martedì 30 agosto 2011

Scrivere: Le mie W questions 5. Why? - Perché? (terza parte)


In questo blog, come sicuramente avrete notato, c’è una pagina relativa intitolata “Animazioni” in cui presento i miei progetti per bambini per le biblioteche e oggi vi spiegherò il motivo di questa mia passione.
·     Perché faccio animazioni e letture teatrali?
In effetti, è una bella domanda… uno scrittore, infatti, non è tenuto a essere anche animatore culturale o attore per presentare i suoi libri così come non è tenuto a essere architetto o astrofisico nucleare. Uno scrittore è uno scrittore e vale in sé e per sé, anche se spesso, noi autori esordienti facciamo altro per vivere e mantenerci e, ahimè, scrivere è una passione da gustare solo nel tempo libero.
Io non avrei mai pensato di fare l’animatrice culturale (e per essere onesta non è che ora lo faccia di lavoro a tempo pieno, ma solo quando vengo chiamata). Ho scoperto questa mia passione quando ho pubblicato il mio primo libro, “Voliamo Insieme con la Fantasia”, e ho chiesto alla biblioteca del mio paese la possibilità di presentarlo. Mi è stato così proposto di raccontare delle storie tratte dal mio libro ai bambini e io mi sono riscoperta portata per le animazioni. Nonostante l’emozione della prima volta, è andato tutto benissimo e le mie tecniche e le mie fiabe erano state davvero apprezzate. Da lì è stato un crescendo.
Da quest’anno ho cominciato a creare anche dei progetti per le biblioteche che non c’entrano direttamente con i miei libri per ampliare la mia offerta. Ho trovato il coraggio di farlo anche grazie alla bravissima animatrice e illustratrice Elena Perego che mi ha insegnato molto sul magico mondo dell’animazione culturale e che non ringrazierò mai abbastanza. Presto pubblicherò dei post anche su di lei e i suoi lavori, ma ogni cosa a suo tempo…

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...