giovedì 25 febbraio 2016

"Painboy: Il ragazzo del dolore": un trailer in cui c'è anche la mia voce!

Avvertenza: post strano in arrivo!

Qualche tempo fa mi guardavo in torno in rete per cercare qualche provino come doppiatrice o speaker anche per piccoli lavoretti gratuiti, giusto per ampliare un po' le mie competenze e mettermi in gioco. Per una serie di strani eventi, le parti venivano assegnate sempre prima ancora che io mandassi una candidatura (incredibile a dirsi ma ci sono tantissimi doppiatori amatoriali che non vedono l'ora di doppiare gratis e con velocità disarmanti!).
Per fortuna che poi Elisa ha fatto un doppiaggio con me, così almeno mi sono sentita meno ruota di scorta per tutti.


Sempre in quel periodo, ho mandato un file audio a Genoveffo Arnoldi che aveva bisogno di un paio di battute per un trailer di un fumetto. Ho fatto alcune bozze e gliele ho mandate. Poi ho più o meno smesso di pensarci, credendo che, se gli fossero piaciute, mi avrebbe ricontattato per farle meglio e secondo le sue indicazioni tecniche. Invece ieri, con mia grande sorpresa, mi sono ritrovata taggata su facebook in questo video che secondo me è molto incisivo e ben realizzato.

La mia parte è minima: sono Anita, una poliziotta. Due battute in tutto, quindi non distraetevi o rischiate di perdervi la mia interpretazione… ahahah!

Lo condivido con voi perché è un buon lavoro e per ringraziare Genoveffo Arnoldi per avermi scelta per questa parte e avermi persino fatto i complimenti (incredibile, vero?).
Il fumetto si chiamerà Painboy: Il ragazzo del dolore e, se volete restare aggiornati, potete iscrivervi a InsaneKatOfficialChannel. Auguro al progetto e ai suoi creatori di andare lontano!




4 commenti:

  1. Brava! Io mi sto prestando a diversi lavori non pagati, ma solo per progetti non a scopo di lucro, altrimenti non mi sembra giusto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hai ragione. Non è giusto lavorare gratis per chi poi guadagna (anche) dal tuo lavoro.
      In generale io sto cercando di lavorare e farmi pagare, però qui si trattava solo di qualche battuta e, sinceramente, non credevo proprio di venire selezionata, quindi non mi ero posta il problema.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...