martedì 23 aprile 2013

Infingardo: concorso per racconti di 200 caratteri - I vincitori


 È giunto l’attesissimo momento della rivelazione del vincitore del concorso Infingardo: concorso per racconti di 200 caratteri relativo all’iniziativa Una parola al mese che in questo aprile è dedicata appunto alla parola infingardo.

In questo post rivelerò il racconto vincitore il cui autore (o la cui autrice) di diritto potrà scegliere la parola del mese di aprile o da un mio elenco o su sua iniziativa (purché si tratti di una parola rispondente alle caratteristiche della rubrica).


Come il mese scorso nomino anche il secondo e il terzo classificato, che potranno sostituirsi al primo per la scelta della parola in caso di sua mancata risposta.

Ringrazio moltissimo tutti i partecipanti che hanno presentato uno o più dei 17 racconti in gara. Il numero dei testi è leggermente cresciuto rispetto al mese scorso, anche se piuttosto basso… vedremo il prossimo mese. Tutti racconti senza titolo e con un po' di errori qua e là... ma molto divertenti o profondi a seconda dei casi!

Ora passiamo alle cose importanti… vediamo chi ha vinto!

Primo racconto classificato
Senza titolo (9) di Patrizia Benetti

Caro diario,

che tempo infingardo.Torniamo dentro. Gocce di pioggia stanno macchiando, come dolorose lacrime, le tue pagine intrise del mio inchiostro nero.

Motivazione: Mi ha colpito l’idea del diario e l’immagine delle parole che si bagnano. Credo sia un’immagine malinconica e dolce allo stesso tempo.  
All’autore o all’autrice di questo racconto spetta il compito di scegliere la prossima parola.

Secondo racconto classificato
Senza titolo (2) di Maria Todesco

L’ago doveva far sopire Aurora; ma quell’infingardo punse me e io, la terribile e potente Malefica, m’accorsi di sprofondare in un sonno eterno.

Motivazione: Questo mese ci sono stati alcuni racconti a tema fiabesco e ne ho scelto uno che ritengo rappresentativo.

Terzo racconto classificato

Senza titolo (16) di Patrizia Benetti

pioggia infingarda, sgorghi impetuosa da un cielo arrabbiato e prendi a secchiate il passante avvilito.

Motivazione: Questo racconto si discosta un po’ dagli altri per stile e trama, quindi l’ho scelto.

Gli altri racconti in gara
Qui di seguito tutti gli altri racconti in gara, buona lettura!

Senza titolo (1)
Quell'infingarda di mia moglie mi tradiva con quel tale, quel giovinastro insipido, sì, quel
Casanova!


Senza titolo (3) di Salomon Xeno

Uscendo di casa, la lasciai in lacrime. Provavo rimorso ma tirai avanti. Lavorai tutto il dì, e la sera tornai carico come un fuoco d'artificio! Fu così che mi diede dell'infingardo ma non si negò.


Senza titolo (4)

Quella strega infingarda mi rifilò la mela avvelenata. Però fu grazie a lei che conobbi il pricipe azzurro.


Senza titolo (5)

vattene infingardo! L'anello però me lo tengo.


Senza titolo (6)

Infingarda la vita del soldato. Da fanciullo lo fa sognare e da adulto lo fa dannare su un misero campo di battaglia.


Senza titolo (7)

E'infingarda a sua insaputa la crisalide. Non sa che un dì diventerà una splendida farfalla.


Senza titolo (8)

Zanzara: infingardo insetto della Pianura Padana,
io ti odio!


Senza titolo (10)

Mi guardo allo specchio e al posto di quella bella fanciulla di un tempo trovo una vecchia rugosa.
Infingarda è la vita che tutto ci dona e tutto ci toglie

Senza titolo (11)
La spia è l'essere più infingardo che ci sia.
"Perchè guardi proprio me?".

Senza titolo (12)
E' infingardo il mare. Troppo al largo non devi andare!
Mamma, sei troppo ansiosa!

Senza titolo (13)
Nel bosco infingardo mi sono perduta.
"Giovanni, dove sei?".
Gli uomini quando servono non ci sono mai!

Senza titolo (14)
Infingardo fu Ulisse quando accecò Polifemo.

Senza titolo (15)
Che fai, infingardo? Poltrisci?
No, stavo mediatando.

Senza titolo (17) di Patrizia Benetti
Per me, per me soltanto si è avverata la maledetta profezia. Sono stato punto a morte da quell'infingarda dell'ape Maya!


Gli autori
Attendo una commento e una mail (a tamerici.libri@libero.it) da parte dell’autore o dell’autrice che ha vinto il concorso per sapere la prossima parola! E poi vorrei conoscere l’identità anche degli altri autori che vogliono comunicarla!

E il mese prossimo?
L’iniziativa non ha più riscosso il successo della prima volta (forse è anche colpa mia che per vari motivi l’ho promossa come avrei voluto). Comunque io non mi fermo, dunque il 3 maggio ci sarà il post di presentazione della nuova parola e il 4 partirà un nuovo concorso. Cercherò di promuoverlo di più e vediamo che cosa succede. Spero partecipiate in tanti!

Grazie a tutti gli autori dei racconti e complimenti!

Spero che i non vincitori non mi riterranno infingarda: è sempre una faticaccia decidere!



Hanno parlato di questo post: 



26 commenti:

  1. Complimenti al vincitore (o alla vincitrice ) e un bel ravo a tutti i partecipanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai partecipato, Nick?
      Comunque è sempre bello leggere i racconti in 200 caratteri! Grazie per il commento.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Non l'avrei detto! Strano, di solito indovino!
      Grazie per aver partecipato.

      Elimina
    2. Era difficile da indovinare, non c'entra molto con me né con ciò che scrivo di solito. E' stato divertente.

      Elimina
    3. Non era decisamente una frase da te! Brutto messaggio, però ben scritto! Ahahah!

      Elimina
    4. Be', non era un messaggio.

      Elimina
    5. Ogni comunicazione è un messaggio, secondo me, comunque non intendevo dire che tu volessi fornire un cattivo insegnamento. Sarebbe come dire che chi scrive un horror istiga alla violenza!

      Elimina
    6. E tu che reazione hai avuto?

      Elimina
    7. Il racconto è interessante e ben scritto con una buona struttura e una chiusura particolare. Lo trovo un testo buono, insomma.
      Certo, non mi sarebbe piaciuto sentire una frase del genere dal vivo, fuori dall'ambito letterario... come non mi sarebbe piaciuto assistere all'evento del Senza titolo 17, ma è un discorso astratto. Nei libri non amo il lieto fine, nella vita qualche disgrazia in meno non guasterebbe!
      Discorso confuso... io non mi sono capita! Ahahah!

      Elimina
    8. Scusa, intendevo dire... tu quale messaggio hai "raccolto"?

      Elimina
    9. Dici che ho frainteso?Ahahah! Allora forse dovresti spiegarlo tu!
      Dai, tranquillo!

      Elimina
  3. Patrizia Benetti23/04/13, 12:37

    Sono doppiamente sul podio! Il primo e il terzo racconto sono miei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, Pat! Questa volta hai proprio stravinto, allora! Complimenti.

      Elimina
  4. Patrizia Benetti23/04/13, 12:39

    Sono anche ultima. Quella del'ape Maya è mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo i primi tre sono tutti a pari merito, messi in ordine di iscrizione e basta!

      Elimina
  5. Complimenti all'autrice del racconto. E' molto bella l'immagine descritta. Aspetto la prossima parola, chissà che non decida di partecipare!
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio che parteciperai! Ora è Pat che deve dirmi la parola del prossimo mese via mail! Sono curiosa anch'io!

      Elimina
  6. Wow, sono arrivata seconda! Ho battuto me stessa! :D
    Grazie Romina!

    RispondiElimina
  7. Ehm.... io sono uno di quelli che ha partecipato la prima volta e poi basta. Perdonooooo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non ti perdono! Ma solo perché non c'è niente da perdonare! L'iniziativa è molto libera, quindi ognuno fa quel che vuole quando vuole! Ovviamente però spero che tornerai a partecipare in futuro!

      Elimina
  8. Alla fine dell'anno, secondo me, potresti raccogliere tutti i racconti che hanno partecipato all'iniziativa in un e-book gratuito scaricabile dal tuo blog.
    E magari come bonus, scrivere un racconto che contenga TUTTE le 12 parole del 2013 (cavoli, difficile...)

    Marco Lazzara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea mi era venuta... il problema è che a gennaio non c'era il concorso, quindi manca un mese di racconti. Io scrivo ogni mese un racconto con dieci parole difficilissime, direi che con dodici posso farcela lo stesso (forse), però di certo non in 200 caratteri! Ahahah!

      Elimina
    2. E va beh, per gennaio si mettono i racconti che ci sono (i tuoi, il mio, ecc...). Certamente il racconto finale non in 200 caratteri, bastano appena per le 12 parole!

      Marco

      Elimina
    3. Sì, in effetti si può fare... vediamo a dicembre! Ci sono ancora un bel po' di mesi!
      Però apprezzo il tuo entusiasmo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...