mercoledì 16 dicembre 2015

"Pashazade" di J.C. Grimwood: il mio booktrailer con audio lettura + "Strani Mondi"

Quest'anno sono stata a StraniMondi, una convention sul genere fantastico.
Non ho fatto un post in cui vi annunciavo che ci sarei andata perché purtroppo fino all'ultimo non ero certa che ci sarei andata o che avrei avuto modo di incontrarvi lì. Insomma, una storia lunga e che non interessa a nessuno. Scrivo questo post, oggi, in realtà, non per farvi un resoconto di questa interessantissima due-giorni immersa in un genere che conosco poco e sul quale ho avuto modo di scoprire tantissime cose. Se volete saperne di più su come è andata e sulla bella atmosfera che si respirava, vi rimando al post Stranimondi 2015? Ci sono stato su Il pozzo e lo straniero di Salomon Xeno. Io posso solo dire che c'era un bel clima, in cui era possibile parlare e discutere senza troppo caos e che ci si sentiva un po' in un allargato gruppo di amici (insomma, niente a che vedere con un Salone del libro di Torino o un Lucca Comics). Questa esperienza mi è piaciuta tantissimo, mentre in genere un pochino mi annoio a queste cose oppure mi stanco da morire, perché c'è stato un bel mix di chiacchiere, libri, conferenze che ho gradito davvero moltissimo (soprattutto quella sui viaggi nel tempo). È stata anche occasione per fare qualche acquisto che non ho ancora letto. Ma, come vi ho detto all'inizio, questo non è un vero resoconto dell'evento…


«Piacere, sono una speaker»
Se vi state chiedendo perché scrivo questo post adesso a distanza di tempo e senza praticamente parlarvi dell'evento, ora ve lo spiego subito. Strani Mondi è stato importante per me perché è stato il primo evento in cui mi sono sistematicamente presentata come speaker. Armata di biglietti da visita ho parlato con tutti gli editori presenti o quasi (con il vantaggio che un po' li conoscevo già o avevo qualcuno che potesse presentarmi a loro) per raccontare la mia attività di speaker un po' particolare, in quante rivolta in maniera particolare al settore della narrativa e delle letture teatrali.

Chissà che da uno dei volti incontrati quel giorno non venga fuori qualche bella collaborazione, no? Intanto io ringrazio tutti gli editori che mi hanno ascoltata e non mi hanno mandata al diavolo e si sono interessati del mio lavoro. Per me significa sempre moltissimo incontrare persone che comprendono il valore del mio lavoro.

Da una proposta, il video Pashazade!
Tornata da questi due giorni piena di entusiasmo, ho deciso di lanciare una proposta su Facebook per coinvolgere gli editori con cui avevo parlato.
Ho scritto un messaggio in cui ho taggato gli editori conosciuti e ho detto che al primo che mi avrebbe contatto avrei realizzato gratis uno spot per uno dei suoi libri.
Velocissimo, mi ha risposto Giorgio Raffaelli di Zona 42 e questo ha dato il via a una bellissima avventura (almeno per me).
Dopo aver scelto insieme il libro, ho infatti dovuto decidere il testo da leggere, la musica, la grafica… è stato bellissimo confrontarmi con lui in ogni passaggio per far sì che il personaggio della parte narrata rispecchiasse al meglio la personalità che emerge poi nel libro. Ho cercato di dare rilievo e importanza all'atmosfera e di utilizzare le competenze che sto continuando a sviluppare nel campo. E i pareri di Giorgio Raffaelli mi hanno consentito di realizzare un prodotto finale del quale spero anche lui sia soddisfatto.
Non è stato un lavoro breve, ma da ieri è online e sono felice di potervi presentare il mio primo vero e proprio spot dedicato a un libro con un'audio lettura (lo stile che intendo far mio come format di booktrailer).
Spero ne seguano molti altri!

Ecco a voi, Pashazade di J.C. Grimwood edito da Zona 42:





A Zona 42 va un grande grazie per avermi dato questa bella opportunità.

E ora aspetto di sentire da voi cosa ne pensate di questo mio lavoro, mi raccomando!

E se invece volete propormi di realizzare qualcosa, la pagina Io lavoro per voi e sempre disponibile, così come il mio sito da speaker.



Hanno parlato di questo articolo:

14 commenti:

  1. Un book trailer da brividi. Bravissima!

    RispondiElimina
  2. Bello, vogliamo più video così! E lo sto dicendo alle case editrici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero! Se lo dici tu, ha ancora più valore, visto che ti occupi anche tu di voci.

      Elimina
  3. Grazie a te, per la pazienza, soprattutto. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto sul mio blog!
      Non contano i tempi impiegati, solo il risultato. Ancora grazie!

      Elimina
  4. Quasi 3 minuti mi sembra un tempo esagerato per un prodotto del genere... però in effetti non ho termini di paragone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si intende il booktrailer come uno spot, sì, non dovrebbe superare il minuto e mezzo massimo, secondo me. Questa tipologia di booktrailer con audiolettura però può richiedere tempi diversi. Altri tipi ancora sono fatti come veri e propri film e a volte sono ancora più lunghi.

      Elimina
  5. Dans la gueule du loup e mille di questi video! ;)

    RispondiElimina
  6. Brava Romina, fai sempre passi avanti :)
    E ancora buone feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Cami!
      Buone feste anche a te!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...