venerdì 12 gennaio 2018

A spron battuto

A spron battuto: una questione di velocità!

Anche se le rubriche non sono più periodiche, sarebbe bello se di tanto in tanto riuscissi a scrivere qualcosa sui vecchi temi cari al blog. Per questo oggi mi ci metto d'impegno e vi presento un nuovo post per Lo dicono tutti, la rubrica dedicata al significato di espressioni di uso comune. Colgo così l'occasione di rispondere alla domanda di Camilla del blog Bibliomania che mi aveva chiesto perché si dice A spron battuto (me l'ha chiesto quasi un anno fa, ma pazienza…).
La ringrazio per il suggerimento e comincio subito il post.  

Sapete cosa significa e da dove ha origine questa espressione? Scopriamolo insieme!


Quando si dice?
In genere si usa l'espressione a spron battuto con il significato di subito, immediatamente, senza alcun indugio.

Facciamo un esempio pratico. Se un'amica vi chiama e vi invita a fare una merenda a base di cioccolata calda e biscotti, voi potete rispondere prontamente: «Metto la giacca e arrivo a spron battuto!».
Del resto, chi cincischierebbe di fronte a una simile proposta?

Un controsenso
Pur essendo un'espressione d'uso comune, prima di documentarmi per questo post non avevo ben idea del perché si utilizzassero queste parole per indicare subito. Una volta scoperto l'arcano, però, mi sono resa conto che mi sarebbe bastato un piccolo sforzo per capire che la chiave di tutto sta nel termine spron e che, una volta sostituito con una forma più comune, tutto è chiarissimo!

L’interpretazione più convincente
L'espressione di cui parliamo oggi, infatti, ha di per sé un'origine molto semplice.

Lo spron  in essa contenuto altro non è che la parola sprone che ha subito un apocope  vocalica nell'espressione.
Lo sprone oggi è forse più noto come sperone, cioè uno strumento attaccato sopra il tacco dello stivale usato dai cavalieri per spronare/stimolare il cavallo ad aumentare la velocità. Questo oggetto cambia forma e dimensione in base al tipo di monta, ovviamente.

Come vi dicevo, una volta capito che lo spron (sprone) altro non è che lo sperone, è facile capire l'origine dell'espressione. Per far aumentare la velocità al cavallo, infatti, bisogna battere lo sperone sul fianco del cavallo, cioè procedere a spron battuto.

Altre interpretazioni
Non ci sono altre interpretazioni, almeno per quel che ho trovato, ma… ho scoperto che si può dire anche a spron battuti, con la i finale. E, in effetti, conoscendone l'origine e il significato, pare quasi più sensato utilizzare l'espressione al plurale!

Conclusione
Ultimamente non sto scrivendo post a spron battuto, lo so, ma spero comunque che questo vi abbia incuriosito e di presentarvi presto qualche altra curiosità sulla nostra bellissima lingua!

E voi? Avete mai usato questa espressione? Se sì, quando?

Cosa amate fare a spron battuto?


8 commenti:

  1. Una delle poche espressioni di cui conoscevo l'etimologia. Quanto all'uso, no, non l'ho mai usata perché la percepisco come arcaica. E forse perché mi suggerisce un po' di ripulsa pensando al povero cavallo che riceve colpi di sperone sui fianchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche a me mette un po' di tristezza: povero cavallo!

      Elimina
  2. Cara Romina, ora non esagerare, prendi con calma l'anno nuovo, sai in fretta ci si può fare pure male...
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo al 15 di gennaio e ho scritto solo due post quest'anno, quindi direi che me la sto prendendo con calma. Non preoccuparti, tranquillo. Buon inizio settimana!

      Elimina
  3. Effettivamente l'ho usata spesso questa espressione, ne conoscevo anche il significato per così dire "equestre"
    Bellissimo ritrovare questa rubrica.
    Buon fine settimana a tutta la famigliola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Nick, io ci provo a scrivere qualcosa di tanto in tanto!
      Buon inizio settimana anche a voi!

      Elimina
  4. No, mai usata ma conoscendo il significato di sprone bene o male avevo intuito il senso! Ciao Romina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non era difficile dedurlo, però io non ci ero arrivata!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...