domenica 21 giugno 2015

Assolutamente: uso rafforzativo e uso sostitutivo

Assolutamente: come usare questo avverbio

Qualche mese fa ho scritto un post sulla parola abbastanza per analizzarne gli usi e cercare di risolvere una spinosa questione semantica. Be', oggi, su consigli di Elisa Elena Carollo del blog Drama Queen, ci occuperemo di un problema molto simile legato però all'avverbio assolutamente.


L'origine della questione
La questione in merito è nata discutendo sul significato assunto dalla parola assolutamente nelle risposte alle domande.
Per esempio:
 «Verrai alla festa?»
«Assolutamente».
Ma… assolutamente sì o assolutamente no?

Lo confesso, io rispondo assolutamente soprattutto quando voglio evitare di dire no e spero che la gente capisca (o viceversa). Contorto, lo so, però se rispondo assolutamente di fatto non sto dicendo né  sì né no, ma la gente sente quel che vuol sentire, mentre io conservo la possibilità di fare di testa mia, senza essere accusata di aver mentito. È la stessa ragione per cui, quando qualcuno cerca di usare questo trucco con me, io chiedo sempre di specificare (assolutamente sì o assolutamente no?).
Questo è quello che penso io e che non si discosta molto dall'esito delle mie ricerche in merito di cui vi parlo ora, cominciando dall'etimologia, giusto per fare un po' di chiarezza…

Etimologia
Il temine assolutamente  deriva da assoluto che significa prosciolto, cioè sciolto da confronti. Significa pertanto con certezza (libero da dubbi).

Uso rafforzativo e sostitutivo
L'avverbio assolutamente viene in genere utilizzato per intensificare il significato di un aggettivo (es. assolutamente straordinario) o di un altro avverbio (es. assolutamente sì). L'ambiguità di significato nasce solo quando viene utilizzato da solo, lasciando una parte sottointesa. È infatti comune rispondere assolutamente sì per rafforzare l'avverbio , spesso però per ellissi si decide di sottintendere il e di utilizzare assolutamente al posto del sì olofrastico (cioè quello che sostituisce un'intera frase, per esempio in risposta a una domanda). Di per sé ciò non genererebbe problemi di significato se non per il fatto che la stessa cosa può avvenire anche per il no olofrastico che può essere rafforzato con un assolutamente no o addirittura sostituito con un semplice assolutamente.

Pertanto l'uso sostitutivo di assolutamente al posto dell'affermazione o della negazione ha un significato equivoco (dato che la sua valenza è neutra e serve da rafforzativo), mentre il suo uso rafforzativo è spesso iperbolico e/o non necessario (anche se grammaticalmente corretto, come nel caso di certamente sì/no).

Conclusione
Assolutamente può dunque significare senz'altro  ma anche nient'affatto, quindi, come nel caso di affatto, non bisognerebbe mai utilizzarlo da solo (altrimenti le intenzioni del parlante potrebbero non essere chiare, soprattutto se avulse dal contesto). Come per molti avverbi, il consiglio è poi sempre quello di non eccedere nel loro utilizzo: in molti casi sono tutt'altro che necessari, soprattutto nel contesto moderno in cui la lingua tende fin troppo all'uso di costrutti iperbolici.

E voi? Come usate l'avverbio assolutamente?



13 commenti:

  1. Questa parola quanto mi fa disperare come il famoso che polivalente.
    Mi è capitato qualche anno fa di scusarmi con una persona e le ho detto: "Spero che non si sia offeso."
    Lui: "Assolutamente"
    (Pausa di dubbio. Cerco di tradurre)
    Domando: "Ma assolutamente sì o assolutamente no?"
    Lui: "Assolutamente."
    La pausa raddoppia.
    Insomma non ho ancora capito se l'ho offeso o no XD
    Quindi per non fare che altri rimangano in dubbio, specifico se sì o no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il dubbio ti resterà a vita! Per questo è meglio specificare, soprattutto nella lingua scritta.

      Elimina
  2. Assolutamente... lo uso come rafforzativo quando voglio dire qualcosa di "forte".
    Assolutamente vuoto... asolutamente sicuro...
    Ecco, lo uso così.
    Assolutamente come risosta vaga non mi piace troppo. Lascia quel dubbio che, io che sono insicura, mi sento ancora peggio.... :))

    RispondiElimina
  3. Mi è piaciuto questo post? Assolutamente!
    Scherzo, grazie per aver risolto anche questo mio dubbio grammaticale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per i tanti spunti che mi offri!

      Elimina
  4. Cerco di usarlo il meno possibile, proprio per via di questa ambiguità di significato.
    Credo che il suo uso corrente derivi dalla solita moda di copiare gli inglese (Absolutely yes).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: l'uso e l'abuso di "assolutamente sì" deriva in gran parte da traduzioni e doppiaggi dall'inglese.

      Elimina
  5. Grazie per questa utile ed interessante lezione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto sul mio blog, Matteo! E grazie a te per aver letto e apprezzato il mio post!

      Elimina
  6. Penso che nel parlato si possa intendere "assolutamente sì", con una costruzione ellittica, se però dobbiamo attenerci al significato della parole, l'ambiguità resta. In realtà il problema è un altro, che "cattivi" modelli hanno diffuso l'utilizzo di questo avverbio a sproposito. Detto questo, mi chiedo se sia un vero problema... voglio dire, se l'avverbio fosse un altro, non sarebbe allo stesso modo ambiguo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che, per consuetudine, si può pensare che si dica "assolutamente" in senso affermativo.
      Sui cattivi modelli, purtroppo, hai del tutto ragione.

      E, sì, potrebbe succedere anche con molti altri avverbi, credo. Perché non dovrebbero stare da soli, in genere.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...