lunedì 10 giugno 2013

Aforismi

Aforismi: come scriverli e le differenze con i racconti in 200 caratteri. 


Un aforisma è una breve affermazione che condensa in poche parole un pensiero, in genere di carattere morale o esistenziale. La brevità è una delle sue caratteristiche più significative. In uno dei suoi più celebri aforismi lo scrittore italiano Gesualdo Bufalino affermò: Un aforisma benfatto sta tutto in otto parole. Nella sua brevità sta quindi la sua forza, in quanto permette di ottenere una maggiore incisività. Il che rende la maggior parte dei miei aforismi ben poco incisivi… ahahah!


Scrivere un aforisma non è affatto facile. Per prima cosa occorre avere una verità da dire, poi bisogna trovare un modo interessante per dirla, senza scadere in banalità.
Come diceva Herman Hesse: L'aforisma è una sorta di gemma, tanto più preziosa quanto più rara, e godibile solo in dosi minime.

Aforismi e opinioni 
Un aforisma esprime brevemente un pensiero sul mondo o sulla vita (spesso non esente da una velata ironia). Attenzione però a non confonderli con delle semplici opinioni. La differenza sta nel fatto che le opinioni necessitano di argomentazioni (più o meno lunghe), mentre l'aforisma è una pura considerazione, priva di delucidazioni e discussioni. In un aforisma non troverete quindi mai la dicitura secondo me...

Aforismi e racconti in 200 caratteri
Ho deciso di parlare di aforismi perché nella sezione Schegge di narrativa della Palestra di scrittura, spesso capita che al posto di racconti in 200 caratteri vengano postati degli aforismi. La brevità che accomuna quei racconti agli aforismi spesso è infatti foriera di confusione.
Ciò che differenzia un aforisma da un racconto brevissimo é che quest'ultimo ha una trama, racconta quindi una storia, mentre l'aforisma è semplicemente l'espressione di un pensiero, cioè una breve considerazione su di un argomento.
Vediamo un esempio per chiarire…
Non c’è tradimento peggiore di uno non confessato.
Si tratta di un aforisma. Una verità detta in poche parole (ovviamente l’ho inventato io, quindi non parlerei di verità assoluta! Ahahah). 
Errore
«Non posso perdonarti» sospirò Anna, sconvolta.
«Ma io ti amo… è stato un errore» tartagliò Mauro.
«Non c’è tradimento peggiore di uno non confessato. Avresti dovuto dirmelo».
Questo è un racconto brevissimo. Pur contenendo la stessa frase sopra presentata come un aforisma, è inserita in un contesto tale da renderla parte di una trama e quindi in tutto e per tutto un racconto.

Ma non lasciatevi trarre in inganno: la differenza tra aforisma e racconto brevissimo non sta solo nella lunghezza e nel mettere qualche elemento di contorno! Vediamo quindi un altro esempio.
È meglio aver amato e perso, che non aver amato affatto.  
Aforisma di Lord Alfred Tennyson
  
 L'avevo amata e poi l'ho perduta, ma sono convinto che sia stato meglio che non averla amata affatto
Racconto breve di Marco Lazzara

Il concetto è lo stesso, ma nel racconto c'è una parvenza di storia, s'intravedono due personaggi, mentre l'aforisma è impersonale.

Aforismi e citazioni
Si può citare un aforisma, ma non tutte le citazioni sono automaticamente aforismi (i pollici sono dita, ma non tutte le dita sono pollici).
Come disse il saggio: Non c’è tradimento peggiore di uno non confessato.
In questo caso, la frase sottolineata è la citazione di un aforisma.
Ovviamente però le citazioni possono essere di vari tipi (per esempio la citazione di un passaggio di un libro o delle battute di un film.

Oscar Wilde: il maestro degli aforismi
Oscar Wilde è uno scrittore molto noto per i suoi aforismi, quindi mi sembra bello citarne alcuni in questo post.

  • Gli uomini vorrebbero essere sempre il primo amore di una donna. Questa è la loro sciocca vanità. Le donne hanno un istinto più sottile per le cose: a loro piace essere l'ultimo amore di un uomo.
  • I matrimoni senza amore sono orribili. Ma vi è qualcosa di peggiore di un matrimonio assolutamente senza amore. è il matrimonio in cui vi sono amore, fedeltà, devozione, ma solo da una parte: uno dei due cuori si spezzerà sicuramente.
  • I piaceri semplici sono l'ultimo rifugio della gente complicata.
  • L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.
  • In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati.
  • Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni.
  • A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.


E questi sono solo alcuni… ne ha scritti veramente tantissimi, un libro intero! 

Aforismi scientifici
Anche nel modo della scienza sono presenti degli aforismi, i quali permettono di condensare in poche semplici parole un principio alle volte complesso.
Alcuni esempi:
  • Nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma (Principio generale della Fisica e della Chimica)
  • Il simile scioglie il simile (Principio base della miscibilità delle sostanze)
  • Mai dar da bere all'acido (Regola operativa di laboratorio per diluire le soluzioni di acidi e basi)
  • L'unione fa la stabilità (Principio alla base della formazione del legame chimico; aforisma del dott. Marco Lazzara usato durante le sue lezioni agli studenti) 

Tweet
Per concludere, si può rintracciare una sorta di parallelismo tra alcuni tipi di tweet e gli aforismi. Ovviamente dipende dal tipo di tweet, perché ci sono anche cinguettii molto insulsi e davvero lontani dalle verità assolute! Ah!

 Conclusione
Spero di aver chiarito un po’ cosa si intende per aforisma. Il post è stato scritto in collaborazione con Marco Lazzara che ringrazio per l’aiuto e gli ottimi suggerimenti!


Se volete, potete citare nei commenti un aforisma che amate o scriverne uno…



Palestra di Scrittura
Per approfondire questo argomento in modo pratico visitare la sezione della "Palestra di scrittura"dedicata agli aforismi in Palestra






Hanno parlato di questo articolo: 







26 commenti:

  1. alle superiori ci fecero leggere Il ritratto di Dorian Gray. Già in quell'edizione c'erano alcuni suoi aforismi. Tutto il romanzo poi è costellato di aforismi.
    Una cosa che mi sembra appartenere agli aforismi è l'assoluta certezza. In tutti quelli che ho letto e che ho riportato anche nel mio blog sembrano puntare dritto alla meta, scagliati con piglio sicuro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho letto "Il ritratto di Dorian Gray" e, sì, direi che contiene molte frasi che possono essere considerate aforismi.

      L'aforisma rivela la sua verità e non tiene conto di altre possibilità (ma che cos'è poi la verità?).

      Elimina
    2. Che cosa è verità? Inerzia; l’ipotesi che ci rende soddisfatti; il minimo dispendio di forza intellettuale. (Aforisma di Friedrich Nietzsche)

      Aforisma: una verità detta in poche parole ma detta in modo da stupire più di una menzogna (Giovanni Papini).

      Marco Lazzara

      Elimina
    3. Ottima risposta, Marco, e grazie ancora per l'aiuto!

      Elimina
  2. Non lo so citare a memoria, ma La Rochefoucald (altro grande autore di aforismi paragonabile a Wilde per acutezza) diceva più o meno: i vecchi danno buoni consigli solo perché non possono più dare cattivi esempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo lo diceva anche Fabrizio De Andrè...

      Elimina
    2. Per motivi cronologici occore attribuire l'originalità a La Rochefoucald ;-)
      La citazione precisa, reperita poco fa su un sito francese, è

      Les vieillards aiment à donner de bons préceptes, pour se consoler de n'être plus en état de donner de mauvais exemples

      Elimina
    3. @Ariano: Bellissimo aforisma, direi! Traduco (sperando di non fare gaffe) la versione originale per i non francofoni: "I vecchi amano dare buoni precetti per consolarsi di non essere più in condizione di dare dei cattivi esempi".

      @TOM: Purtroppo le cose geniali spesso sono già state dette... che sfortuna!

      Elimina
    4. Beh, non è un mistero che De Andrè pescasse a piene mani oltralpe. Molte sue canzoni sono infatti rivisitazioni di Georges Brassens. Di quest'ultimo, altro grande dispensatore di aforismi, vi cito questo: "Il cuore a vent'anni si posa dove l'occhio si posa."

      Elimina
    5. E vogliamo parlare del grande Buck? "The difference between a democracy and a dictatorship is that in a democracy you vote first and take orders later; in a dictatorship you don't have to waste your time voting."
      Attuale come non mai, il vecchiaccio....

      Elimina
    6. Be', hai citato dei veri grandi!

      Come sopra traduco (vi avviso che non conosco altre lingue... ahahah): "La differenza tra una democrazia e una dittatura è che in una democrazia si vota prima e si prendono ordini dopo, in una dittatura non si perde tempo votando".

      Decisamente e tristemente attuale, hai ragione, TOM!

      Elimina
    7. 花は桜木人は武士
      (famoso aforisma giapponese... ehehehe)

      Elimina
    8. Ho chiesto aiuto a Google translator senza però ottenere risultati soddisfacenti. Riguarda fiori e samurai o cose del genere, ma io e il giapponese abbiamo avuto scarsi contatti. Dell'arabo almeno so l'alfabeto, gli ideogrammi invece sono un mondo che mi è oscuro! Qui mi devo arrendere. Ahahah!

      Elimina
    9. Si narra che il colore dei fiori del ciliegio in origine fosse candido ma che, a seguito dell’ordine di un imperatore di far seppellire i samurai caduti in battaglia sotto gli alberi di ciliegio, i petali divennero rosa per aver succhiato il sangue di quei nobili guerrieri. Un antico verso giapponese recita "hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero" (come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini).

      Elimina
    10. Che bella spiegazione! Grazie mille! Ora è tutto più chiaro.

      Elimina
  3. Gli aforismi sono decisamente affascinanti!
    Anche tutti quelli che ho appena letto sono veramente belli.
    Ottimo post!

    P.S. Ho solo una domanda. Prendo un pezzo di film d'animazione che mi piace moltissimo: "Ti preoccupi troppo di ciò che era e ciò che sarà. C'è un detto: ieri é storia, domani è un mistero... ma oggi è un dono, per questo si chiama presente". Se io mi limitassi a dire "ieri è storia, domani un mistero...ma oggi è un dono, per questo si chiama presente", non diventerebbe un aforisma? Almeno a me sembra qualcosa di universale. Poi certo, se io cito Mignolo col Prof con il loro famosissimo "Tentare di conquistare il mondo!", non è un aforisma. :D Ma perché rimane vincolato al testo. Se io estraessi una frase da un racconto/film, decontestualizzandola, non si può considerare un aforisma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quella frase può essere considerata un aforisma se tolta dal contesto. Anzi, secondo me, è stata usata come citazione di un aforisma anche nel film.

      Comunque alcune frasi di film possono diventare aforismi, se decontestualizzate. A volte diventano persino dei modi di dire più celebri del film stesso.

      Elimina
    2. Ovviamente si può anche inserire l'aforisma all'interno di un discorso, non deve essere per forza un qualcosa di isolato. Infatti molto spesso nasce per estrapolazione da un discorso (esempio: il romanzo "Il lungo addio" di Raymond Chandler, che è disseminato di aforismi).

      Quanto alla cinematografia... Alcuni esempi.
      1) "Sei tutto chiacchiere e distintivo!" (da "Gli Intoccabili"). Questa è una frase famosissima, ma non è un aforisma, perchè è un'affermazione rivolta a un personaggio, non è quindi impersonale e di senso generale.
      2) "Clark Kent è la critica di Superman alla razza umana" (da "Kill Bill, Volume 2"). Questa sembra quasi un aforisma, perchè in effetti è una riflessione concettuale molto specifica, ma le manca quella componente sulla condizione morale o esistenziale dell'uomo o sul mondo e la vita che sono tipiche degli aforismi.
      3) "Domani è un altro giorno" (da "Via col vento"). Ecco: questo può essere considerato un aforisma.

      Marco Lazzara

      Elimina
    3. Spieghi sempre le cose in modo chiaro, Marco. Io mi arrampico sugli specchi mentre tu rendi tutto così semplice... ottima spiegazione!

      Elimina
    4. Grazie mille Marco! :D

      Comunque probabilmente è vero, solo che adesso quel detto lo si trova solo relato al film. Grazie anche a te, Romina. :)

      Elimina
  4. Mi ricorda una serie di storie brevi di PK riguardanti la vita di un tizio che aveva deciso di ritirarsi in un monastero tibetano. Gli aforismi orientali sono più ermetici, e il protagonista cercava di raccapezzarsi con gli insegnamenti del maestro... spesso realizzando che non significavano nulla!
    Ma questo è un altro estremo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rischio di essere troppo ermetici è quello di non farsi capire! Spesso però è un modo per "selezionare" le persone che potranno aver accesso al messaggio.

      Elimina
  5. Ci tenevo a dire (perchè lo dico ai miei studenti) che "Nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma" è un celeberrimo aforisma di Lavoisier, uno dei padri della Chimica. Mi sembra sempre doveroso citare l'autore.

    Marco Lazzara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Legge della conservazione della massa, mi pare...
      Ottima citazione!

      Elimina
    2. Esatto, la legge di Lavoisier.

      M.L.

      Elimina
    3. I miei professori di chimica saranno contenti di non aver buttato parole al vento! Qualche nozione me la ricordo, dai.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...