domenica 6 ottobre 2013

Video poesie: "I limoni" di Eugenio Montale

Oggi vi ho preparato un post a sorpresa. Da tantissimo tempo non postavo una Video poesia e quindi mi è sembrato giusto prepararne una.
Ho scelto I limoni di Eugenio Montale e, mentre il video era in cantiere, ricevo una mail da un pittore neozelandese che ha scoperto per caso il mio blog e mi invia un suo quadro. Il titolo? I limoni (ispirato proprio a quella poesia di Montale, soprattutto ai suoi ultimi versi). Ovviamente non poteva sapere a cosa stavo lavorando e la coincidenza mi ha sorpresa, quindi gli ho chiesto di prestarmi la sua opera per il video.
Il pittore in questione si chiama Menno van Dam e vi invito a vedere le sue opere sul suo sito e a leggere un articolo sulla sua arte.
Lo ringrazio davvero per la concessione e vi anticipo che faremo altri video in collaborazione, di tipo un po' diverso da questo, ma non voglio accennarvi troppo.

Concentriamoci sul video di oggi. Sono sempre più innervosita dai miei scarsi mezzi tecnici che non mi consentono di fare ciò che voglio e ho ancora qualche fastidioso difetto di dizione/pronuncia (le e aperte e chiuse ora dovrebbero essere più o meno accettabili, almeno quelle), ma spero vi piacerà comunque.

E ora vi lascio a I limoni di Eugenio Montale:



In questo video ho deciso di non mettere più gli spunti di analisi del testo, perché nei video non ho mai potuto metterli (non si sarebbero letti) e nei post erano comunque di difficile lettura e scarsamente rilevanti. Credo che chi guarda questi video (insomma, quei pochi) sia interessato alla lettura più che all'analisi, quindi ho deciso di evitarla, se poi invece mi sbaglio, ditemelo.


Ringrazio ancora Menno van Dam per il suo bel quadro e tutti voi per l'ascolto. 



P.S. Le scritte si leggevano benissimo nel video originale, ma come al solito YouTube ha ridotto la qualità... spero si riesca comunque a capire il testo. Scusate per l'ennesimo disagio nei video.




Hanno parlato di questo articolo: 




8 commenti:

  1. Sei sempre più internazionale! :)

    Sì, YT comprime i file e la definizione si perde. Un motivo in più per ascoltare la tua bella interpretazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Internazionale?! Menno van Dam lo è di certo, ma io... Comunque aspettati video molto più internazionali di questo: sono in cantiere.

      YT mi sabota, questa è la verità, però grazie per il complimenti.

      Elimina
  2. Quindi le coincidenze impossibili o quasi non capitano solo a me (sai a cosa mi riferisco, vero?).
    Se sentissi la mia di dizione ti sbellicheresti dal ridere (hai presente Renzi? ...siamo lì). Infatti mi sono appena segnato a un corso di teatro per cercare di porre rimedio alla grave lacuna! Ti saluto in attesa, come ben sai, del post di domani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coincidenze che sorprendono ovunque, ultimamente!
      I toscani hanno un grande vantaggio per quanto riguarda la dizione e tra l'altro godono della cadenza (a mio avviso) più bella d'Italia.
      Io un brevissimo corso di dizione l'ho fatto, ma solo per sistemare le "e". Ora cerco qualcosa per l'altro difetto principale che ho (non ve lo dico, perché così non si nota! Ahahaha).
      Ti saluto anch'io.

      Elimina
  3. Avevo giusto voglia di un'altra poesia...

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglia esaudita! Sono contenta. Grazie a te per l'ascolto.

      Elimina
  4. Ma l'illusione manca e ci riporta il tempo nelle città rumorose... Per me l'ultima strofa è la più bella: struggente malinconia e poi gioia improvvisa, una gioia cittadina, che dura lo spazio di un'occhiata in un cortile, ma sempre una gioia.
    Complimenti per la lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di una gioia che esplode ed è bellissimo quando succede.
      Grazie mille.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...