giovedì 25 agosto 2011

Scrivere: Le mie W questions 4. Where? - Dove? (prima parte)

Oggi comincio a rispondere alla quarta domanda “Where?” che sarà suddivisa in tre parti: “dove scrivo?”, “dove cerco ispirazione?” e “dove sono disponibili i miei libri?”.
·         Dove scrivo?
Di solito scrivo al computer soprattutto quando creo racconti, favole o romanzi, così posso rapidamente correggere senza troppe cancellature e senza dover poi riscrivere tutto in bella copia. Inoltre, ormai, il formato elettronico è d’obbligo per comunicare e condividere con i lettori, gli altri scrittori e perfino gli editori.
Quando sono fuori casa, però, ho sempre con me qualche penna (minimo tre, per il mio "teorema delle tre penne" che un giorno devo proprio raccontarvi per farci insieme quattro risate) e un block notes  dove appuntare alcune impressioni, frasi, parole o qualche breve poesia. Così mi ritrovo a scrivere in treno, in pullman, per strada appoggiata a un guard-rail, sullo scontrino di un negozio, … Nei pochissimi casi in cui non ho nemmeno un coriandolo di carta su cui scrivere o non posso fermarmi, digito un messaggio sul cellulare oppure registro la mia voce per intrappolare quell’attimo d’ispirazione che poi fugge via. A volte, quello che scrivo con tanto impeto, poi, non merita di essere rielaborato e condiviso, ma conservo sempre tutto, archiviando ogni cosa con precisione nel mio computer, perché una frase che oggi pare inutile domani potrebbe divenirmi indispensabile e perché ogni parola è come un tassello di un puzzle: può sembrare inutile, ma ora della fine servirà per completare l’immagine.


Hanno parlato di questo articolo:




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...