martedì 6 ottobre 2015

Prosopopea: concorso per racconti di 200 caratteri

Come vi ho annunciato qualche giorno fa nel post della rubrica Una parola al mese dedicato alla parola di ottobre che è prosopopea, apro questo post in cui potete postare i vostri racconti di massimo 200 caratteri contenenti la parola del mese.


Il mio, apparso nel post di pochi giorni fa, è questo:

Troppa serietà?
Iniziò il discorso con una serietà tale che tutto faceva pensare che avrebbe pronunciato solenni rivelazioni. Ma la sua prosopopea era tutta una messa in scena e di lì a poco scoppio a ridere.

Vi ricordo di postare i vostri racconti in modo anonimo ed entro il 22 ottobre, poi il 24 ci sarà un post con il vincitore che avrà il diritto di scegliere la parola di novembre tra quelle di un mio elenco o di proporne un’altra con certe caratteristiche.

Come sapete, quest'anno ci sono due tornei, quindi ora vi presento le due classifiche, aggiornate a fine settembre.

Punteggi del torneo Racconti
  • Spartaco Mencaroni: 40
  • Michele Scarparo: 9
  • Seme Nero: 8
  • cristiana2011: 11
  • Iara R.M.: 3
  • Maria Todesco: 3
  • Patricia Moll: 3
  • Enrico: 1


Punteggi del torneo Sostenitori di Una parola al mese
  • Spartaco Mencaroni: 35
  • Elisa Elena Carollo: 22
  • Maria Todesco: 20
  • Patricia Moll: 19
  • Michele Scarparo: 11
  • Anna Maria Fabbri: 7
  • Iara R.M: 6
  • Salomon Xeno: 5
  • Marina: 4
  • Seme Nero: 4
  • Cara Malù: 3
  • Zetatre: 3
  • cristiana2011: 2
  • Donata Ginevra: 1
  • Enrico: 1


Vi ricordo che per questo torneo si guadagnano tre punti per un post (sei in caso di due post) e uno se si partecipa al concorso del mese.
Spero che i punteggi siano corretti, ma, se riscontrate qualche errore, non esitate a segnarmelo!
Ci sono molti racconti nei mesi scorsi senza autore… non so come interpretare questa cosa, ma siete sempre in tempo a palesarvi, ovviamente!

Date un’occhiata al post su prosopopea e, se vi va, sostenete l’iniziativa con un raccontino! E vi ricordo che potete scrivere anche un post con questa parola e segnalarlo per aderire.

I vincitori del concorso avranno punti per il Torneo Racconti, mentre tutti avranno punti per il Torneo Sostenitori di Una parola al mese (un punto per chi invia almeno un racconto e 3 o 6 per chi scrive post dedicati, tutte le clausole nel post su prosopopea).

Non c'è prosopopea nelle mie parole, ovviamente, quindi forza, gente!
Buona partecipazione!


I racconti in gara

Rimorsi.
“Te l'avevo detto io! Brioches e aperitivi e ora tre chili in più!”
Guardò negli occhi il gatto bianco. Che prosopopea, il sapientone!
Alzò il cuscino e ci nascose il gatto di peluche. Senza rimorsi!

Senza titolo (01)
Se ti lodi e se t'imbrodi
Se ti vanti e pur ti elogi
Se ti piace menar vanto
ed i pregi ostentar tanto
A ragione ti eviteranno
e di prosopopea ti accuseranno

Sulla personificazione del desiderio di un giovane maschio
Dell'amore quella dea
che vederla ognun si bea
ma toccar non si potea
ed averla un'odissea.
Prego come in filotea
che infin giri la marea
per far mia la rosa tea
della tua prosopopea.

Senza titolo (02)
Ogni tanto cercava la parola più adatta per rendere il suo discorso perfetto, ma con la sua prosopopea bislacca risultava solo essere molto presuntuoso.

Senza titolo (03)
Parlava sempre con fare altezzoso, pieno di prosopopea. Fingeva di essere invidiato.
In realtà era lui che invidiava gli altri.

Il burattino
Il falegname s'era preso una bella gatta da pelare a scolpir quel ciocco . Fatto il naso che aumentava fu la volta della bocca, che rise e mostrò la lingua E non è prosopopea è la pura verità

Affare di uno affare di tutti.
In un saggio H. Arendt accenna al detto “non si può fare una frittata senza rompere le uova” e cita quelle uova facendole parlare,usando così la figura retorica detta 'prosopopea'.

Sintomi
Dottore dottore, ho la tachicardia e soffoco
mi duole il petto e mi sento debole
ho le vertigini e i sudori freddi!
Quanta prosopopea, disse i doc,
Al massimo avrà un infarto.

(uso letterario e figura retorica insieme)
...e con prosopopea declamò: "Il dovere mi chiama!"

Punto e basta
L'infingardo tempo trascorso insieme, la vita che inesorabile passa lasciando dietro di sé scie di rimpianti, strade per cuori in solitario… tutta questa prosopopea quando bastavano semplicemente quattro parole: non ti amo più.

Senza titolo (04)
Arringava di lassù, impavido
con grave mimica facciale;
si sbracciava o posava le mani sui fianchi,
le braccia allargate e
la voce forte ma monotona.
Era, insomma.la prosopopea in persona

La buffa Odissea
"Musa, quell'uom di multiforme ingegno. Dimmi, che mollo errò, poiché ebbe a terra gittate d'Ilion le sacre torri"
Mamma, oggi a scuola, abbiamo cominciato a leggere l'Odissea, la prof. ci ha detto che fa parte della "Prosopopea di Omero".

Saper parlare alla gente
Dovrebbe esistere una scuola di politichese: insegnare ai politici il linguaggio della gente comune, che il parlare con tecnicismi, prosopopea e giri di parole li trasforma solo in macchiette da sbeffeggiare seduti a un bar.

Un guerriero in pensione
Notte, il tuo respiro di ghiaccio odora del fumo di fuochi lontani; con prosopopea mi racconti di nobili gesta e antichi eroi, ma l’eco si confonde con il lamento stanco di una vecchia civetta.

Lo zio facoltoso
- Avrei voluto venire prima, ma gli affari…
Non terminò la frase e si accese un costoso sigaro, mentre con l’inutile prosopopea dell'abito umiliava gli orfani di suo fratello, morto sul lastrico.

Amore al crepuscolo
Sedevo al cospetto del maestoso tramonto, dove le tue orme si allontanavano sulla sabbia. La luna sorse beffarda dal mare e con argentina prosopopea le sue scintille mi derisero per averti perduta.

Senza titolo (05)
Guardava le onde spezzarsi sui frangiflutti.
Dal mare un brusio:
“Linfa limpida di sorgente, qualcuno ti sta avvelenando!”
L' umano fini la sua sigaretta e con insulsa prosopopea la gettò in acqua.

Un indelicato augurio di compleanno (per Romina)
Tanti auguri a te! – cantavano in coro. E ondeggiando al ritmo della melodia le candeline sembravano scandire a gran voce, con sconsiderata prosopopea, il numero degli anni che rappresentavano.

Tra i due litiganti... vince la fame
"Sono stufa, mi maltratti sempre"
"Non è vero amore, sono solo piccole sviste..."
Al richiamo della madre, la bambina gettò in un angolo la sua bambola, interrompendo la prosopopea per andare a cena.

Lo specchio
E' buio e ho paura. Vedo un chiarore lontano: è uno specchio . Mi avvicino, ma non mi ci vedo . "Perchè",urlo "Perchè non esisti"
Mi sveglio, è stato un incubo, dovuto alla lezione di ' prosopopea'.



Hanno parlato di questo post:



46 commenti:

  1. Rimorsi.
    “Te l'avevo detto io! Brioches e aperitivi e ora tre chili in più!”
    Guardò negli occhi il gatto bianco. Che prosopopea, il sapientone!
    Alzò il cuscino e ci nascose il gatto di peluche. Senza rimorsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver inaugurato il concorso!
      Be', almeno è un gatto finto... il nostro non si può nascondere! Ahahah!

      Elimina
  2. Se ti lodi e se t'imbrodi
    Se ti vanti e pur ti elogi
    Se ti piace menar vanto
    ed i pregi ostentar tanto
    A ragione ti eviteranno
    e di prosopopea ti accuseranno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Pat! Grazie per il racconto!

      Elimina
  3. Titolo: Sulla personificazione del desiderio di un giovane maschio

    Dell'amore quella dea
    che vederla ognun si bea
    ma toccar non si potea
    ed averla un'odissea.
    Prego come in filotea
    che infin giri la marea
    per far mia la rosa tea
    della tua prosopopea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante parole in "-ea"! Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  4. Ogni tanto cercava la parola più adatta per rendere il suo discorso perfetto, ma con la sua prosopopea bislacca risultava solo essere molto presuntuoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ogni tanto succede! Grazie per il racconto!

      Elimina
  5. Parlava sempre con fare altezzoso, pieno di prosopopea. Fingeva di essere invidiato.
    In realtà era lui che invidiava gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff... gli invidiosi! Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  6. Il burattino
    Il falegname s'era preso una bella gatta da pelare a scolpir quel ciocco . Fatto il naso che aumentava fu la volta della bocca, che rise e mostrò la lingua E non è prosopopea è la pura verità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pinocchio: la nuova edizione!
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  7. Affare di uno affare di tutti.
    In un saggio H. Arendt accenna al detto “non si può fare una frittata senza rompere le uova” e cita quelle uova facendole parlare,usando così la figura retorica detta 'prosopopea'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro le frittate! Grazie per il racconto!

      Elimina
  8. Sintomi
    Dottore dottore, ho la tachicardia e soffoco
    mi duole il petto e mi sento debole
    ho le vertigini e i sudori freddi!
    Quanta prosopopea, disse i doc,
    Al massimo avrà un infarto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, perché preoccuparsi? Uff... i dottori!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  9. Ciao Romina, ecco il mio post con la parola prosopopea
    QUI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Pat! Poi vengo a leggere!

      Elimina
  10. (uso letterario e figura retorica insieme)

    ...e con prosopopea declamò: "Il dovere mi chiama!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  11. Punto e basta

    L'infingardo tempo trascorso insieme, la vita che inesorabile passa lasciando dietro di sé scie di rimpianti, strade per cuori in solitario… tutta questa prosopopea quando bastavano semplicemente quattro parole: non ti amo più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso la versione sintetica è la migliore, anche se fa tanto male.
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  12. Arringava di lassù, impavido
    con grave mimica facciale;
    si sbracciava o posava le mani sui fianchi,
    le braccia allargate e
    la voce forte ma monotona.
    Era, insomma.la prosopopea in persona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La personificazione in persona! Ahah!
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  13. La buffa Odissea

    "Musa, quell'uom di multiforme ingegno. Dimmi, che mollo errò, poiché ebbe a terra gittate d'Ilion le sacre torri"
    Mamma, oggi a scuola, abbiamo cominciato a leggere l'Odissea, la prof. ci ha detto che fa parte della "Prosopopea di Omero".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, queste prof!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  14. Saper parlare alla gente

    Dovrebbe esistere una scuola di politichese: insegnare ai politici il linguaggio della gente comune, che il parlare con tecnicismi, prosopopea e giri di parole li trasforma solo in macchiette da sbeffeggiare seduti a un bar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che esista invece la scuola per parlare in politichese in modo da non farsi capire, purtroppo!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  15. Un guerriero in pensione

    Notte, il tuo respiro di ghiaccio odora del fumo di fuochi lontani; con prosopopea mi racconti di nobili gesta e antichi eroi, ma l’eco si confonde con il lamento stanco di una vecchia civetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto suggestivo! Grazie per il racconto!

      Elimina
  16. Lo zio facoltoso

    - Avrei voluto venire prima, ma gli affari…
    Non terminò la frase e si accese un costoso sigaro, mentre con l’inutile prosopopea dell'abito umiliava gli orfani di suo fratello, morto sul lastrico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che simpatia, eh, lo zio...
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  17. Amore al crepuscolo

    Sedevo al cospetto del maestoso tramonto, dove le tue orme si allontanavano sulla sabbia. La luna sorse beffarda dal mare e con argentina prosopopea le sue scintille mi derisero per averti perduta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Triste... tanto triste...
      Grazie per il racconto!

      Elimina
  18. Guardava le onde spezzarsi sui frangiflutti.
    Dal mare un brusio:
    “Linfa limpida di sorgente, qualcuno ti sta avvelenando!”
    L' umano fini la sua sigaretta e con insulsa prosopopea la gettò in acqua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fumo fa male, sappiatelo tutti!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  19. Un indelicato augurio di compleanno (per Romina)

    Tanti auguri a te! – cantavano in coro. E ondeggiando al ritmo della melodia le candeline sembravano scandire a gran voce, con sconsiderata prosopopea, il numero degli anni che rappresentavano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri Romina :-P

      Elimina
    2. Oooohhh, questo augurio me l'ero perso! Grazie mille!
      Le candeline sono ancora poche, dai, considerato che io mi sento come se avessi 90 anni! Ahaha!

      Elimina
  20. Ma tantissimi auguri,, sella! Bacio!

    RispondiElimina
  21. Titolo: Tra i due litiganti... vince la fame

    "Sono stufa, mi maltratti sempre"
    "Non è vero amore, sono solo piccole sviste..."
    Al richiamo della madre, la bambina gettò in un angolo la sua bambola, interrompendo la prosopopea per andare a cena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhaha, la fame vince sempre!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina
  22. Lo specchio

    E' buio e ho paura. Vedo un chiarore lontano: è uno specchio . Mi avvicino, ma non mi ci vedo . "Perchè",urlo "Perchè non esisti"
    Mi sveglio, è stato un incubo, dovuto alla lezione di ' prosopopea'.










    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo studio fa male, a volte! Ahaha!
      Grazie per la partecipazione!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...