lunedì 15 dicembre 2014

Certa gente mi perplime - Puntata 5 - I cosplayer

Sono passati altri due mesi ed ecco a voi la nuova puntata di Certa gente mi perplime. Nella prima puntata ho parlato dei bimbi m…oderni, nella seconda di  vecchiette nostalgiche, nella terza della gente di città e nella quarta di genitori distratti.
Questa volta vi parlo dei cosplayer, strana gente che perplime decisamente e ho incontrato in quel di Lucca durante il Lucca Comics. Li ho anche citati nel mio resoconto dell'evento, ma si meritano senza dubbio uno spazio apposito e quale contesto migliore di questa rubrica per coloro che amano sorprendere?
Ecco a voi, i cosplayer!


[VIDEO MANCANTE]

Fermi tutti… facciamo un passo indietro. Questo sarebbe dovuto essere il post di oggi, purtroppo il video non è pronto e non lo sarà entro la mezzanotte. Non so nemmeno se riuscirò a finirlo nei prossimi giorni, perché il tempo necessario è davvero tanto e io ho altro per la testa, al momento…
Insomma, avrei voluto affabularvi con il mio monologo, ma oggi non sarà possibile. Ho deciso comunque di far uscire il post così da dirvi almeno l'argomento e farvi sapere che sono viva (non ho mai saltato un post in programma in quasi tre anni e mezzo, se succede senza avviso, direi che qualcuno potrebbe pensare male…).

La programmazione procederà come stabilito, perché i post li posso scrivere anche nei ritagli di tempo, ma per un video serve calma e tranquillità e al momento non sono presenti nelle mie giornate.
Presto il video ci sarà, comunque, quindi preparatevi a sentire il mio monologo sui cosplayer.
So che non ce n'è bisogno, che non succede niente, che chissenefregasenonmettiilpost, ma io chiedo scusa lo stesso.

Che vi devo dire? Sarà che sono umana, ma mi scoccia un sacco ammettere di esserlo. 







Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di dicembre 2014 è affabulare (al link maggiori informazioni).









Aggiornamento del 19/03/2015
Finalmente il video è venuto alla luce! Scusate per il ritardo!


La parlata svelta e cantilenante è voluta anche se può sembrare fastidiosa... ancora non so se ho fatto bene... ahahah!

P.S. Ho parlato di questo video anche nel post sul Cartoomics 2015, uscito oggi.



Hanno parlato di questo articolo:




13 commenti:

  1. Sono convinto che questo ritardo sia dovuto al fatto che in realtà stai preparando il tuo costume da cosplayer... ;)

    RispondiElimina
  2. Eh vabbè, hai già anticipato tutte le mie obiezioni... Che commento a fare, allora? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono portata avanti con le obiezioni, visto che sono in ritardo con il video... ahahah!

      Elimina
  3. Attendo trepidante il video, già con le cuffiette in mano così so di non perderlo! Non vedo l'ora di commentarlo, perché visto l'argomento (e facendone parzialmente parte) credo morirò dal ridere! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità, posa le cuffiette, mi sa che passerà ancora qualche tempo...

      Elimina
  4. Guarda che, da cosplayer occasionale, non vedo l'ora di sentirlo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bene, tutti non vedono l'ora di sentirlo... adesso sì che è un bel casino! Ahaha!

      Elimina
  5. Divertente il video, anche perché conosco personalmente due cosplayer, immancabilmente a LuccaComics vestiti da banda bassotti. Scopro ora che è il termine corretto per definirli (io li ho sempre chiamati sssctuppidi). In merito al perplime... danno collaterale della comicità di Guzzanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto sul mio blog, Massimiliano!
      Interessante il termine "sssctuppidi", ahaha!

      Scopro ora, tramite il tuo commento, che Guzzanti ha utilizzato il verbo "perplimere", sai? Come ho spiegato nel primo post di questa rubrica, è una parola errata anche se ormai comune, ma faceva "suonare" bene il titolo della rubrica. Grazie per avermi fatto scoprire da dove arriva!

      Elimina
  6. Si, è colpa dell'età, 47 suonati, nei primi anni '90 seguivo la trasmissione "avanzi". Guzzanti coniò per il suo personaggio Rokko Smitherson questo neologismo che allora faceva ridere ... per la regola del de vulgari eloquentia è diventata una parola vera e propria.

    RispondiElimina
  7. Comunque grazie per il benvenuto, è un po che ti seguo, timidamente, ora mi son fatto coraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che tu sia uscito allo scoperto: mi fa sempre piacere conoscere chi mi legge e spero di non fare così paura da intimidire gli aspiranti commentatori!

      P.S. Io sono nata nei primi anni '90, quindi mi sento un pochino più giustificata per il fatto di non conoscere quella trasmissione.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...