sabato 27 febbraio 2016

"Fase 1", "Fase 2", "Fase 3": racconti in 200 caratteri (trilogia sulla sveglia)

Tre racconti in 200 caratteri.

Ecco il post con i tre racconti in 200 caratteri di questo mese. Anche questa volta tento una trilogia! Siccome sono diventate tante, vi lascio il link dove potete leggerle tutte e vi ricordo solo l'ultima che è stata quella sul presepe. Oggi il tema sarà la sveglia!


Fase 1: Facciamo finta che non sia lunedì
Una mano sulla spalla, un sussurro: «Buongiorno, amore».
«Che ore sono?».
«La sveglia suona tra poco… sarà una bella giornata, vedrai!».

 Fase 2: Posponi a ripetizione
DRIIIN!
«Spegnila, ti prego, spegnila!».
«Ancora cinque minuti».
E cinque minuti dopo…
DRIIIN!
«Spegnila, ti prego, spegnila!».
«Ancora cinque minuti».
Quelle scene che sanno di dejà vu!

 Fase 3: La sveglia più efficace del mondo
«Ahi! Mi ha morso un piede».
«Miao!».
E poi suoni di stoviglie rotte, ciotole rovesciate, palline lanciate e grida per morsi e graffi…
Ogni risveglio sembra un'Apocalisse quando in casa c'è un gatto.


E questa è la mia trilogia brevissima sulla sveglia! Per ridere un po' delle routine!
E voi come vivete il vostro rapporto con la sveglia?

Anche se questo post è l'ultimo del programma per questo mese, be', se riesco, potrebbe uscire uno dei video a cui sto lavorando… e spero proprio che non sia nugale, perché ci tengo molto! 







Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di febbraio 2016 è nugale (al link maggiori informazioni).






2 commenti:

  1. I tuoi raccontini mi sono piaciuti davvero. Dimmi però dove ti nascondi a casa mia.... ahhahahahahah hai parlato del mio personale e doloroso risveglio!!!! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo nel caminetto, Pat, come tanti spiritelli malefici! Ahah!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...