venerdì 24 luglio 2015

Equanime: concorso per racconti di 200 caratteri - I vincitori

Eccoci qui, oggi, per la proclamazione del vincitore del concorso Equanime: concorso per racconti di 200 caratteri relativo all’iniziativa Una parola al mese che in questo luglio è dedicata appunto alla parola equanime.
Vi ricordo che siete ancora in tempo (fino al 31 luglio)  per partecipare all'iniziativa scrivendo dei post (che adesso valgono anche dei punti per il Torneo Sostenitori di Una parola al mese!).

Ma ora è tempo di decretare il  racconto vincitore del concorso il cui autore (o la cui autrice) di diritto potrà scegliere la parola del mese di agosto da un mio elenco o su sua iniziativa (purché si tratti di una parola rispondente alle caratteristiche della rubrica).


Come ogni mese ci saranno anche un secondo e un terzo classificato che possono accumulare punti per il Torneo Racconti (5 punti al primo, 3 al secondo e 1 al terzo)! Inoltre vi ricordo che chiunque abbia scritto almeno un racconto ottiene di diritto un punto per il Torneo Sostenitori di Una parola al mese.   

Un sentito ringraziamento va a tutti i partecipanti! I racconti in gara stati 13. Uno in più del mese scorso, però considerando il caldo e il fatto che vi state anche impegnando nel concorso di compleanno, direi che posso essere contenta.

E ora ecco a voi il mio equanime (spero!) verdetto!

Primo racconto classificato
Senza titolo (02) di cristiana2011
Un padre equanime il nostro, nei castighi e negli elogi. Equanime quando c'insegnò a renderlo felice. Equanime quando decise di mostrarci il suo amore : sui lettini la stessa traccia di sangue

Motivazione: Il racconto che parla della cosa meno equanime di tutte vince il concorso, perché proprio nella ripetizione della parola del mese appare crudo il contrasto tra ciò che è giusto e ciò che non lo è, tra ciò che sembra amore e invece è uno dei crimini peggiori di cui un essere umano si possa macchiare.
All’autore o all’autrice di questo racconto spetta il compito di scegliere la prossima parola. Ottiene inoltre 5 punti per il Torneo Racconti

Secondo racconto classificato
Non sono mai stato abbastanza, per te
Non posso lamentarmi, di te: sei stata severa all'occasione e prodiga nei momenti felici. Però, quando ti guardavo negli occhi, non mi bastava vederti equanime: avrei voluto vederti innamorata.

Motivazione: Il non sentirsi abbastanza è un dolore che conosco bene e il racconto parla di vari sentimenti tutti molto densi.  
L'autore/autrice guadagna 3 punti per il Torneo Racconti.

Terzo racconto classificato
Giudizio salomonico di Spartaco Mencaroni
La faida fra i villaggi era costata infinite vite umane. Ora i due capi attendevano il verdetto che avrebbe messo fine alla contesa. Il cavaliere, con un solo equanime fendente, li decapitò entrambi.

Motivazione: Anche se scorre del sangue, c'è pur sempre un po' di ironia e, dato che su questo podio mancava… eccola qui: un sorriso!
L'autore/autrice guadagna 1 punto per il Torneo Racconti.

Gli altri racconti in gara
Qui di seguito gli altri racconti in gara… 

Il figlio del boss traduce dal latino di Michele Scarparo
-aequo animo, iudicati sunt
furono giudicati in modo equanime

-equuo in animo, iudicati sunt
con un cavallo in mente, furono giudicati

Il piccolo mafioso non capiva la differenza.

Senza titolo (01) di Michele Scarparo
Nessuno avrebbe potuto obiettare che il Capo non fosse equanime, eppure lui non sapeva darsi pace per tutte le creature. Meglio non pensarci: Gabriele scrollò le ali e soffiò nella Tromba del Giudizio

L'arbitro. di Patricia Moll
Gli avevano chiesto di essere equanime. Era giusto ma come poteva esserlo? Se c'era una squadra che odiava era proprio quella che giocava contro la sua. Diede il fischio d'inizio.

Una fredda giornata d'ottobre di Michele Scarparo
Il vento equanime d'autunno spazza le foglie secche per farne mucchi indistinti, livellati da tanta giustizia. Eppur destinati a marcire.

Sospiro di iara RM
Sospesa sul ciglio di una scogliera, lasciò annegare
i rimorsi e rimpianti di un' esistenza logora.
Equanime, li seguì poco dopo in quell'abisso.

Senza titolo (03) di Salomon Xeno
La pesatura non finiva più e lui era stanco di quel caldo infernale.
Sotto lo sguardo equanime del collega, Anubi fece uno sberleffo ai quarantadue giudici e latrò: "Alla malora, oggi tutti promossi!"

Cogli l’attimo  di Spartaco Mencaroni
Lungo il sentiero scendeva equanime la luce dell’alba e si posava su un piccolo fiore; il sole, sorgendo, brillò più forte sull’erba, confondendo la penombra. Il fiore che non colsi mai più lo rividi.

Non ti importa di niente di Spartaco Mencaroni
Equanimi sono gli sguardi di chi ha già perduto; con pari indifferenza fronteggia nuove disfatte e non ricercate glorie, vivendo in bilico sul bordo sottile che separa il trionfo dalla rovina.

L’orologiaio saggio di Spartaco Mencaroni
Con gesti misurati tendeva le piccole molle, bilanciando con equanimi contrasti il movimento dei minuscoli ingranaggi. Il tempo, come la vita, scorre prigioniero fra opposte rive insormontabili.

Memorie di iara RM
Equanimi ricordi affiorano come gemme in primavera. Piantati nella mente, muovono al vento della nostalgia non per radicare sterili rimpianti, ma per destare la forza di quei giorni vibranti, felici.

Gli autori
Attendo una commento e una mail (a tamericiromina@gmail.com) da parte dell’autore o dell’autrice che ha vinto il concorso per sapere la prossima parola!
E invito sempre tutti a palesarsi: gli autori sul podio prenderanno punti per entrambi i tornei, ma anche gli altri non se ne andranno a casa a mani vuote, quindi… forza!

Veniamo ora agli aggiornamenti (la situazione è quella di fine giugno, perché il mese di luglio  non è ancora finito).

Punteggi del torneo Racconti
  • Spartaco Mencaroni: 30
  • Michele Scarparo: 9
  • Seme Nero: 8
  • Patricia Moll: 3
  • Iara R.M.: 3
  • Enrico: 1


Punteggi del torneo Sostenitori di Una parola al mese
  • Spartaco Mencaroni: 29
  • Elisa Elena Carollo: 19
  • Maria Todesco: 16
  • Michele Scarparo: 9
  • Patricia Moll: 8
  • Anna Maria Fabbri: 6
  • Seme Nero: 4
  • Cara Malù: 3
  • Iara R.M: 3
  • Donata Ginevra: 1
  • Enrico: 1
  • Salomon Xeno: 1


E il mese prossimo?
Il 3 agosto ci sarà l'annuncio della nuova parola e dal 6 potrete partecipare al nuovo concorso con il mio equanime giudizio! Preparatevi!


Hanno parlato di questo articolo: 




20 commenti:

  1. Complimenti ai vincitori! Causa la confusione dell'ultimo mese, non sono più ben sicuro di cosa abbia scritto :)
    "Il figlio del boss" è quasi certamente mio; "senza titolo 1" e "la giornata d'ottobre" credo siano miei, se non li reclama nessun altro! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai se sono tuoi? Ahaha, io te li assegno, poi vediamo se qualcuno li rivendica!

      Elimina
  2. Il mio è Senza titolo (03)! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era in lizza per il terzo posto, poi quel "alla malora" non mi ha convinto del tutto!

      Elimina
  3. I miei sono: Sospiro e Memorie.
    Complimenti ai vincitori! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver partecipato! Ora che so che sono entrambi tuoi, si nota la stessa "mano".

      Elimina
    2. È strana questa cosa della "mano"...
      Avrei scommesso sugli autori di alcuni racconti in gara e avrei vinto!

      Elimina
    3. Lo stile, spesso, si vede!

      Elimina
  4. Il mio è L'arbitro.
    Faccio i miei più vivi complimenti ai vincitori. Sono stupendi i racconti.
    Il primo soprattutto, Senza titolo 02, è da brividi. Troppo attuale!
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di vederti sempre pronta a raccogliere queste sfide, Pat!

      Elimina
    2. Se mi chiamano prezzemolo coi sarà un motivo.... o no?????? ahahahahaha
      Ma tu sai quanto mi disturba il prezzemolo? ZERO!!!!!!!
      Ciao fanciulli e riparatevi dal caldo!!!!!

      ps tra parentesi devo chiederti scusa ma involontariamente ho "dovuto" copiaare la tua idea della trilogia di racconti in 200 battute. Una mia lettrice mi ha "tirato per i capelli!" ihihihiiiihi.
      Poi da un semplice raccontino è venuta fuori una trilogia con più finali diversi... ops!!!!
      Tu non sai quanto mi ha fatto felice trovare tutta quella partecipazione!!!

      Elimina
    3. Da zizzania a prezzemolo, ti capisco!

      P.S. Hai fatto benissimo, brava!

      Elimina
  5. Il Coniglio si è cimentato nel III classificato "giudizio salomonico", in "cogli l'attimo", "non ti importa di niente" e "l'orologiaio saggio". Complimenti a chi ha scritto i due racconti in testa alla classifica, davvero belli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno non hai vinto tu il primo posto, ormai la gente mi accusava di complotti!

      Elimina
  6. Non ci credo, forse è un'illusione ottica!
    Lassù, al primo posto compare il mio "EQUANIME", primo classificato!

    Grazie Pamela!

    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti, Cristiana! Davvero bello il tuo racconto!
      Chi è Pamela?

      Elimina
    2. Scusa Romina, chissà che associazione d'idee ho fatto!

      Elimina
    3. Ah, credevo fosse qualcuno a cui ti eri ispirata! Ora è tutto chiaro!

      Elimina
  7. Ecco che arriva Cristiana e in due scalcia il conigliesco codino dall'alto podio dove si era comodamente adagiato. Iniziano tempi duri, lepre da scrivania, datti da fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh, tempi duri! Ma sei comunque in testa in classifica! Bravissimo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...