venerdì 3 giugno 2016

Alla (ri)scoperta di "petulco"

Ecco a voi la terza parola per Parole da (ri)scoprire (l'elenco è nel post introduttivo).

La parola di cui vi voglio parlare oggi è petulco che è stata scelta da Michele Scarparo del blog Scrivere per vivere che ringrazio per il bel suggerimento!
Tra l'altro… a chi va di suggerire una parola per i prossimi mesi?


Etimologia
La parola petulco viene dal latino petŭlcu (m) che a sua volta deriva da petĕre, cioè assalire, percuotere.

Definizione ed esempi d'uso
  • (letteralmente) Di capre e animali dotati di corna; che assale con le corna (detto soprattutto di capretti), che cozza (es. un animale petulco)
  • (per estensione) Aggressivo.


Pronuncia, forme, eventuali derivati
La parola petulco si pronuncia con l’accento tonico sulla u [pe-tùl-co].

Si tratta di un aggettivo maschile, che presenta anche una forma plurale (petulci), una femminile (petulca) e una femminile plurale (petulche).

I sinonimi non esistono
I dizionari questa volta sono in difficoltà nel suggerire sinonimi di petulco.
La parola di oggi, infatti, ha un significato molto specifico, quasi tecnico, nel significato letterale.
Nel significato esteso abbiamo vari sinonimi (aggressivo, litigioso, irruente…) ma questo termine può essere usato per andare a indicare il comportamento di chi non solo è aggressivo ma ha un comportamento che ricorda (per costanza e litigiosità) quello dei capretti, sempre intenti a fare lotte con le corna. Questo per me è uno spettacolo bellissimo (che nel mio caso ha il sapore ancor più dolce dei ricordi d'infanzia). Per questo non userei petulco per intendere un'aggressività fisica (che ti mette le mani addosso), ma più per quello sguardo di continua sfida e forse una puntina di superbia che sembra dire: io sono meglio di te e te lo dimostrerò. Lo stesso che hanno i capretti quando da piccoli giocano sui muretti a secco e che da grandi replicano per farsi belli davanti alle femmine.  


Vi ricordo che nel post introduttivo della rubrica troverete man mano l'elenco delle parole (ri)scoperte. Se avete qualche parola che vi piacerebbe (ri)scoprire, potete lasciare il suggerimento nei commenti!

8 commenti:

  1. Oh!!!!!! Ho scoperto una cosa nuova di me. Io sono petulca... pprendo a cornate i9l mondo intero!!!!! ahhahahah
    Scherzi a parte, mai sentito questa parola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è venuto in mente un breve racconto con la parola Petulco.
      Lo preparo e poi a giorni lo pubbicheerò.
      Grazie per l'input ahahah

      Elimina
    2. Letto poco fa! Brava, Pat!

      Elimina
  2. A me è venuta in mente una battuta sulle corna, ma non la farò, perché questo è un blog serio...
    Non la conoscevo, comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la troverai nel mio post di domani, perché io non sono una persona seria... ahaha!

      Elimina
  3. Il tuo post ed il mio commento mi hanno fatto venire in mente un raccontino.
    L'ho messo sul mio blog ma te lo scrivo qua sotto.
    Ciaoooo

    EBBENE SÌ

    Un simpaticone mi ha definito come petulco. Forse credeva di offendermi. Oppure mi credeva ignorante. Però a questo punto, l'ignorante è lui che non sa che qualsiasi dubbio può essere risolto dal dizionario di italiano.
    E modestamente, tra me e il dizionario c'è uno stretto legame. E' il mio miglior amico. Non avendo una grande cultura, quante volte mi ha dato una mano! Quante volte ha evitato che io prendessi cantonate pazzesche e mi spaccassi il grugno contro errori e svarioni grossolani.
    Certo non conosco tutte le parole italiane. Troppe! La nostra lingua è molto ricca e così piena di sottigliezze che nemmeno ci si immagina.
    Quindi anche questa volta mi sono rivolto a lui, al mio amico fidato.
    L'ho aperto, sfogliato e al termine petulco ho trovato come significato: detto di animale con le corna e che usa le corna per cozzare contro un suo simile. Dicesi altresì di persona ostinata che prende a metaforiche cornate i problemi.
    Oddio.. forse non erano proprio queste le parole... scusate, ma la memoria è un po'.... labile ultimamente.
    Resta il fatto però che sì, io sono proprio il tipo che prende a cornate i problemi. E non solo quelli. La vita intera! Abbasso la testa e carico come un toro, corna in avanti e sbuffi dal naso.
    Sì, sono petulco anch'io!
    Mi spiace solo per il simpaticone. Non si è reso conto che invece di offendermi mi ha descritto alla perfezione.
    Eh, sì! Questa volta, il petulco ha battuto il saccente!
    Myrtilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai così, Pat! Bel raccontino e bella "morale"! Grazie!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...