sabato 1 luglio 2017

È arrivato luglio 2017 e…

…  che si fa per il compleanno del blog quest'anno?

Ebbene sì, questo mese (il 13 per l'esattezza) questo blog compirà 6 anni. Non so nemmeno io se sia il caso di festeggiare o meno quest'anno, visto che sono mese che vado avanti a rilento e senza l'entusiasmo e le energie di un tempo.
Mi rendo conto ora che non ho nemmeno realizzato il video del racconto ripescato (il che è assurdo perché da mesi e mesi è praticamente finito e basterebbe proprio poco per poterlo pubblicare). Colgo l'occasione per scusarmi con Maria Todesco per il ritardo infinito… Se riesco lo faccio uscire più o meno per il compleanno del blog, dai. Ci provo.


Nel mese di giugno sono usciti solo 3 post e nessun video nuovo. Non va per niente bene, direi. Ho ricominciato a lavorare ad alcuni video ma il tempo è poco e non riesco mai a concludere niente… in più ho ripreso a svolgere qualche progetto di lavoro e quindi ho ancora meno tempo di prima. Forse il blog è arrivato davvero alla sua conclusione e si sta lentamente spegnendo. Per il compleanno non so se riproporre il concorso che di solito mi entusiasma tantissimo oppure lasciar perdere tutto. Voi che ne pensate? Sono un po' demoralizzata perché sento di non riuscire più a bloggare. Forse non ho più niente da dire, chissà. In realtà ho una lunga lista di post che vorrei scrivere, quindi le idee non mancano, ma… sento di dover spendere le energie altrove (e non solo per la bambina che è il modo più bello che abbia mai avuto di spendere energie!). Devo affrontare e possibilmente risolvere alcune questioni che forse mi stanno condizionando più di quanto voglio ammettere anche con me stessa.

Il guest post che vi avevo promesso sarebbe uscito il mese scorso non è uscito. I video che vi avevo promesso avrei iniziato a fare per una nuova serie con Marco non li ho iniziati. Insomma… sento nel cuore che forse questo blog non tornerà mai più come era e come è adesso non mi piace, quindi… sarà proprio un compleanno amaro e chissà che non mi venga il coraggio di staccare la spina a questo luogo virtuale che ho tanto amato e sta agonizzando da troppo tempo.

Detto ciò, spero che voi miei lettori restiate ancora un po', mentre mi schiarisco le idee.  E scusate lo sfogo…


Buon mese di luglio, gente!


16 commenti:

  1. Cara Romina, è una ragione molto chiara! Devi prepararti per festeggiare con tutti noi i 6 anni del tuo bellissimo blog.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso. Saranno dei festeggiamenti molto sottotono, temo, però stiamo a vedere.
      Buona settimana!

      Elimina
  2. Se usi questo blog per promuovere i tuoi servizi devi continuare ad aggiornarlo, almeno una volta alla settimana.
    Oppure, crei sul sito una sezione "Blog" e fai lì quello che facevi qui, e questo lo lasci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente d'accordo con te. L'idea era di non scendere MAI al di sotto di "un post a settimana". Purtroppo però non sono sempre riuscita a rispettare questo buon proposito. Ora devo prendere delle decisioni... lo so e odio doverlo fare. Grazie per i consigli.

      Elimina
  3. Posso capire la sensazione. Mai come in questi mesi fatico a bloggare, manco di energie da dedicarci...
    Però leggendo il tuo post capisco anche che il blog, per noi, è qualcosa di più. Non dire addio. Magari fai una pausa. C'è sempre tempo e sacro fuoco spesso ritorna ;)

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero a breve di fare uscire un post su questo tema, così magari riesco a spiegare cosa sta succedendo e non solo a me. Il blog è decisamente qualcosa di più che un semplice blog: ha accompagnato gli anni più intensi e pieni di cambiamenti della mia vita, mi sono appigliata a lui in momenti terribili per distrarmi e ho cercato di renderlo partecipe di quelli belli. Insomma, è un pezzo di me, non è semplice decidere cosa farne. Speriamo che il sacro fuoco torni a bruciare per te e per me, allora.

      Elimina
  4. Anzitutto complimenti e poi segui i consigli di Tomaso, non lasciare. Buona domenica e... mi raccomando.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ci proverà! Buona settimana!

      Elimina
  5. Il blog è certamente cambiato. Agonizzare è una parola durissima ma è molto vicina alla realtà. Nel suo classico formato, fatto di palinsesti e date da rispettare, non può farcela. Dovresti forse ripensarlo, chiudere le rubriche storiche, e utilizzarlo per qualcos'altro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Agonizzare" è la parola giusta, purtroppo. E fa malissimo usarla, ma voglio troppo bene a questo spazio per edulcorare la realtà. È tempo di decidere, sì, forse ho aspettato fin troppo...

      Elimina
  6. So che le tue energie sono assorbite da altro, quindi non stressarti. Non hai bisogno di altro stress! Ovviamente ci tengo al tuo blog, ma preferisco che sia bene tu.
    E poi ora è un periodo di cambiamenti, sei appena diventata mamma... vedi come evolve la situazione e cerca di preoccuparti poco per il blog. Per il compleanno, al massimo, gli potrai fare la torta in ritardo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il declino del blog è cominciato molto prima dell'arrivo di Sofia, purtroppo. Non è un alibi che mi serve, ma una serena presa di coscienza. Grazie per le belle parole.

      Elimina
    2. Beh, ma so che hai le tue motivazioni. Una è Sofia, poi ce ne sono altre. Che non sono alibi, ma motivazioni serie che hanno un certo peso.

      Elimina
    3. A volte il problema è che hanno davvero tutte troppo peso. Ogni tanto sarebbe carino risolvere qualche problema invece che trovarne sempre di nuovi...

      Elimina
  7. Capita che la vita ci assorbi altrove e forse, è giusto così. Però, chiudere mi sembra una decisione drastica. Infondo, un blog è uno spazio personale da gestire liberamente. Perché non lasciarlo semplicemente in attesa di tempi migliori? Comunque sia, resto affezionata a questo tuo angolino virtuale e spero non svanisca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, anche dovessi chiudere domani, non cancellerei MAI il mio blog dalla rete. Resterebbe come è giusto che restino le rughe su un volto sorridente o le cicatrici dopo le battaglie. Tenerlo aperto però è ben più di questo: significa tenerlo vivo e vivace, pieno di contenuti e questo non so se posso più farlo...
      Comunque grazie per essere una lettrice così affezionata!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...