lunedì 16 luglio 2012

Olimpiade: giveaway per scrittori!


Per la serie le cose troppo facili non mi sono mai piaciute, ecco un secondo giveaway un po’ più articolato. Si chiama L’Olimpiade. Eh già, prima apro una Palestra di scrittura e ora organizzo una piccola Olimpiade! La prossima volta che mi accusano di non essere una persona sportiva saprò come ribattere!

Oggi vi spiego come funziona, domani aprirò un post in cui potrete partecipare, così questo rimane a disposizione per la richiesta di chiarimenti.


In cosa consiste L’Olimpiade?
L’Olimpiade si compone di cinque piccole gare.
  1. Acronimi: Scegliere una di queste parole: blog, compleanno, post, regalo, libro, SOGNO. Considerarla come un acronimo e inventare la sua formula estesa.  [L’acronimo è un nome formato con le lettere o le sillabe iniziali o finali di determinate parole di una frase o di una definizione].
  2. Similitudini: Scrivere una similitudine originale e poetica che continui la frase Scrivere è come…
  3. Rime: Scrivere una quartina con rima alternata (verso di lunghezza libera) sull’importanza della critica.
  4. Accenti: Scrivere una frase di senso compiuto in cui compaia una stessa parola scritta un volta con l’accento e una volta senza (ovviamente senza errori!).
  5. Descrivere un personaggio: Scrivere una brevissima (massimo 500 caratteri) ma originale descrizione di un personaggio.
Per darvi una mano, ho inserito alcuni riferimenti a post su questi argomenti.
Come vedete, ci sono alcuni degli argomenti e/o tematiche di cui ci siamo occupati in questo anno. Questo concorso è un po’ un modo per ripassare e sperimentare insieme!

Come partecipare?
Potete partecipare a una sola gara o a più gare oppure a tutte.
Pensateci bene e poi riportate in un unico commento tutte le vostre gare (se volete potete inserire le gare in commenti diversi, poi io le raggrupperò in seguito, l’importante è che commentiate sempre con lo stesso nickname). Nel post di oggi potete fare domande e chiedere qualsiasi cosa concernente L’olimpiade, invece domani aprirò il post in cui dovrete lasciare unicamente il vostro commento di partecipazione. Avrete tempo un mese a partire da domani, quindi non c’è fretta.

Come si stabilirà il vincitore/la vincitrice?
La partecipazione a ogni gara vi darà 5 punti e la partecipazione a tutte vi darà 5 punti extra (quindi 30 punti in totale).
Ogni partecipante dovrà poi, dopo la scadenza, stillare una classifica di gradimento con il nome degli altri partecipanti (pena l’esclusione dal giveaway). Vi lascerò due settimane di tempo, così che tutti possiate votare con calma.
In base alle vostre classifiche ogni partecipante riceverà dei punti che verranno sommati a quelli relativi alla partecipazione.  In teoria potrà vincere anche una persona che ha partecipato a un’unica gara, se viene votata molto dagli altri. E una persona invece che partecipa a tutte senza sapere ciò che fa potrà non ricevere molti voti dalle classifiche anche se ne otterrà 30 per le varie partecipazioni. Insomma, io spero che vengano premiati il talento e l’impegno, alla fine!
Dopo le vostre classifiche vi comunicherò il vincitore ed esporrò i calcoli dei punteggi di ogni partecipante per maggior trasparenza.

Cosa si vince?
Dato che il lavoro è più gravoso e prevedo meno partecipanti, premierò solo il primo classificato che si prenderà una copia di entrambi i miei libri (Voliamo Insieme con la Fantasia e La mia amica Clorinda).  Lo so, ancora questi due miei libri… portate pazienza, spero presto di avere nuove pubblicazioni da proporvi.

In conclusione
Da domani (17 luglio) fino al 17 agosto potete partecipare a una o più delle gare dell’Olimpiade lasciando un commento nel post che lancerò domani.
Dal 18 agosto al 31 agosto i partecipanti dovranno stillare una classifica di gradimento sulle prove degli altri concorrenti (le modalità verranno esposte nel post dedicato che  uscirà il 18 agosto) pena l’esclusione dal concorso.
I primi giorni di settembre vi comunicherò il vincitore o la vincitrice!

Insomma, mi rendo conto che è più complesso dell’altro giveaway, ma sicuramente chi si cimenterà in queste prove avrà anche meno concorrenza. E poi qui non è il caso a farla da padrone, ma il talento e l’impegno saranno premiati!

Vi starete anche chiedendo come faccio a inventarmi cose così contorte? Be’, magari un giorno ve lo racconterò!

Ovviamente potete partecipare a entrambi i giveaway.


Riporto qui di seguito l’avvertenza che ho inserito anche nell’altro giveaway.

AVVERTENZA: Esistono normative sul fenomeno del giveaway a mio avviso poco chiare. Comunque io qui regalo copie dei miei libri. Questo "concorso" non mi porta alcun vantaggio economico, al massimo un aumento di visite per il blog (e non avendo pubblicità di terzi sul blog, questo non si traduce in denaro). Se io volessi prendere alcune copie dei miei libri, andare in una grande piazza e lasciarne qualche copia a dei passanti potrei farlo, non vi pare? Ecco, questo giveaway è la stessa cosa, solo che ci sarà una classifica per decidere chi si aggiudicherà le copie omaggio. Viste le continue discussioni che ho letto in rete su questo tema ho sentito il bisogno di aggiungere queste poche righe al post per spiegarvi il mio pensiero in proposito.

12 commenti:

  1. Risposte
    1. E all'ultimo minuto ho tolto la corsa sui carboni ardenti! Ah!

      Elimina
  2. Diabolica è dir poco....! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su, non esageriamo... dopotutto partecipare a una sola gara non è impossibile! Una frase su gli accenti o una similitudine non vi faranno impazzire. E io che l'ho fatto per voi! Per darvi un giveaway in cui essere creativi! Ops, mi si vede la coda appuntita...

      Elimina
  3. Ti chiameremo Luciferina!
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è male come soprannome, sai? E pensare che io ero un angioletto... come sono caduta in basso!

      Elimina
  4. Questa è cattivissima, sappilo!
    Adesso ci rifletto e vedo se salta fuori qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto avrete un mese di tempo a partire da domani... così potrete meditare a lungo sulle cinque prove e sulla mia capacità di inventare cose contorte!

      Elimina
  5. Alcune domande:

    2. Ci si deve limitare strettamente alla similitudine (es. scrivere è come mangiare aglio) oppure si può fare cose più articolate (es. scrivere è come mangiare aglio: non aiuta le relazioni sociali)?

    2 e 4. "frase" s'intende in senso ampio o stretto? Spesso non si distingue tra proposizione, frase e periodo, nel linguaggio comune, utilizzando sempre "frase" per tutti e tre, ma in grammatica come tu ben sai è diverso.

    5. Il personaggio può essere anche inventato? O magari DEVE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque...

      2. La similitudine ci deve essere, poi si possono fare cose più articolate come il tuo esempio che tra l'altro condivido!

      2 e 4. Per frase, intendo proprio frase, comunque anche un periodo può andare bene. Per farla semplice così che spero sia chiaro a tutti, consideriamo "frase", in questo contesto, un insieme di parole di senso compiuto dalla lettera maiuscola all'inizio al punto alla fine. So che non è la definizione corretta di frase e corrisponde più al periodo senza nemmeno esserlo, in effetti. Forse farò un post per specificare queste termini prima o poi.

      5. Il personaggio può essere inventato, anzi è meglio. Si può anche scegliere un personaggio esistente, basta non fare copia incolla di una descrizione di altri.

      Spero di aver chiarito, altrimenti chiedi pure!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...