martedì 3 febbraio 2015

Giaculatoria: la parola di febbraio 2015

Eccoci giunti al 3 del mese, data in cui si scopre finalmente la parola per la rubrica Una parola al mese. L'elenco completo delle parole salvate finora è presente nel primo post di questa rubrica. In questo febbraio ci occupiamo della parola giaculatoria.


Questa parola è stata scelta dal vincitore del concorso di racconti di 200 caratteri con la parola imperituro, Seme Nero con la seguente motivazione:
Ha un bel suono e sono curioso di sapere se c'è modo di usarla in un contesto inusuale.

In questo post, cercherò di spiegarvi etimologia, definizione e tante altre cose relative a questa parola, come ormai è usanza della rubrica.  

Etimologia della parola
La parola giaculatoria deriva dal latino jaculatoria, a sua volta da jaculari (che significa lancare, virbrare) da jaculum (dardo, saetta, freccia) che viene dal verbo jacere (gettare).

Da ciò deriva il significato di giaculatoria: breve orazione che si porge a Dio o ai santi, con grande ardore di spirito e detta in modo che salga rapida e diritta al cielo (come un dardo lanciato).  Jaculatoria(m) precem, ossia preghiera che si lancia verso il cielo.

La prima attestazione del termine, secondo alcune fonti, risale al XVI secolo.

Vediamo ora il significato odierno…

Definizione

  • (letteralmente) Preghiera breve e ripetuta, reiterata
  • (figurato, scherzoso) Tiritera, ripetizione noiosa di parole sempre uguali, lungo elenco noioso
  • (figurato, scherzoso) Discorso breve ma fervido e pieno di enfasi, fatto per intenerire qualcuno
  • (figurato, scherzoso) Discorso fatto di ripetizioni
  • (per antifrasi) Imprecazione, bestemmia

Questi sono i tanti significati della parola giaculatoria. Ora faccio un piccolo approfondimento sul significato letterale, sperando di non diventare troppo noiosa o catechistica.  

Una giaculatoria è una preghiera che si lancia verso il Cielo e può essere recitata a memoria anche durante lo svolgimento di comuni occupazioni (a voce o mentalmente). A volte si tratta di una breve preghiera che si recita alla fine di una funzione, spesso ripetuta più volte o all'interno di altre preghiere.

La recita delle giaculatorie è tipica della devozione popolare. Si tratta di frasi dal contenuto semplice così da essere compreso da tutti. Spesso in rima per facilitarne la memorizzazione.

Io mi ricordo questa, che si recita al termine di ogni decina del Rosario:
Sia lodato in ogni ora e in ogni momentoil Santissimo e Divinissimo gran Sacramento

Esistono anche le novene delle giaculatorie, per esempio 33 giaculatorie da pregare ognuna per 33 volte (in onore dei 33 anni della vita di Gesù).

Ce ne sono ovviamente tantissime, ma non mi sembra il caso di tediarvi troppo. Tante vengono proprio dal testo sacro, altre possono essere invenzione di fedeli che esprimono così la loro fede, non limitandosi a ripetere frasi note, ma conservando una dimensione più intima e personale della preghiera.


Pronuncia, forme, eventuali derivati
La parola giaculatoria si pronuncia con l’accento tonico sulla o da pronunciarsi aperta [gia-cu-la-tò-ria].

Si tratta di un sostantivo femminile che presenta anche forma plurale (giaculatorie).

Da questa parola deriva anche l'aggettivo giaculatorio, che significa fervido, ardente.

Frasi d’autore
Questo mese vi metto una sola citazione… però mi sono trattenuta dal riportarvi un lungo elenco di giaculatorie, quindi vogliatemi bene lo stesso.

Si era davvero troppo ingenui per non chiedersi come mai si facessero battaglie per liberare tutto e tutti, gli analfabeti e i disperati delle favelas, il popolo cileno e quello delle borgate romane, e non ci fosse una parola, nemmeno una giaculatoria, per liberare da quell'insopportabile e devastante peso un ragazzino di sedici anni travolto interiormente dalla propria diversità: potevano liberarsi i popoli e gli stati, si poteva proclamare la rivoluzione permanente, ma sempre purché si fosse al di là dell'oceano. Quanto a noi, nessuna liberazione interiore, nessuna rivoluzione in nome della felicità.
Pier Vittorio Tondelli, in Fenomenologia dell'abbandono

Se ne avete altre voi, come al solito, vi aspetto!


Qualche esempio
Ora inserisco qualche breve frase scritta da me con la parola giaculatoria.


  • La vecchietta, inginocchiata in preghiera, ripeteva solerte una giaculatoria.
  • L'inutile giaculatoria non incantava il pubblico.
  • Mentre spostava il grosso carico, perse l'equilibrio e una sequela di giaculatorie gli uscì spontanea.

Un racconto di 200 caratteri
E ora un mio racconto in meno di 200 caratteri con la parola giaculatoria.

Giaculatoria inascoltata
La vecchietta sul tram ripeteva fastidiosamente una giaculatoria sui tempi andati a due giovani disinteressati.

Non deve essere facile reggere il peso dell'immortalità, se si è i soli a portarlo…

I sinonimi non esistono
Per una volta la parola è così specifica che non devo sforzarmi a trovare degli pseudo-sinonimi da smontare.
Si potrebbe considerare il termine giaculatoria quasi un vocabolo tecnico, quindi con il suo significato ben preciso che ho cercato di riassumervi nell'approfondimento.

Scopo dell’iniziativa
E via con le clausole che non legge nessuno…

Io mi impegno a usare questa parola in almeno un post durante il mese.
In tali post evidenzierò in modo evidente la parola giaculatoria, inserirò questa immagine e questa dicitura (con il link a questo post):




Questo post partecipa all’iniziativa Una parola al mese. La parola di febbraio 2015 è giaculatoria (al link maggiori informazioni).




 Chi vuole partecipare all’iniziativa deve segnalarmi in un commento il post (o i post) in cui ha utilizzato la parola (sono validi tutti i post fino al 28/02/2015 compreso). Volendo potete anche inserire l’immagine di questo post e il link, ma non è indispensabile: l’importante è che la parola rimbalzi di blog in blog il più possibile. Maggiori informazioni le trovate nel post che introduce la rubrica Una parola al mese (lì c'è anche l'elenco completo delle parole che ho adottato).

Nella barra laterale del blog, per il mese di febbraio, ho già inserito la nuova immagine per accedere direttamente a questo post, così che possiate trovarlo con facilità.

E, come sapete, da quest'anno ci sono due tornei.

Il concorso e il Torneo Racconti
Come ogni mese dell'anno scorso, parallelamente all'iniziativa, parte il concorso per racconti di massimo 200 caratteri contenenti la parola giaculatoria.
Aprirò il post dedicato al concorso tra tre giorni e avrete tempo fino al 22 febbraio. Il racconto deve essere lasciato secondo le indicazioni fornite e non firmato, così non mi accuserete di fare preferenze. Poi il 24 (così non sto in ansia per i racconti arrivati all'ultimo secondo!) decreterò il vincitore che potrà scegliere la parola di marzo o tra un mio elenco di dieci parole o proponendone lui direttamente purché rispettino le poche regole spiegate nel post introduttivo. A quel punto ognuno potrà dire quale era il suo racconto, così aggiungerò i vostri nomi nel post.

Il Torneo Sostenitori di Una parola al mese
Con il Torneo Sostenitori di Una parola al mese, ogni post varrà tre punti, ma solo per i post su blog (non per post promozionali sui social) e solo per quelli che riporteranno anche banner e link all'iniziativa. Si possono scrivere più post al mese, ma i punti attribuiti saranno massimo 6 ogni mese (cioè, due post).  
Chi partecipa al concorso del mese (anche senza vincere o classificarsi) otterrà anche un punto per questo torneo (un solo punto al mese, indipendentemente dal numero di racconti partecipanti).

Le situazioni aggiornate dei tornei verranno fornite mese per mese nei post relativi al concorso per racconti (quindi tra tre giorni).

Di certo questo post non è stato una breve giaculatoria, quindi la finisco qui…

E ora un ringraziamento a chi ha partecipato per salvare imperituro:
 Nel post dedicato a imperituro trovate le frasi tratte dai post qui citati che contengono la parola imperituro. Ringrazio le due sole e uniche partecipanti: menomale che ci sono loro!
Io ho usato la parola in un solo post:
 Il concorso per i racconti questo mese non è stato molto seguito (i primi tre racconti sono stati segnalati).
Forza, gente, mi aspetto un po' più di partecipazione il prossimo mese…


Elenco sempre aggiornato dei post partecipanti all’iniziativa


[...] Lei ci prova, a recitare compostamente le preghiere della mattina e della sera, i rosari e tutte le giaculatorie... ma questa vita non fa proprio per lei. [...] 


[...] Ringrazio molto spesso Romina, non vorrei che, a forza di ripetermi, stesse diventando una specie di... giaculatoria! [...] 



[...] Sentiva le loro giaculatorie, dirette a lei, e ne godeva nell'intimo. Si crucciava con loro della sorte che il caso aveva gettato, come un dado da gioco. [...]


[...] E intanto ripetete le coniugazioni del verbo come giaculatorie, così sarete sicuri di non sbagliare più. Ahaha! [...]

[...] Questo post è nato con la volontà di distinguere una giaculatoria da una preghiera X... però ho trovato veramente poco. Posso rifarmi alla definizione di giaculatoria: una breve preghiera semplice e di facile memorizzazione. [...]


Hanno parlato di questo articolo:


19 commenti:

  1. C'è anche il mio, c'è anche il mio! Per imperituro.
    http://maria-todesco-marytod.blogspot.it/2015/01/ispirararsi.html?showComment=1422956829086#c5281705157688408010
    Mi sa che questa sarà assai dura da utilizzare. Speriamo!
    P.S. Le clausole almeno io le leggo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.P.S. Comunque credo che Elisa (e io) abbia salvato imperituro, non stentoreo... ^_^

      Elimina
    2. Perché mi sfuggono sempre i tuoi post? Forse me li segnali in un posto che non leggo... altrimenti non me lo spiego! Scusa e grazie mille!

      Su, su, sono sicura che sia utilizzabile anche questa.

      P.S. Ehm... coff coff... grazie!

      Elimina
    3. No, è che penso di non comunicarli per via della fretta, eheheheh... XD
      Questo mese svelerò l'arcano. :D

      Elimina
    4. Ah, allora devo usare la telepatia... basta dirlo! Ahah! Grazie ancora.

      Elimina
    5. Niente telepatia, eccolo :D
      http://maria-todesco-marytod.blogspot.it/2015/02/scrivere-una-giaculatoria.html

      Elimina
    6. In generale, se non rispondo ai commenti, vuol dire che non li ho visti (e Blogger ultimamente mi ha giocato troppi scherzetti). Chiedo scusa e aggiungo!

      Elimina
  2. La vecchietta è capitata anche a me.
    Conoscevo questa parola, ma non in maniera molto precisa (ecco). Fatto è che non so proprio come "salvarla" in un post...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vecchiette sono ovunque! Ahaha!
      Un po' di inventiva, su!

      Elimina
  3. Ehm... Non so come dirtelo ma secondo me è rimasto anche l'ultimo significato di "imperituro" sulla parola di questo mese... ^^"
    "Giaculatoria" mi piace tantissimo e so già come usarla! Forse. Spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... potresti dirmelo così: "Romina, ma dove hai la testa, dannazione?". Ma anche come l'hai detto tu va bene. Ho corretto, grazie mille.

      Piace anche a me e sono curiosa di vedere come la utilizzerai! Grazie!

      Elimina
    2. Eccomi, sono già qui. L'ho utilizzata. In un contesto religioso. E senza bruciare come con l'acqua santa! Meriterei un premio solo per questo ;)
      http://it-drama-queen.blogspot.it/2015/02/le-beatrici-stefano-benni.html

      Elimina
    3. Velocissima! Grazie mille!

      Stabilirò un premio per questo solo per potertelo consegnare, ok? Un abbraccio!

      Elimina
  4. Appena ho letto la parola mi è venuto subito in mente un raccontino. Però, ora che ho letto il post, ho capito che non avevo chiaro il concetto di giaculatoria. Ho sempre pensato che nel senso letterale fosse una lode di lunga durata, invece a quanto hai scritto la lunghezza è data dalla ripetizione di una stessa preghiera breve. :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sì, una frase breve ripetuta tante (tantissime) volte. In rete ne trovi moltissimi esempi!
      Sono sicura che ti verranno altre idee.

      Elimina
    2. Come più sopra: Forse. Spero.

      Elimina
    3. Forse. Spero.
      Anch'io! Ahah!

      Elimina
  5. Ho fatto un post con giaculatoria!
    ecco il link:
    https://michelescarparo.wordpress.com/2015/02/20/che-fai-tu-luna-in-ciel/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...