mercoledì 25 settembre 2013

Frasi troppo lapidarie

Frasi troppo lapidarie: quando la semplicità diventa troppa.

Il mese scorso vi ho parlato delle frasi sintatticamente contorte. Abbiamo visto alcuni esempi di problemi tipici che rendono le frasi contorte e vi ho detto che il problema non è necessariamente la lunghezza delle frase. Si possono scrivere frasi sesquipedali ma perfette dal punto di vista sintattico. Oggi voglio dunque parlarvi di un problema opposto: le frasi troppo brevi e lapidarie.


Frasi lapidarie
Per frasi lapidarie intendo quelle brevi o brevissime, spesso costituite unicamente dai complementi che completano la valenza del verbo o, in altri casi, del tutto prive di verbo.
In genere, l'effetto può essere amplificato usando il punto a capo. Ciò amplifica anche visivamente l'effetto delle frasi brevi.
Le frasi brevi sono di certo più chiare, ma non sottovalutiamo i nostri lettori!

Quando usare le frasi lapidarie
Le frasi brevissime possono essere molto utili. Vi faccio alcuni esempi:

  • Momenti carichi di tensione drammatica.
Sentiva che era lì vicino.
In agguato.
Non aveva bisogno di vederlo.
Sapeva che era lì.

  • Sequenze di azioni drammatiche.
Fu questione di un attimo.
Prese la pistola.
Il dito si appoggiò sul grilletto.
Uno sparo.
Un altro.
E la vittima si accasciò a terra.

  •  Descrizione di azioni che avvengono in sequenza quando si vuole dare idea di ripetitività.
Si svegliava.
Lavora.
Andava a dormire.
Poi si svegliava.
Lavorava.
Andava a dormire.
Gli sembrava di non fare altro.

Il troppo stroppia
Io amo scrivere frasi complesse, però uso quasi sempre all'interno dei miei testi qualche passaggio lapidario. Usando raramente le frasi brevi e in punti strategici esse diventano un tratto stilistico che incuriosisce e colpisce. Il problema è leggere testi interamente costituiti da frasi che sembrano pensierini di un bambino di seconda elementare (senza offesa per quelle creaturine che scrivono spesso cose bellissime). Lo stile di un autore non può emergere se è costantemente costretto in frasi brevissime, a meno che questa non sia una scelta stilistica, ma scrivere qualcosa di davvero geniale tenendo uno stile ermetico è una cosa concessa solo ai grandi, a mio avviso.
L'errore più tipico nell'uso delle frasi brevissime è infatti il loro abuso.

Frasi brevissime random
L'altro errore tipico delle frasi brevissime è usarle a caso, cioè in momenti narrativi inopportuni. Se la scena è di transizione e/o non particolarmente carica emotivamente, non ha alcun senso scrivere una lunga serie di frasi brevi. L'esito diventerebbe grottesco o comico e, se non è il vostro intento, meglio evitare.

Come richiesto nei commenti, ecco un esempio (ho inserito due frasi normali di apertura e di chiusura), spero sia chiaro che l'utilizzo di frasi brevissime qui è assolutamente forzato.
Entrò in casa dopo una lunga giornata di lavoro, con tanta malinconia ad affollargli la testa.
Guardò sul tavolo.
C'era una lettera.
Una bolletta.
La aprì.
Lesse il saldo.
La appoggiò sul tavolo.
Era troppo stanco per fare altro e si buttò sul letto, sperando che il sonno gli rubasse il tempo per i pensieri. 

Conclusione
Le frasi brevi sono un ottimo espediente letterario, l'importante è non abusarne e utilizzarle in modo intelligente.
E voi? Usate le frasi brevi? Come? Volete dare qualche suggerimento?







Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di settembre 2013 è sesquipedale (al link maggiori informazioni).











Hanno parlato di questo articolo: 



12 commenti:

  1. Parlo per me. Potresti mettere delle frasi brevissime random, per favore? Così capisco meglio la differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sì. Ora creo un esempio (spero chiaro) e poi lo aggiungo.

      Elimina
    2. Grazie. dal punto di vista teatrale le frasi corte mettono tensione, hanno un ritmo serrato. Sono quasi da suspance.

      Elimina
    3. Sì, esatto! Però per una bolletta forse non è il caso... ecco cosa intendevo.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Oltre alle frasi contorte e alle frasi lapidarie ci sono anche le frasi come questa che sono.

      Elimina
  3. Ok, il commento di Alessandro mi ha ucciso... :D
    Comunque ecco, per me le frasi brevi sono la peste. Non si vede? :D No, le uso solo raramente, nello scritto. Piuttosto gioco di sottintesi e omissioni... Ma è tutta un'altra cosa. Certo però che se usate bene, sono veramente d'effetto. Però credo che anche se usate bene e nel punto giusto, ma protratte, diventino pesanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto in qualche riga ciò che io ho cercato di spiegare nel post. La sintesi non è il mio forte, l'ho sempre detto!

      Elimina
    2. Ah! xD Il tuo post era decisamente più completo e chiaro! Io a volte, nonostante mi metta a scrivere frasi lunghissime (e contorte), sono fin troppo sintetica nell'esporre i concetti, sottintendendo le cose. :D
      E poi, tu vai benissimo così. ;) E in molti commenti dimostri invece di essere ben capace di sintesi, non temere. ;)

      Elimina
    3. Troppo buona, come sempre...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...