giovedì 28 agosto 2014

"Da chimico a chimico" di Asimov: una prova d'intelligenza - Concorso


Settimo appuntamento con la rubrica Un pozzo di scienza di Marco Lazzara, il blogger itinerante che dopo i suoi sei guest post sul mio blog, ha trovato un suo spazio fisso in questa rubrica in cui parla dei contenuti scientifici alla base di racconti famosi. Nel primo appuntamento (in cui trovate anche un'introduzione alla rubrica) ci ha parlato della Cadillac di Dolan e delle ricerche fatte da Stephen King per scrivere quel racconto. Il mese successivo  si è concentrato su I servi di Satana di Robert Bloch e sull'importanza dei dettagli. Poi ci ha parlato de Il Professore di Chimica di Henry Slesar dando vita a interessanti discussioni sull'occultamento dei cadaveri. In seguito ci ha parlato di gas letali e malattie con Ubriaco Fradicio di Arthur Porges e poi ci ha spiegato l'entropia attraverso il racconto L'Ultima Domanda  di Isaac Asimov. Il mese scorso ci ha parlato di danni in laboratorio con Potassio  di Primo Levi.
E oggi ha in serbo per voi una sorpresa: un concorso!

Siete pronti a un bel tuffo nella chimica?
Ora lascio a lui la parola, ringraziandolo per il post.



Da Chimico a Chimico

Da Chimico a Chimico è un racconto di Isaac Asimov pubblicato per la prima volta nel 1978 sulla sua rivista. Racconta di un giovane laureando in Chimica sottoposto a una strana prova: il ragazzo è innamorato della figlia di un suo professore, a cui chiede la benedizione prima di sposarla; l’uomo però acconsentirà solo se il ragazzo supererà una prova d’intelligenza. Il giovane accetta e lui gli dà la seguente lista di numeri:


69663717263376833047

Si tratta di un messaggio cifrato e il professore di chimica lo sfida a scoprire cosa ci sia scritto.

Il concorso
Questo è un appuntamento speciale di Un Pozzo di Scienza, per festeggiare il compleblog di Romina e un anno della nostra collaborazione (entrambi cadevano a luglio). Infatti non vi do la soluzione, ma sfido voi a risolvere l’enigma. Ne siete in grado?

Ovviamente vi darò alcuni indizi e suggerimenti. Intanto, l’enigma ha a che vedere con la chimica. Il messaggio è in inglese, ma non è nulla di complicato (così siete preparati, se vi sembrasse non avere senso). Se credete di aver scoperto la soluzione, potete contattarmi in privato con hangout di Google+ oppure potete scrivere per mail a Romina.
Mi accontento che siate anche solo nella giusta direzione, che abbiate colto l’idea di fondo; in questo caso potremo fornirvi (sempre in privato a chi ci scrive) ulteriori indizi per la risoluzione (ce ne sono altri due a disposizione).
Un primo, fondamentale, indizio lo trovate in questo mio post.
Avete tempo fino alla mezzanotte del 30 agosto, dopodiché (il 31 agosto) uscirà un post con la soluzione ed eventualmente il nome del vincitore.

Il premio
Il primo di voi che riesce a decifrare in maniera esatta il messaggio, riceverà una copia gratuita in formato e-book del mio libro, Incubi e Meraviglie.




Bene, direi che avete qualcosa con cui scervellarvi in questi giorni… ringrazio Marco per la bella iniziativa.

E vi ricordo che lui è a disposizione anche per per la rubrica SOS Scienziato (trovate maggiori dettagli nel primo post della rubrica), se avete dubbi scientifici per i vostri racconti, ma non vale chiedere aiutini per il concorso, eh!



48 commenti:

  1. Per fortuna che Marco non ha un eventuale figlio che io potrei voler sposare (non ce l'hai, vero? XD) altrimenti non avrei la minima possibilità di riuscirci... Sono negata con questi giochini con i numeri... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A differenza di Asimov io il giochino l'avrei fatto con le lettere, ma sarebbe stato molto più complicato! (Attenzione che questo non è un indizio) :)

      Elimina
    2. @dramaqueen: Che fortuna, eh! Pensa, un amore finito per colpa della chimica!

      @Marco Lazzara: Ancora più cattivo di Asimov! I tuoi poveri figli resteranno nubili e celibi!

      Ti ho già inviato la prima soluzione giunta alla mia mail...

      Elimina
    3. Niente figli di professori... Appuntato!
      Sono andata a pensare anche alle cose più complicate, ma non ci arrivo :( altra conferma che la mia strada è il teatro!

      Elimina
    4. I figli di professori vanno benissimo! Basta che i loro genitori non ti sottopongano a simili prove!

      Comunque prosegui con il teatro: si vede che è la tua strada!

      Elimina
    5. Io l'ho proposto ai miei ultimi studenti: quello con i numeri l'hanno risolto entrambe le classi, mentre quello con le lettere solo una studentessa di una classe è riuscita a decifrare il messaggio.

      Elimina
    6. E non hai nemmeno un figlio maschio da darle in sposo! Adesso come fai? Ahaha!

      Molto bravi i tuoi studenti!

      Elimina
  2. In chimica non vado oltre la tavola periodica.... ma giusto per non lasciare nulla di intentato... ho provato a suddividere la serie in coppie di numeri, dopodiché ho sostituito a tali coppie il simbolo chimico del numero atomico corrispondente.
    Quello che ne risulta è: TM DY RB CL FE AS OS BI ZN AG
    Non sembra proprio una parola in inglese.

    Devo andare avanti a spaccarmi la testa su questa serie o è meglio che getto la spugna da subito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed ecco un altro tentativo! Bene... uno in nottata e uno oggi, chissà chi arriverà per primo alla soluzione corretta? In ogni caso, non lo saprete fino alla fine! Quindi avanti così!

      Io non so quanto ti posso aiutare (poi Marco mi sgrida!), però non gettare la spugna, fidati!

      E l'eventuale tentativo di soluzione invialo via mail, altrimenti aiuti tutti.

      Elimina
    2. L'ho scritto qui solo perché ero conscio della boiata che stavo scrivendo :)
      Temo di aver già raggiunto il mio limite.... ma forse mettendo quella stringa di lettere davanti allo specchio.....!!!!! :DDD
      No, come non detto, nulla di fatto... :(

      Elimina
    3. Ahahah, no, no, abbandona lo specchio... ma tieni la stringa, dai retta a me!

      Elimina
    4. @TOM: Le boiate non si dicono ad alta voce :P

      Elimina
    5. La mia sequenza di lettere potrebbe non essere del tutto una boiata. Anzi, se per caso qualcuno dovesse vincere sviluppando quel mio indizio/boiata dovrà fare a metà. :P

      Elimina
    6. TOM, TOM... non si scrivono qui le eventuali proposte di soluzione, altrimenti il regolamento che l'ho messo a fare?
      E forse il codice è più complesso di quel che sembra?

      Elimina
    7. @Salomon Xeno: Giusto, giustissimo! Si pensano e basta! Ahahah!

      @TOM: Iniziano le trattative, vedo.

      @Marco Lazzara: Cose che capitano... scrivi un regolamento e la gente fa di testa sua. Da ora in poi sarà "TOM il sovversivo". Ahahah!

      Elimina
    8. Ridete ridete.... riderà bene chi riderà ultimo... ahahaha

      Elimina
    9. @TOM Che significa "fare a metà"... che vi prendete metà libro ciascuno?

      Elimina
    10. Vi va bene che è una raccolta di racconti! Ahaha!

      Elimina
    11. Se i racconti sono dispari sarà comunque un casino....

      Elimina
  3. Ma scusa Marco, non ho capito... se uno legge il racconto di Asimov non trova scritta la soluzione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sfido a trovarlo da qualche parte!

      Elimina
    2. Ovvio che non lo trova. Non si trova niente anche digitando 69663717263376833047 in qualsiasi motore ricerca. Credi che non sia stata la prima cosa che ho fatto stamattina? ehehehe

      Elimina
    3. Intendevo dire che questo racconto è una rarità. In Italia è stato pubblicato una sola volta, nel 1979, sulla rivista di Asimov.

      Elimina
    4. @Ivano Landi: Il problema, a quanto pare, è proprio trovare il racconto!

      @TOM: Stai facendo troppo il furbetto, eh! Non cercare trucchi e prosegui nei tuoi ragionamenti...

      Elimina
    5. Non sono così sprovveduto come sembro, no?

      Elimina
    6. @ Marco Lazzara. Ed io che pensavo che facessi solo affidamento sulla nostra correttezza e senso dell'onore. Ahahah!

      Elimina
    7. Anche la furbizia può essere una virtù in alcuni e limitati casi. Ahaha!

      Elimina
    8. Ma non scherziamo, Ivano! ;)
      I miei piani vengono preparati con larghissimo anticipo (Romina, per esempio lo sa da quanto tempo) tenendo conto di tutti i fattori strategici, anche minimi, che possono in qualche modo influenzare i risultati.

      Elimina
    9. Sembra una dichiarazione di guerra! Ahaha!

      Elimina
    10. Non per fare il polemista, ma io - che non ho partecipato, per correttezza - la soluzione l'ho trovata molto facilmente, per vie traverse. ^^

      Elimina
    11. Sì, ma è meglio non rivelare il come, dico bene?

      Elimina
    12. @Salomon Xeno: Forse Marco non aveva controllato bene... c'è sempre un ricercatore più bravo! Molto onesto da parte tua non partecipare avendo trovato altrove la soluzione. E molto gentile non averlo detto prima della scadenza.

      @Marco Lazzara: Ormai la scadenza è passata, poco importa. Dovresti ringraziarlo per la grande correttezza dimostrata.

      Elimina
    13. No, Romina avevo controllato bene... in effetti sapevo che c'era una possibilità, anche se un po' remota, di reperire facilmente il racconto. Ma per ovvi motivi non potevo mica sbandierarlo! Ma apprezzo l'onestà di Marco. Anche se la soluzione è arrivata prima delle sue ricerche traverse. :P

      Elimina
    14. Se ho capito bene, non è che ha trovato il racconto, ma proprio la soluzione e comodamente su Google. Sul quando, non puoi sapere a che ora ha fatto le ricerche, ma non avendocele comunicate, non è importante.

      Elimina
    15. Sì, adesso non so se c'era il racconto per intero o solo la sua soluzione, però ero al corrente del fatto che su internet era presente quella combinazione di numeri con il suo significato, anche se in lingua straniera, ma speravo lo stesso che nessuno imbrogliasse. Sarebbe come guardare le soluzioni dei cruciverba, no? La sfida diventerebbe inutile.

      Elimina
    16. Infatti nessuno ha imbrogliato. Siamo fortunati, perché la gente che gira su questo blog è tutta brava gente!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Diciamo che uno avrebbe potuto reperire il racconto facendo una passeggiata a dorso di mulo, se capisci ciò che intendo. Sinceramente avevo sperato che nessuno pensasse a tali mezzucci...

      Elimina
    2. @TOM: Oppure avresti potuto cercare su Google come Salomon Xeno e poi, per onestà, tacere.

      Elimina
    3. Ehm.... su Google avevo anche cercato (ma senza successo). Se l'avessi trovato avrei ovviamente taciuto. Non serve che te lo dica.

      Elimina
    4. Cavolo... adesso l'ho trovato! Incredibile! Vuoi vedere che avevo digitato male?

      Elimina
    5. @TOM: Non so, forse sì! In ogni caso, non ho dubbi sul fatto che avresti taciuto.

      Elimina
    6. Del resto io apprezzo di più chi mette in moto il cervello piuttosto che un motore di ricerca. La sfida era risolvere l'enigma, non trovare la soluzione su internet. Che qualcuno abbia interpretato a modo suo uno dei miei precedenti commenti un po' mi scoccia. Come detto sopra, l'ideazione di questo post risale a oltre due mesi fa e ho cercato di tenere conto di eventualità del genere, ma ovviamente non sono padrone del web e non potevo certo dire "non cercatevi la soluzione su internet anche se da qualche parte c'è". Il racconto in italiano, invece, è un pochino più difficile da reperire, come detto è una rarità.

      Elimina
    7. Sì, sì, tutto chiaro. Direi che il concorso è andato alla grande e abbiamo il nostro vincitore. La soluzione era presente in rete ma nessuno l'ha consultata per poi barare. È tutto ok.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...