mercoledì 1 febbraio 2017

È arrivato febbraio 2017 e…

… quando ricomincio a bloggare sul serio?

Bella domanda, vero? Purtroppo non ho una bella risposta. Per il momento so di non voler chiudere del tutto il blog, però so anche di non poter tornare a una programmazione vera e propria e che, in ogni caso, non mi piace nemmeno questo generale clima di anarchia.
Insomma, non so bene cosa fare, sto andando avanti per inerzia e, di solito, questo per me significa che un viaggio sta per finire, ma chissà…
 

Nel mese di gennaio sono usciti solo 4 post e 2 video (dei quali uno non sul mio canale). Speravo e credevo che avrei fatto di più. Volevo fare di più. Ormai però sono impegnata a tempo pieno in un progetto che mi sta mettendo molto più in difficoltà di quanto temevo e mi mancano davvero le energie per fare di più anche qui. Vorrei riprendere a scrivere post seri, tirare le fila di vecchie rubriche, cominciare cose nuove, ma… sento che dovrei sottrarre tempo ed energie ad altro e, al momento, non mi sembra fattibile.

Sono comunque molto contenta di aver finalmente finito il terzo video per Riflessioni ad alta voce di una donna imperfetta e della bella collaborazione con Conversion Web.
Però voglio di più da questo spazio e quindi, se vi va, sarebbe carino se foste voi a proporre qualche tema per le mie classiche rubriche (che ne so, un modo di dire di cui vorreste sapere l'origine, una figura retorica particolare, una parola strana…). Magari sarò un po' più incentivata a scrivere sapendo che almeno una persona è interessata al tema (al momento credo che tutto ciò che scrivo sia inutile al mondo e non aiuta a farmi venire la voglia di bloggare, sinceramente…).

Vi ringrazio comunque per essere sempre qui al mio fianco e spero che qualcuno raccoglierà la proposta appena fatta.


Buon mese di febbraio, gente! 

25 commenti:

  1. Capita a tutti di sentire stanchezza, aridità, e mancanza di senso. Tutto passerà se ti domandi il perché hai incominciato questa avventura.
    Non chiudere.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse a me capita in media un po' troppo spesso rispetto alla media delle persone, ma in parte è indole e in parte è dovuto a ciò che mi accade attorno. Spero davvero di ritrovare l'entusiasmo che avevo un tempo. Per il momento non ho intenzione di chiudere ma di vedere un po' come procede la situazione. Grazie per l'incoraggiamento.

      Elimina
  2. Guarda, ti capisco perché anche io ho subìto numerosi stop (ora basta, però!).
    Tu comunque hai un progetto parallelo, quindi qualcosa stai facendo: il blog puoi anche rivederlo, per così dire, dandoti un palinsensto leggerissimo fatto di 5-6 post mensili.
    Sui suggerimenti, ci penserò :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me siamo due menti troppo creative e ogni tanto, se non ci concediamo uno stop, rischiamo la follia. Sono felice di sapere che i tuoi stop sono finiti, i miei credo non finiranno tanto presto, però sono consapevole che erano giusti e necessari.

      L'idea iniziale era quella di fare almeno un post a settimana, quindi i numeri di cui parli sono ragionevoli. Aspetto i suggerimenti.

      Per quanto riguarda il progetto parallelo... spero che almeno quello mi venga bene, perché ci tengo tantissimo, più di qualunque altro progetto abbia fatto in vita mia.

      Elimina
    2. Allora... innanzitutto in bocca al lupo per il progetto parallelo.
      Vedrai, andrà bene.

      Quanto ai miei stop, come hai letto da me, non sono stop voluti, ma stop stronzi dettati dalle circostanze altrettanto stronze :)

      Moz-

      Elimina
    3. Grazie!

      Le circostanze sono spesso sfavorevoli... ti auguro che ora ti lascino in pace!

      Elimina
  3. Forza, Romina! Un momento lungo o breve di stanchezza capita a tutti.
    Noi siamo qui e tu lo sai

    Suggerimenti... ci penso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Pat, per l'incoraggiamento e anche per i futuri suggerimenti!

      Elimina
  4. "Il riso nasce nell'acqua... E muore nel vino!" ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, recepito, chiudo il blog...

      ... e ne apro uno di cucina! Ahaha! Evidentemente il mio risotto era più interessante del post e non vedo perché condividere con il mondo la parte meno interessante delle mie produzioni giornaliere. Ahaha!

      Elimina
    2. Ahah! No, seriamente, in quel momento non mi venivano suggerimenti seri per modi di dire o parole strane, ma se me ne verranno in questi giorni provvederò a segnalartele! ^^

      Elimina
    3. Ah, era un suggerimento? Non l'avevo capito, però in effetti c'è poco da spiegare... attendo segnalazioni.

      Elimina
  5. I progetti che richiedono più impegno di solito sono quelli che, una volta compiuti, regalano le migliori soddisfazioni.
    Ora che ci penso... curiosa la parola progetto... Pro getto? Dalla parte del getto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parola "progetto" non è abbastanza in disuso per la rubrica relativa alle parole da riscoprire, però anch'io mi sono fatta questa domanda, tempo fa, quindi ti posso dire che "progetto" significa a livello etimologico "gettare in avanti".
      Grazie lo stesso per lo spunto e, soprattutto, per l'incoraggiamento.

      Elimina
  6. Che ne dici della parola gibigianna e del modo di dire torinese "fare la figura del cioccolataio"?

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, mamma, non ho mai sentito quella parola e non ho idea da dove salti fuori questo modo di dire. Due ottimi spunti, grazie.

      Elimina
  7. Ho già letto qualche suggerimento interessante qui nei commenti! Per il mio, mi sono sempre chiesta perché si dica "a spron battuto" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non me lo sono mai chiesta, ma non lo so, quindi ora me lo chiederò e ci farò un post. Grazie per il suggerimento!

      Elimina
  8. Appoggio Obsidian, Romina 😊
    Bella curiosità la sua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a leggere il mio commento di risposta, allora. Grazie, Pat.

      Elimina
    2. Scusa Romina ma in questi giorni sto saltando di qui e di là che manco un olimpionico 😊😊😊
      Ho letto e ok, vediamo qualcosa d'altro.
      Bacio stella

      Elimina
    3. E essente? Participio presente di essere? Ma si è mai usato?
      Oh, gioia io la butto lì 😉

      Elimina
    4. Tecnicamente "essente" è comunque verbo "essere", quindi non posso considerarlo in disuso, però ci penso... se mi viene in mente un'idea per usarlo in modo credibile, lo faccio. Grazie!

      Elimina
  9. I momenti di stanca o di fermo ci sono sempre, tu fai solo quello che ti va di fare quando ti va di farlo. Il segreto col blogging è questo e te lo dice uno che di stop ne ha avuto parecchi ultimamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è ripartire, prima o poi! Grazie, Nick!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...