitissimo Romina!
    Ti condivido .

    Il mio rapporto col tempo? Contrastante. Mi arrabbio perchè passa ma quando mi guardo nello specchio e vedo un segno nuovo che il giorno prima non c'era... oppure quando avrei ancora tante cose da fare ma è tardi.. oppure quando h o fretta e non passa mai...
    D'altro canto in certi momenti (come tutti credo) vorrei fermarlo per non perdere mai più quello che sto vivendo.
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai descritto benissimo il rapporto contrastante che tutti un po' abbiamo con lo scorrere del tempo... Grazie, Pat!

      Elimina
  2. Mi è veramente tanto piaciuta questa trilogia. È vera e intensa, oserei dire vissuta!
    Penso succeda a tantissime persone, è una caratteristica dei tempi moderni. Poi c'è chi riesce a staccare e chi no, e chi anche a vivere appieno il poco tempo. Ma ad ognuno il suo, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una trilogia che sento molto mia, in effetti. Lieta che ti sia piaciuta!
      A ognuno il suo, esatto, e molto spesso anche la singola persona cambia e si evolve.

      Elimina
  3. Peccato che non sia così facile chiudere l'agenda e spegnere il telefono...
    Io ho dei momenti in cui vorrei schiacciare il tasto "fast forward" e altri in cui vorrei schiacciare il tasto "pausa" per riposarsi un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello poter gestire quei tasti... davvero tanto bello...

      Elimina
  4. ....Qualcuno lassù
    mi volle quaggiù
    e daii figli del tempo
    nacqui io....-----------------ecc. ecc. e pure ACC...
    Ciao,solo un pò di tempo speso con un piccolissimo intervento per farti i complimenti. Brava
    Malles

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti e i versi e... benvenuto sul mio blog!
      Scusa il ritardo, ma alcuni commenti a questo post (tra i quali il tuo) me li ero persi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...